ForestaMi: 3 milioni di alberi a Milano nel 2030

ForestaMi

ForestaMi

3 milioni di alberi a Milano nel 2030

Più di duemila persone hanno animato la serata del 17 luglio in piazza Gae Aulenti, palco del “Know You Can Concert”, uno spettacolo di musica e luci che ha visto protagonisti alcuni giovani talenti e l’impegno per l’ambiente, organizzato dal Gruppo AXA Italia. L’iniziativa ha visto la partecipazione, tra gli altri, dello special guest Gué Pequeno, Rossella Brescia e Luca Abbrescia, accompagnati sul palco da Brenda Carolina Lawrence, Myriam Ayaba e Carmen Pierri, (tre dei 4 finalisti di The Voice of Italy 2019) e Mike Baker, vincitore del contest sui giovani talenti promosso da AXA. Artisti, talenti ma anche istituzioni, con la partecipazione del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, insieme per parlare di sfide collettive, prima tra tutte quella ambientale, e per ribadire che, mai come oggi, ognuno di noi col proprio talento individuale può apportare un contributo fondamentale per un mondo più sostenibile, un mondo migliore. Il Gruppo AXA Italia finanzierà (con un importo di 100mila euro) uno dei progetti pilota di ForestaMi, di forestazione urbana e piantumazione che riguarderà gli spazi esterni delle scuole dell’area metropolitana milanese. L’iniziativa, inserita all’interno del progetto ForestaMi lanciato nell’autunno 2018 dal Politecnico di Milano con responsabile scientifico l’Architetto Stefano Boeri, presente all’evento, si pone l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria, degli spazi verdi e delle connessioni vegetali, attraverso un progetto di forestazione urbana che prevede la piantumazione di un albero per ogni persona che vive nella città metropolitana di Milano entro il 2030, raggiungendo così la quota di ben 3 milioni di nuovi alberi. Il Politecnico di Milano ha già completato una mappatura delle scuole che attraverso un concorso potranno candidarsi per rendere più verde la propria struttura, abbracciando un progetto di forestazione urbana e di piantumazione. Un comitato di selezione valuterà i progetti che verranno poi annunciati il 21 marzo 2020 in occasione dell’International Forest Day. «La forestazione urbana - spiega Boeri - è oggi in cima alle agende delle grandi metropoli del pianeta (da New York a Melbourne, da Shanghai a Parigi) e la Grande Milano - con il progetto di 2 milioni di alberi entro il 2026 (data delle Olimpiadi invernali) e 3 milioni entro il 2030 - si candida a diventare una delle città protagoniste di una grande campagna per invertire il cambiamento climatico nel mondo».

Tratto da: "Milano si racconta"

Milano 24orenews                      

Cover MI24 Settembre 2019   

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Eventi