Milano. Poldi Pezzoli: seconda edizione di Vitruvio 4.0

Vitruvio 4.0

Mitsubishi Electric presenta VITRUVIO 4.0:

LO SPAZIO PUBBLICO NELLA RIGENERAZIONE URBANA

Seconda edizione di Vitruvio 4.0, ciclo di incontri organizzati da Mitsubishi Electric

Un “salotto” con i protagonisti del real estate per discutere del destino degli spazi pubblici nello scenario milanese

Continua la collaborazione con il Museo Poldi Pezzoli sede del convegno, che da anni sceglie Mitsubishi Electric per la tutela del patrimonio artistico

“Lo spazio pubblico nella rigenerazione urbana” è il titolo che ha inaugurato “Vitruvio 4.0 – edizione 2020”: un ciclo di incontri che per il secondo anno consecutivo si pongono l’obiettivo di esplorare il tema della rigenerazione urbana, da inedite prospettive.

Il progetto è nato lo scorso anno dalla collaborazione tra Mitsubishi Electric, primaria green company a livello globale capace di arricchire la società attraverso la propria tecnologia e Leopoldo Freyrie, architetto, Presidente della Fondazione RIUSO per la rigenerazione urbana, Membro del comitato scientifico di Legambiente.

In questa edizione 2020 gli incontri saranno quattro tra Milano, Bologna e Genova, per interrogarsi sui processi di rigenerazione urbana in ottica sostenibile, attraverso l’incontro con alcuni dei principali protagonisti che, in diversi settori, stanno disegnando le città del futuro: architetti, committenti, amministratori e player del mondo real estate, ma non solo.

Un contributo fondamentale verrà infatti dato dalla prospettiva dei “non addetti ai lavori”, grazie al prestigioso panel di relatori coinvolti tra cui spiccano nomi importanti del panorama accademico e culturale nazionale.

In questo singolare viaggio alla scoperta dell’evoluzione della “utilitas” vitruviana, nell’inevitabile intreccio con i paradigmi sociali emergenti, spicca su tutti il tema dello sviluppo della cultura della sostenibilità, che da sempre Mitsubishi Electric persegue: "Changes for the Better" è il motto del Gruppo, che da 90 anni applica le tecnologie più innovative per migliorare la vita quotidiana, in ottica green.

Tra le macro-tematiche che verranno affrontate nel corso della seconda edizione di Vitruvio 4.0, si parlerà di “Spazio pubblico nella rigenerazione urbana”, “I beni pubblici e monumentali come scintille di rigenerazione”; “La nuova mobilità alla prova della crisi”, “Il Manifesto di Assisi e la città”.

Nel dialogo in merito a “Lo spazio pubblico nella rigenerazione urbana” ci si è interrogati sul nuovo destino degli spazi pubblici, con alcuni protagonisti che, con diversi ruoli e approcci, progettano il presente e il futuro milanese.

Nel millennio attuale i cittadini italiani hanno finalmente riscoperto il valore dello spazio pubblico, che nel passato remoto ha abbellito le città italiane, ma che nel secondo ‘900 è stato dimenticato, lasciando il ruolo di protagonista allo spazio privato. Lo spazio pubblico urbano è stato per decenni il “retro” delle nostre case: il luogo della spazzatura, del parcheggio, del carico e scarico.

Finalmente, soprattutto grazie a nuovi costumi sociali e nuovi progetti urbani di rigenerazione e riuso, i cittadini chiedono la riqualificazione dello spazio pubblico urbano, per restituirlo al suo destino di infrastruttura sociale indispensabile alla qualità della vita quotidiana.

La missione che aspetta le città è quella di riqualificare strade e piazze, anche riusando spazi abbandonati e trascurati, restituendo alle persone luoghi occupati dalle auto: missione che implica strategie coraggiose sulla mobilità, il coinvolgimento di risorse economiche private, il riuso ad opera di gruppi di cittadini e associazioni, approcci innovativi e sostenibili come l’urbanismo tattico.

Vitruvio 4.0  Lo spazio Pubblico nella rigenerazione urbana r

Pierfrancesco Maran, Assessore urbanistica di Milano. Nato a Milano nel 1980, è laureato in Scienze Politiche e ha lavorato come consulente aziendale. È stato consigliere di Zona 3 per due mandati occupandosi principalmente delle tematiche legate alla sosta e ai parcheggi e della difesa e dello sviluppo del territorio. Nel 2006 è diventato consigliere comunale di Milano, durante il cui mandato è stato membro della Commissione mobilità e ambiente del Comune di Milano. Nelle elezioni comunali del 2011 è stato il secondo consigliere del Partito Democratico più votato ed è l’Assessore più giovane della Giunta Pisapia con delega alla Mobilità, Ambiente, Acqua pubblica, Energia e Metropolitane. Tra i provvedimenti realizzati durante il suo mandato possiamo citare l'introduzione di Area C, la conclusione dei lavori per la metropolitana M5 e l'avvio di quelli per la linea M4. In occasione delle elezioni comunali del 2016 è stato il secondo consigliere del Partito Democratico più votato ed è stato nominato assessore nella Giunta Sala con deleghe all'Urbanistica, Verde e Agricoltura.

Isabella Inti, Socia fondatrice e presidente dell’associazione Temporiuso.net. Nata a Milano nel 1971, è architetto, tecnico del paesaggio e phd IUAV in Pianificazione Territoriale e Politiche Pubbliche. Ha lavorato in studi di architettura e paesaggio in Italia e all’estero (West8/ Rotterdam, Tischer buro/Berlin, Boeri Studio/Mi, GDC associati/Mi), oltre che per Enti, Agenzie ed Istituti di ricerca (IReR,La Triennale di Milano, Multiplicity) con i quali ha realizzato mostre, ricerche e libri. Nel 2009 ha fondato l’Associazione culturale e società di consulenza e progettazione Temporiuso.net, in collaborazione con il Politecnico di Milano, volta a promuovere politiche e progetti di riuso temporaneo di spazi in abbandono e sottoutilizzati. Oggi insegna Urban Planning al Master in Architecture al Politecnico di Milano ed e’direttore tecnico del Corso Post laurea Riuso Tem- poraneo. Conduce lectures, seminari e workshop internazionali e, come attivista, gestisce progetti partecipati al centro Stecca3 a Milano, di cui è presidente.

Gianni Biondillo, Scrittore e ideatore del progetto “Sentieri metropolitani”. Autore di romanzi, testi per il cinema e la televisione, articoli di tema artistico, letterario e politico, saggi su Pasolini e Proust. È membro del blog collettivo Nazione Indiana. Dal 2012 al 2016 è stato direttore artistico del festival culturale Parole sotto la torre, Portoscuso (CI), manifestazione insignita nel 2014 della medaglia ai benemeriti della cultura e dell'arte del Presidente della Repubblica. Dal 2013 al 2017 è stato docente presso l'Università della Svizzera Italiana, all'Accademia di Architettura di Mendrisio, di Psicogeografia e narrazione del territorio. Dal 2017 dirige assieme ad Alberto Tonti la collana editoriale che si occupa di musica e letteratura "Note d'Autore" per l'editore Skira. Dal 2018 fa parte del comitato scientifico della "Fondazione Vico Magistretti". Ha collaborato con Vinicio Canton e Roberta Giudetti alla scrittura del film A casa di Irma, regia di Alberto Bader, con Valeria Milillo e Rosalinda Celentano. Ha collaborato per la RAI alla stesura dei dialoghi della fiction Un posto al sole. Ha scritto anche sceneggiature per le serie TV La squadra e Distretto di polizia.

Cristiano Brambilla, Senior Vice President di Hines Italia. Laureato in Ingegneria Meccanica al Politecnico di Milano con specializzazione in Sistemi Energetici, è membro dell’Ordine degli Ingegneri di Milano dal 1999. Brambilla è entrato a far parte di Hines Italy come Director of Project and Construction Management nel novembre 2016, gestendo numerosi progetti di sviluppo in Italia in diversi settori. Dal 2008, lavorava in Beni Stabili SpA Siiq, ora Covivio, come Head of Project Management. Precedentemente, ha collaborato con Fosun, società privata d’investimento cinese, come Head of Project Management Europe, e con EC Harris, società di consulenza immobiliare internazionale.

Paola Dezza, giornalista de Il Sole 24 ORE. Al Sole24 Ore dal 2004 è oggi responsabile del sito Real Estate del gruppo. Si occupa di mercato immobiliare a 360 gradi, dal mercato residenziale al mondo dei professionisti del real estate, fino alle notizie che riguardano le società immobiliari italiane ed estere e i grandi progetti. Scrive anche di lifestyle e turismo di lusso. Nata a Milano, ha vissuto all’estero per lungo tempo: negli Stati Uniti (Phoenix), in Iran (Teheran) e in Francia (Parigi). Laureata in Economia e Commercio, con indirizzo economico-politico, ha frequentato un corso di marketing, un master in analisi tecnica e il corso “Real estate valuation and financing” della Sda Bocconi. Prima del 2004 si è occupata di finanza per Borsa e Finanza e per Bloomberg Investimenti, di finanza personale per Panorama e per Il Corriere della Sera. Per Radio Capital è stata la voce dei collegamenti con Borsa Italiana dal 2001 al 2003. Spesso è ospite di trasmissioni Tv e moderatore di convegni del settore.

Condividi
comments

Eventi