SALERNO - MONTECORVINO. AL VIA IL PICENTIA SHORT FILM FESTIVAL 2019

PICENTIA SHORT FILM FESTIVAL

SALERNO  - MONTECORVINO

PICENTIA SHORT FILM FESTIVAL 2019

aperto il bando di selezione per la terza edizione

A parlarne è stato il direttore artistico Antonio Palo

Auditorium "don Gerardo Senatore"

Piazza Duomo .  Montecorvino Rovella, Salerno 

DeLisio Palo Capacchione

Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno in Campania, è stato ufficialmente aperto il bando di selezione per la terza edizione del Picentia Short Film Festival, kermesse internazionale del film corto. Ad annunciarlo, in una video-intervista sui social, il direttore artistico Antonio Palo.  Tre le categorie di concorso che, affiancate a quelle della precedente edizione (Horror&Thriller, Drama&Social e Comedy&Comic), andranno a rinnovare il festival. Past&Future sarà la sezione destinata ai cortometraggi storici e fantascientifici, Docs quella riservata ai documentari (per quest’anno a tema libero) e Music Video quella riservata ai videoclip musicali.  Con l’introduzione delle nuove sezioni, cambiano anche i criteri di selezione: si passa da un massimo di undici, a venti minuti per i cortometraggi e vengono aggiunti i tetti di cinquantadue e quattro minuti, rispettivamente, per documentari e videoclip musicali. Confermata, invece, la piattaforma FilmFreeWay.com desinata alle iscrizioni, per le quali ci sarà tempo fino al sette luglio di quest’anno.  Una terza edizione all’insegna dell’innovazione, ma anche della riaffermazione dei nostri valori – ha dichiarato il direttore artistico Antonio Palo – Il Picentia è un festival organizzato dai giovani, per i giovani, che crea, seppur limitatamente, posti di lavoro. Il nostro è un evento capace di mettere in moto il motore sociale ed economico nei comuni in cui ha luogo”.   Rinnovata anche la direzione artistica. Ad affiancare Palo, infatti, ci saranno Luca Capacchione ed Erica De Lisio, rispettivamente di Montecorvino Rovella e di Salerno. Due giovanissimi che abbassano l’età media del direttivo a soli ventidue anni, ponendo il Picentia come uno dei festival del cinema con la direzione più giovane d’Italia.