VALLE D’AOSTA - COGNE. GRAN PARADISO FILM FESTIVAL 2019 “I VINCITORI”

GPPF LA PREMIAZIONE

FILM FESTIVAL GRAN PARADISO  22* edizione 2019

“I VINCITORI”

AIGLE

STAMBECCO DOROIn Valle d'Aosta a Cogne il Gran Paradiso Film Festival 2019 lo “Stambecco D’oro” a Aigle et gypaète, les maîtres du ciel” di Anne ed Erik Lapied il vero e incontrastato trionfatore (valore del premio 5mila euro). al 22° Gran Paradiso Film Festival. Chiude con un successo crescendo di pubblico e di appassionati che ha fatto registrare un + 25% la settimana del Concorso Internazionale e del CortoNatura che ha visto incoronare Anne ed Erik Lapied con il Trofeo Stambecco d’Oro, premio principale del Festival. Il film dei registi francesi ha ottenuto anche il Premio Ente Progetto Natura awarded by CAI (da 1.500 euro ), assegnato dalla giuria tecnica e così motivato: “Anne ed Erik Lapied non raccontano storie: sono dei documentatori, degli osservatori degli avvenimenti che scorrono davanti alle loro cineprese ritagliati su un magnifico fondale. Quegli animali, coprotagonisti del film appartengono a 18 specie diverse. Lo scrivono i Lapied nei titoli di coda. Un omaggio. La voce di Anne è calda e efficace.” Il Trofeo Stambecco d’Oro Junior, attribuito dalla giuria dei più piccoli è stato invece assegnato ex equo a “Age of the big cats – The origin” di Martin Dohrn e a “Blu planet II – The ocean” di Jonathan Smith, James Honeyborn e Mark Brownlow. Il premio CortoNatura (da valore di 1.000 euro) è andato invece a “Uno strano processo”, del regista svizzero Marcel Barelli. I premi della giuria tecnica sono stati rispettivamente assegnati a: “In the realm of the spider – tailed viper” di Fathollah Amiri (premio Wwf), e “Magic island – Life on the largest volcanic island in the world” (Premio Lipu) di Jan Haft.  Il premio Parco Nazionale Gran Paradiso – della Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta dal valore di 1500 euro – è stato assegnato a “Queen whitout land” di Asgeir Helgestad. Infine, due menzioni speciali del Parco Nazionale Gran Paradiso sono state attribuite a “My Congo” di Doug Hope e al cortometraggio “L’envol” di Aurelien Prudor. Appuntamento sempre a Cogne per la 23* edizione 2020, si preannunciano grandi novità

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Eventi