Inter - Juve: rivalità infinita e senza confini

inter juve match 2019 r2

Nei giorni di vigilia al primo derby d'Italia della stagione 2019/2020 fra Inter e Juventus, ha detto addio al calcio giocato un ragazzo ancora amatissimo dai tifosi bianconeri: Claudio Marchisio. Il "principino" (questo il suo soprannome) dopo un'esperienza di un anno in Russia allo Zenit San Pietroburgo, ha deciso di lasciare il calcio giocato e nell'occasione ha di nuovo raccontato della proposta del gruppo Suning e del suo rifiuto che ha scaldato i cuori bianconeri. Marchisio ha infatti dichiarato di non aver preso in considerazione di trasferirsi nella squadra cinese del colosso finanziario perché controlla anche l'Inter e lo avrebbe trovato uno sgarbo nei confronti dei tifosi juventini.

Dunque quella fra Inter e Juventus è davvero una rivalità che va oltre le partite e non ha limiti neppure geografici! Una rivalità che ha conosciuto momenti di polemiche davvero aspre tra tutto quello che ha significato Calciopoli e tante discusse decisioni arbitrali nel corso delle partite fra le due squadre. Alcune sono rimaste veramente nel patrimonio dei ricordi di tutti gli italiani. Ci riferiamo in particolare alla famosa entrata di Iuliano su Ronaldo il 26 aprile del 1998. In tempi più recenti, esattamente 20 anni e due giorni dopo, il28 aprile 2018, ha fatto invece molto discutere la decisione dell'arbitro Orsato sul non ammonire per la seconda volta Pjanić e dunque espellerlo. Il Blog Insider ha chiesto dunque ad un vero esperto del tema di rivedere ed esprimersi sugli episodi più controversi degli ultimi 20 anni di match fra Juventus ed Inter.

L'esperto in questione è Graziano Cesari, ex arbitro e da molti anni opinionista "moviolista" per i programmi di punta dei programmi dedicati al calcio sulle reti Mediaset.Con una sorta di Var 2.0, Cesari ha confermato che l'entrata di Iuliano doveva essere sanzionata con il calcio di rigore e Pjanić andava nuovamente ammonito e dunque espulso.

Cesari però prende in considerazioni anche altre storiche controversie fra Inter e Juve dove invece sono stati penalizzati i bianconeri. L'episodio più memorabile risale al 2002 quanto in porta bianconera c'era già Gigi Buffon. Al 95' minuto con la Juve in vantaggio a San Siro, il portiere nerazzurro Francesco Toldo arriva in aria nell'ultimissima azione della partita e vengono commessi due incredibili errori. Il primo è che il gol viene assegnato proprio a Toldo quando invece a mettere la palla in rete era stato Cristian Vieri. Ancora più grave il fatto è la palese carica sul portiere, appunto Buffon, che Collina non reputa sanzionabile con un fallo.

Inter - Juve è sicuramente questo e moltissimo altro ancora, come i passaggi di giocatori da una squadra all'altra che hanno visto quasi sempre avvantaggiarsi i bianconeri o avvenire in modi inconsueti come il repentino accasarsi di Zlatan Ibrahimovic a Milano, sponda nerazzurra, dopo la retrocessione in B della Juventus.

Inter - Juve è una sfida sportiva, il derby d'Italia, la partita delle polemiche infinite. Per qualcuno scegliere di stare con la Juve o con l'Inter è considerata addirittura una scelta di vita tanto per farvi comprendere quanto sia sentita questa rivalità da qualcuno.

Condividi
comments

Eventi