Come scegliere le migliori gomme per auto: uno sguardo alle all season

Test gomme

LA SICUREZZA AUTOSTRADALE INIZIA DALLE GOMME, LE QUATTRO STAGIONI PER GUIDARE IN SICUREZZA.
Gli incidenti stradali sono la nona causa di morte tra gli adulti. L’ O.M.S. dichiara che si tratta di un problema di salute pubblica ma ancora oggi troppo trascurato e poco considerato. Il dato diventa ancora più allarmante se consideriamo il fatto che, se analizziamo il dato tenendo conto di un’ età compresa tra i 15 e i 19 anni, diventa la prima causa di morte e la seconda se prendiamo in considerazione una fascia di età compresa tra i 10 e i 14 anni e tra i 20 e i 24 anni. Le giovani vite perse a seguito di incidenti stradali devono far prendere decisioni drastiche e risolute da parte degli organi preposti al controllo dell'aderenza da parte degli automobilisti alle norme di sicurezza stradale. Le cause sono diverse ma le più comuni sono:
1) Mancato rispetto delle norme
2) Guida sotto l’effetto di alcool o stupefacenti
3) L’uso di pneumatici non a norma.

Non va sottovalutato anche la condizione del manto stradale, atmosferico e stagionale. Si può affermare che la pioggia neve o ghiaccio possono essere causa della perdita di controllo del veicolo con il conseguente rischio di incidenti stradali. Un uso appropriato di pneumatici adatti al tipo di strada garantisce sicuramente una stabilità maggiore in quanto è l’unica parte della vettura ad essere a contatto con la strada. L’uso improprio di un tipo di gomma rispetto ad un’altra in riferimento alle condizioni atmosferiche – gomme da neve usate in estate o viceversa – mettono a repentaglio la vita non solo del conducente ma anche quella dei passeggeri e dei pedoni. Proprio tenendo conto di queste considerazioni vediamo come i pneumatici "quattro stagioni", possono migliorare il trend di sicurezza autostradale.

Un po’ di chiarezza sull’uso dei pneumatici quattro stagioni: tra leggi e sicurezza.
La legge in questione è datata 16 gennaio 2013 dove il Ministero delle Infrastrutture impose la necessità di conformare attraverso una legge nazionale l’uso di antisdrucciolevoli idonei, cosa che fino ad allora era gestito autonomamente da ogni singolo proprietario di strada creando molta confusione tra gli automobilisti. La legge in questione sancisce che dal 15 Novembre al 15 Aprile ogni anno tutte le vetture che attraversano centri o strade interessate a fenomeni nevosi o di acqua ghiacciata siano dotate di pneumatici invernali o catene da neve. La stessa norma prende in considerazione anche l’uso delle due ruote e ne sancisce il divieto di circolazione in caso di nevicate o ghiaccio. La legge ricorda anche le caratteristiche e le omologazioni necessarie perché un pneumatico possa essere classificato "invernale" secondo la direttiva 92/23/CEE classificando i requisiti necessari con il simbolo M+S e il fiocco di neve dentro ad una montagna stilizzata a tre punte. La legge non specifica se l’uso di presidi per la marcia invernale (pneumatici ) sia da intendersi per tutte e quattro le ruote oppure per solo quelle motrici: una circolare però raccomanda "l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale". Anche se non fosse la legge a decretarne l'obbligatorietà il buon senso dovrebbe comunque imporne l'uso. La concezione di ultima generazione applicata alle gomme quattro stagioni in particolare i pneumatici michelin crossclimate rispondono a tutti i requisiti sopra descritti agevolando l'automobilista ad una guida sicura e protetta utilizzando un solo treno di gomme fino all'esaurimento dello stesso.

Pneumatici quattro stagioni, come riconoscerli.
Prendersi cura della propria auto e rispettare la propria salute e quella del prossimo impone massima attenzione nella scelta del pneumatico in base alle condizioni atmosferiche che le varie stagioni impongono. Per chi vive in climi particolarmente rigidi in inverno e piovosi in autunno e primavera, è necessario il cambio di pneumatici almeno due volte all’anno sostituendo le invernali con le estive e viceversa in base alle normative vigenti in merito a sicurezza stradale ed in base alle condizioni stradali dettate dal clima. L’uso delle "all season" tipo le Michelin crossclimate permettono di liberarsi da questa schiavitù del cambio gomme in favore di un pneumatico utilizzabile in ogni periodo dell’anno. Grazie ad una nuova tecnologia e mescole particolari di gomme contenenti silicio i più recenti modelli di pneumatici quattro stagioni garantiscono una tenuta su strada ottimale indipendentemente dal fondo sia esso sabbioso, bagnato o ghiacciato.

Perché tante persone scelgono le Michelin crossclimate?
Su Internet sono consultabili un’enormità di recensioni su tanti tipi di gomme prodotte da tante case diverse, tutte con caratteristiche e specificità proprie e chi più e chi meno mantiene le aspettative: chi puntando sulla ridotta rumorosità, chi sui ridotti consumi garantendo sicurezza e confort di guida. Le recensioni sulle Michelin crossclimate e i dati riportati dai siti specializzati nel settore danno una risposta più omogenea a tutti questi requisiti. Sono un buon compromesso tra tenuta in strada su asciutto e bagnato, bassa rumorosità, ridotti consumi di carburante, sono migliorabili anche se mantengono una buona performance sulla neve. Permettono comunque di liberarsi dalla schiavitù del cambio gomme in favore di un pneumatico utilizzabile in ogni periodo dell’anno. A rendere performante questa particolare gomma sono alcune caratteristiche tra cui:

- Maggiore profondità del battistrada
- Specificità del disegno del battistrada
- L’uso di una mescola specifica.

Per semplificare il tutto possiamo dire che dovendo essere un compromesso fra pneumatici di tipo invernale e quello ad uso estivo le "all season" generalmente sono pensate per avere una buona reattività sia sul bagnato che sull’asciutto e dimostrano una buona tenuta in ambienti con condizione invernale occasionale con neve ghiaccio.

Cosa ci dicono i simboli delle gomme.
Il modo migliore per conoscere e capire cosa stiamo comprando e cosa andremo a montare sulla nostra auto è quello di conoscere la simbologia che compare sulla spalla del pneumatico e la normativa che ne regola l’utilizzo. La sigla M+S o M&S o M-S (Mud e Snow – Fango e neve) identifica le gomme utilizzabili in inverno in alternativa alla classica gomma stagionale permettendo di non incorrere in sanzioni . L’aggiunta di un fiocco di neve dentro al disegno stilizzato di una montagna a tre punte è specifico dei pneumatici invernali, se utilizzato in quelle "all season", ne identifica una qualità superiore rendendola ottimale anche in condizioni estreme, come strada ghiacciata o innevata e comunque con temperature inferiori ai 7°C.

Perché le recensioni delle Michelin crossclimate sono tanto positive?
Per spiegare questo fenomeno di adesione all’uso di questa gomma ci vengono in aiuto proprio i simboli e quindi le caratteristiche di queste "all season". La casa francese ha puntato non solo sulla performance di base che devono possedere le quattro stagioni ma grazie una mescola particolare è riuscita ad ottenere anche la certificazione invernale con il "fiocco di neve" diventando la scelta per chi deve destreggiarsi in condizioni nevose medio-modeste senza dover ricorrere alle tradizionali gomme stagionali.

In conclusione l'uso delle quattro stagioni ed in particolare delle Michelin Crossclimate garantiscono aderenza per quanto riguarda le leggi vigenti in merito alla sicurezza stradale, consentono una guida piacevole e attenta anche nelle condizioni in cui il fondo stradale è sdrucciolevole e quindi a rischio di incidente. I pneumatici quattro stagioni Michelin Crossclimate uniscono alla comodità di poter essere usati per tutto l'anno senza incorrere a sanzioni e restrizioni dalle leggi italiane e europee.

 

LA SICUREZZA AUTOSTRADALE INIZIA DALLE GOMME, LE QUATTRO STAGIONI PER GUIDARE IN SICUREZZA.
Gli incidenti stradali sono la nona causa di morte tra gli adulti. L’ O.m.s. dichiara che si tratta di un problema di salute pubblica ma ancora oggi troppo trascurato e poco considerato. Il dato diventa ancora più allarmante se consideriamo il fatto che, se analizziamo il dato tenendo conto di un’ età compresa tra i 15 e i 19 anni, diventa la prima causa di morte e la seconda se prendiamo in considerazione una fascia di età compresa tra i 10 e i 14 anni e tra i 20 e i 24 anni. Le giovani vite perse a seguito di incidenti stradali devono far prendere decisioni drastiche e risolute da parte degli organi preposti al controllo dell'aderenza da parte degli automobilisti alle norme di sicurezza stradale. Le cause sono diverse ma le più comuni sono:
1) Mancato rispetto delle norme
2) Guida sotto l’effetto di alcool o stupefacenti
3) L’uso di pneumatici non a norma.

Non va sottovalutato anche la condizione del manto stradale, atmosferico e stagionale. Si può affermare che la pioggia neve o ghiaccio possono essere causa della perdita di controllo del veicolo con il conseguente rischio di incidenti stradali. Un uso appropriato di pneumatici adatti al tipo di strada garantisce sicuramente una stabilità maggiore in quanto è l’unica parte della vettura ad essere a contatto con la strada. L’uso improprio di un tipo di gomma rispetto ad un’altra in riferimento alle condizioni atmosferiche – gomme da neve usate in estate o viceversa – mettono a repentaglio la vita non solo del conducente ma anche quella dei passeggeri e dei pedoni. Proprio tenendo conto di queste considerazioni vediamo come i pneumatici "quattro stagioni", possono migliorare il trend di sicurezza autostradale.

Un po’ di chiarezza sull’uso dei pneumatici quattro stagioni: tra leggi e sicurezza.
La legge in questione è datata 16 gennaio 2013 dove il Ministero delle Infrastrutture impose la necessità di conformare attraverso una legge nazionale l’uso di antisdrucciolevoli idonei, cosa che fino ad allora era gestito autonomamente da ogni singolo proprietario di strada creando molta confusione tra gli automobilisti. La legge in questione sancisce che dal 15 Novembre al 15 Aprile ogni anno tutte le vetture che attraversano centri o strade interessate a fenomeni nevosi o di acqua ghiacciata siano dotate di pneumatici invernali o catene da neve. La stessa norma prende in considerazione anche l’uso delle due ruote e ne sancisce il divieto di circolazione in caso di nevicate o ghiaccio. La legge ricorda anche le caratteristiche e le omologazioni necessarie perché un pneumatico possa essere classificato "invernale" secondo la direttiva 92/23/CEE classificando i requisiti necessari con il simbolo M+S e il fiocco di neve dentro ad una montagna stilizzata a tre punte. La legge non specifica se l’uso di presidi per la marcia invernale (pneumatici ) sia da intendersi per tutte e quattro le ruote oppure per solo quelle motrici: una circolare però raccomanda "l’installazione su tutte le ruote al fine di conseguire condizioni uniformi di aderenza sul fondo stradale". Anche se non fosse la legge a decretarne l'obbligatorietà il buon senso dovrebbe comunque imporne l'uso. La concezione di ultima generazione applicata alle gomme quattro stagioni in particolare i pneumatici michelin crossclimate rispondono a tutti i requisiti sopra descritti agevolando l'automobilista ad una guida sicura e protetta utilizzando un solo treno di gomme fino all'esaurimento dello stesso.

Pneumatici quattro stagioni, come riconoscerli.
Prendersi cura della propria auto e rispettare la propria salute e quella del prossimo impone massima attenzione nella scelta del pneumatico in base alle condizioni atmosferiche che le varie stagioni impongono. Per chi vive in climi particolarmente rigidi in inverno e piovosi in autunno e primavera, è necessario il cambio di pneumatici almeno due volte all’anno sostituendo le invernali con le estive e viceversa in base alle normative vigenti in merito a sicurezza stradale ed in base alle condizioni stradali dettate dal clima. L’uso delle "all season" tipo le Michelin crossclimate permettono di liberarsi da questa schiavitù del cambio gomme in favore di un pneumatico utilizzabile in ogni periodo dell’anno. Grazie ad una nuova tecnologia e mescole particolari di gomme contenenti silicio i più recenti modelli di pneumatici quattro stagioni garantiscono una tenuta su strada ottimale indipendentemente dal fondo sia esso sabbioso, bagnato o ghiacciato.

Perché tante persone scelgono le Michelin crossclimate?
Su Internet sono consultabili un’enormità di recensioni su tanti tipi di gomme prodotte da tante case diverse, tutte con caratteristiche e specificità proprie e chi più e chi meno mantiene le aspettative: chi puntando sulla ridotta rumorosità, chi sui ridotti consumi garantendo sicurezza e confort di guida. Le recensioni sulle Michelin crossclimate e i dati riportati dai siti specializzati nel settore danno una risposta più omogenea a tutti questi requisiti. Sono un buon compromesso tra tenuta in strada su asciutto e bagnato, bassa rumorosità, ridotti consumi di carburante, sono migliorabili anche se mantengono una buona performance sulla neve. Permettono comunque di liberarsi dalla schiavitù del cambio gomme in favore di un pneumatico utilizzabile in ogni periodo dell’anno. A rendere performante questa particolare gomma sono alcune caratteristiche tra cui:

- Maggiore profondità del battistrada
- Specificità del disegno del battistrada
- L’uso di una mescola specifica.

Per semplificare il tutto possiamo dire che dovendo essere un compromesso fra pneumatici di tipo invernale e quello ad uso estivo le "all season" generalmente sono pensate per avere una buona reattività sia sul bagnato che sull’asciutto e dimostrano una buona tenuta in ambienti con condizione invernale occasionale con neve ghiaccio.

Cosa ci dicono i simboli delle gomme.
Il modo migliore per conoscere e capire cosa stiamo comprando e cosa andremo a montare sulla nostra auto è quello di conoscere la simbologia che compare sulla spalla del pneumatico e la normativa che ne regola l’utilizzo. La sigla M+S o M&S o M-S (Mud e Snow – Fango e neve) identifica le gomme utilizzabili in inverno in alternativa alla classica gomma stagionale permettendo di non incorrere in sanzioni . L’aggiunta di un fiocco di neve dentro al disegno stilizzato di una montagna a tre punte è specifico dei pneumatici invernali, se utilizzato in quelle "all season", ne identifica una qualità superiore rendendola ottimale anche in condizioni estreme, come strada ghiacciata o innevata e comunque con temperature inferiori ai 7°C.

Perché le recensioni delle Michelin crossclimate sono tanto positive?
Per spiegare questo fenomeno di adesione all’uso di questa gomma ci vengono in aiuto proprio i simboli e quindi le caratteristiche di queste "all season". La casa francese ha puntato non solo sulla performance di base che devono possedere le quattro stagioni ma grazie una mescola particolare è riuscita ad ottenere anche la certificazione invernale con il "fiocco di neve" diventando la scelta per chi deve destreggiarsi in condizioni nevose medio-modeste senza dover ricorrere alle tradizionali gomme stagionali.

In conclusione l'uso delle quattro stagioni ed in particolare delle Michelin Crossclimate garantiscono aderenza per quanto riguarda le leggi vigenti in merito alla sicurezza stradale, consentono una guida piacevole e attenta anche nelle condizioni in cui il fondo stradale è sdrucciolevole e quindi a rischio di incidente. I pneumatici quattro stagioni Michelin Crossclimate uniscono alla comodità di poter essere usati per tutto l'anno senza incorrere a sanzioni e restrizioni dalle leggi italiane e europee.

 

Eventi