banner living 115x60 TRIENNALE 115x60 MAXXI 115x60 PALAZZO REALE 115x60

A CASA DI... B&B ITALIA

BB ITALIA per ME LONDON 2

BB - Grande Papilio

Ci sono tante aziende che si occupano di design, ma poche di loro possono vantare una storia come quella di B&B Italia, che oggi vi racconterò. L’azienda è famosa in tutto il globo, ma io non volevo limitarmi a scrivere l’ovvio, volevo proporvi qualche cosa di nuovo, quasi un “dietro le quinte” di un Made in Italy ancora da scoprire. Ho quindi chiamato Fiorella Villa, PR&Communication Manager dell’azienda, e ho fissato un appuntamento nella storica sede di Novedrate. Quando si arriva in B&B Italia, se si è amanti del design, si resta affascinati già dall’edificio degli uffici. Un progetto di un giovanissimo Renzo Piano e Richard Rogers risalente al ’72, ma di una modernità tutt’oggi disarmante. Il parallelo con il Centre Pompidou di Parigi, inaugurato nel ’77, è quanto mai ovvio. L’ambiente è luminoso, moderno, a tratti essenziale. La gente si muove da un ufficio all’altro, intenta a far muovere una grossa realtà, e a far bene il proprio lavoro, con passione. Il complesso è diviso in tre strutture: la palazzina degli uffici, la produzione (la prima ad essere stata costruita verso la fine degli anni ’60) e l’edificio che ospita il CR&S e lo showroom (dove troviamo anche un’area “museo” dedicata alle pubblicità storiche e ai riconoscimenti che in tanti anni B&B Italia ha conquistato, come i quattro Compassi d’Oro, il riconoscimento più significativo nel campo del design industriale italiano). Il fondatore, Piero Ambrogio Busnelli, uomo caparbio, capace di intuire le esigenze di mercato, convinto delle proprie idee e intuizioni, ha saputo spingere la sua azienda al limite della perfezione! Quando si parla di B&B Italia infatti, è quasi superfluo parlare di qualità, poiché è parte integrante del DNA dell’azienda, da sempre.

QUANDO IL DESIGN “NON INVECCHIA”

In B&B ITALIA la qualità è scontata. Meglio allora raccontare la tecnologia, la ricerca e la cura maniacale per creare oggetti che devono durare nel tempo. Mi dicono che ci sono clienti che, a distanza di tantissimi anni, chiedono di sostituire le fodere di un divano ancora in perfetto stato, come se fosse stato consegnato il giorno prima. Visito la produzione, dove macchinari specializzati iniettano poliuretano a freddo schiumato in stampi che girano in modo ordinato. Ogni stampo corrisponde ad un prodotto. Mi fanno vedere come vengono realizzati un divano, una sedia e una poltrona. L’anima di qualsiasi complemento d’arredo parte da questa idea innovativa e complessa, ma capace di creare strutture che devono resistere al passare del tempo. Passo poi al reparto dove vengono tagliati i tessuti e le pelli. Gli addetti controllano scrupolosamente ogni centimetro di tessuto, ogni pelle, scartando le parti non idonee al confezionamento. Questo reparto prepara “la pelle” che viene indossata da ogni divano, sedia, poltrona o letto. Tutto deve calzare a pennello, senza margine d’errore! Ogni pezzo viene realizzato solo dopo che il cliente ha fatto l’ordine e, a campione, viene costantemente verificato che si rispettino gli standard qualitativi prefissati. Tutto parte dal CR&S, Centro Ricerche e Sviluppo, dedicato a Piero Ambrogio Busnelli, nel quale l’azienda investe annualmente più del 3% del fatturato. Un edificio di 8.000 mq, su tre piani, progettato da Antonio Citterio, Patricia Viel and Partners, in cui sono situati gli uffici di ricerca, i laboratori di sviluppo prodotto, l’archivio storico, la sala fotografica, grafica e pubblicità e aule per la formazione e lo showroom. Ho visitato tutto, tranne l’area “top secret”, dove nascono i nuovi prodotti, la vera fucina delle idee, dove i migliori Designer al mondo convergono per condividere progetti e fantasie! Solo un ristrettissimo numero di dipendenti sono autorizzati ad entrare, questa è l’unica area interdetta di tutta l’azienda... fantastico!!! Mi è piaciuto molto questo aspetto, trasmette quell’atmosfera di “segreto” che anticipa grandi cose.

B&B IN TRIENNALE

La mia visita prosegue nello showroom, lo spazio dove si trova buona parte della produzione, sia B&B Italia, sia Maxalto. La prima si caratterizza per la capacità di interpretare il contemporaneo, la qualità, il forte contenuto di design, innovazione e tecnologia (grazie alla collaborazione di nomi eccellenti del design internazionale), la seconda, nata nel ’75 e oggi coordinata da Antonio Citterio, si è distinta per l’eccellenza nella lavorazione del legno e rappresenta oggi una gamma completa di arredi di sapore “new classic” a cavallo tra l’artigianato sofisticato e le nuove tecnologie. Il sito istituzionale, www.bebitalia.com, racconta tutto, ma ci sono due cose che ancora vorrei aggiungere. Attraverso i due marchi, B&B Italia e Maxalto, l’azienda è diventata membro della fondazione Altagamma (www.altagamma.it), che riunisce aziende italiane di reputazione internazionale che operano nella fascia più alta del mercato ed esprimono la cultura e lo stile italiano nel mondo. Inoltre, per gli amanti di mostre e design, dal 6 aprile 2013 al 24 febbraio 2014, B&B Italia partecipa alla sesta edizione del Triennale Design Museum dal titolo “Design. La sindrome dell’influenza”. L’installazione è dedicata ad un’attitudine propria del design italiano, cioè quella capacità di assimilazione, interazione e confronto con altri linguaggi e altre culture atta ad avviare nuovi progetti e nuove elaborazioni. Una cosa in più da scoprire dell’immenso mondo B&B e un altro esempio di come questa azienda sposi sempre più il futuro e l’innovazione mantenendo salde le sue origini di un vero made in Italy, apprezzato in tutto il mondo!

 

B&B ITALIA

Store Milano Via Durini, 14
www.bebitalia.com

Luca Medici

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.my-home.biz

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Casa