Mibac 280x120banner fiere 345x120

LOUIS VUITTON e CO, TUTTO ESAURITO IN COSTA AZZURRA, IL LUSSO NON TEME LA CRISI

FRANCIA - COSTA AZZURA.C'è chi dice che anche i ricchi piangono. Io non me la credo. Di certo non è tutto, tutto esurito ma se si dovesse giudicare la crisi osservando le richieste di prodotti dei marchi di lusso i conti non tornano. O almeno non tornano per quelle famiglie che i conti li fanno, scrupolosamente ogni fine del mese. Perchè anche in Costa Azzurra l'aria di crisi si sente, eccome. Lasciando da parte lo stereotipo che Monte-Carlo è, per i più, paragonabile alla leggendaria El Dorado, il 2010 anche oltralpe ha vissuto dei momenti non facili. Come tutti. Nel turismo dei grandi eventi, nei negozi spesso vuoti e nelle famiglie, la maggior parte, sempre più instancabilmente attente a far quadrare il bilancio.  Ma anche nei tempi di una crisi perenne che non dà segni di cedimento e tregua alle famiglie normali, chi può spendere continua a farlo. Si tratta di quella clientela haut de gamme che, crisi o no, vive nella normalità del lusso a portata di mano. I contrasti in un Paese come Monaco sono netti, anche andando in giro tra un negozio e l'altro e chiacchierando con i commessi. Un esempio per tutti? Il marchio del lusso per eccellenza Louis Vuitton: alcuni articoli, come i più gettonati modelli delle sue classicissime It bag, risultano esauriti da settimane. Un'effettiva richiesta importante e continua in vista delle feste - ci dicono da St Tropez, passando per Cannes ed arrivando a Monte-Carlo - rende alcuni pezzi letteralmente introvabili. Basta fare un giro sul sito ufficiale e si conta l'effettiva mancanza negli stock parigini. Insomma se la crisi fosse valutata in base alla domanda di alcuni prodotti di lusso - e si parla di borse da 500 euro in su - il quadro dovrebbe apparire assai diverso da come viene dipinto, un po' più light rispetto a quello che si percepisce. E invece non fa testo perchè è proprio il lusso, ogni anno, a reggere.

- Chi ha i soldi per il lusso continua a spendere senza problemi. Questo spaccato non rappresenta altro che la normalità - ci spiega Stefano Zerbi Codacons Roma - Non si può paragonare la famiglia che guadagna 2 mila euro al mese che risente di un qualsiasi aumento dei prezzi, rispetto a chi guadagna, per esempio, un milione di euro al mese. Con tutti i benefit che hanno manager e le persone che hanno stipendi elevati, non fa differenza l'aumento della verdura, ad esempio del 10 % in più. Chi è ricco continua ad acquistare prodotti di lusso senza alcun problema –

Chi soffre della crisi insomma è sempre e solo la fascia medio bassa. Chi è ricco si compra la barca (o la Vuitton) e continuerà a farlo senza problemi. E' la casalinga che fa i conti a fine mese a non potersi permettere l'abito o la borsa firmata. Dura lex sed lex.  

Ma esiste anche un'altra categoria molto sensibile alle spese "spudorate" ed è rappresentata dalle cosidette fashion victim: chi rinuncia a tutto pur di avere un costosissimo oggetto firmato. Decisamente più vittime che fashion, con i tempi che corrono. Il fashion victim tipo, dice di no a vizi e sfizi per un anno (cene fuori, capriccetti extra..) per poi, trionfante, regalarisi "la Gucci" o "la Prada" da 900 euro. E' una categoria di difficile monitoraggio, un sottobosco di persone fissato per la griffe che brama perchè vi trova un valore intrinseco rispetto ad un oggetto comune non griffato. Un atteggiamento legato al consumismo ed al potere della pubblicità. Moralmente discutibile? Di sicuro lecito.

I dati del Codacons ogni anno parlano chiaro. Quando escono le stime sui consumi è sempre evidente che gli unici due settori che reggono sono i beni di lusso ed i prodotti hi-tech. - L'alta Tecnologia va bene per le numerose promozioni continue, perchè scendono i prezzi e per le offerte speciali - conclude Zerbi - Il lusso regge sempre e non c'è da meravigliarsi: è un fenomeno normalissimo. Sarebbe preoccupante se anche in questo settore non ci fosse più business. In quel caso saremmo sull'orlo sul precipizio -

 

 Fonte:UffStamMontCarlNew/S.Contestabile

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro