Mibac 280x120banner fiere 345x120

CORTINA D'AMPEZZO (BL). IL SOLE RIFLETTE SULLA PRIMA TAPPA DELLA WINTERACE 2016:

 

WinteRace 2016

Il sole illumina la prima tappa della Winterace

regalando panorami suggestivi

WinteRace

Al via questa mattina alle 8.30 da Corso Italia la quarta edizione della WinteRace. La prima sorpresa della giornata è che tutte le vetture "verificate e ammesse" sono partite, a differenza degli anni passati dove imprevisti dell'ultimo minuto hanno sempre impedito a qualcuno di disputare la gara.

Grazie alla splendida giornata, gli equipaggi più coraggiosi, in perfetta tenuta invernale, hanno attraversato valli e passi senza capotte, regalandosi l'emozione di ammirare panorami suggestivi e innevati.

Quella odierna è stata la tappa più impegnativa dal punto di vista agonistico: 22 le prove cronometrate e 5 quelle di media con 15 rilevamenti segreti.

Una sola la vettura ritirata a causa di un guasto tecnico: la Fiat 124 Sport Spider del 1967.

Le "meraviglie" storiche hanno incantato il pubblico al loro passaggio, soprattutto in Austria. Le vetture che hanno incuriosito di più sono state le "anteguerra" tra cui la Riley Nine Sport del 1936, le due Lancia Aprilia una del 1937 e una del 1938 e la Fiat 508 S Coppa Oro del 1934, "nonnina" della gara.

La tappa odierna, ha visto le auto dirigersi verso il Lago di Misurina, dove si sono svolte le prime prove cronometrate a cui è seguita, subito dopo, la prima prova di media.  Le vetture si sono poi dirette verso il centro storico di Dobbiaco, dove c'è stato un controllo a timbro.Giunti in territorio austriaco i concorrenti hanno attraversato Sillian; ad Heinfels, presso la sede della Loacker, è stata organizzata una pausa caffè con un “dolcissimo” cadeaux offerto dalla mascotte aziendale. Dopo il break, ecco gli equipaggi impegnati nella seconda prova di media poco prima di Obertilliach. La gara è continuata poi verso Maria Luggau, Liesing, Sankt Jakob, Kötschach, Oberdrauburg per arrivare appunto nella storica piazza di Lienz dove c'è stata la sosta per il pranzo. La gara è ripartita alla volta di Bannberg (altra prova di media) Sankt Justina, e Sillian per terminare a Cortina. In Corso Italia, alle ore 17.00, le vetture sono state presentate dalla giornalista Savina Confaloni, speaker ufficiale della manifestazione. A chiudere la "sfilata", le vetture moderne della 1st Porsche WinteRace.

Tra i top driver favoriti ci sono  i vincitori delle ultime due edizioni Fontanella-Covelli, su Porsche 356 A del 1955 che, nonostante un guasto alla gomma, hanno recuperato posizioni nell'arco della giornata,  i pluripremiati Giuliano Canè e Lucia Galliani, su Lancia Aprilia del 1938 e il più giovane top driver in gara, Antonino Margiotta "navigato" da Bruno Perno, su Volvo PV 544 del 1965.

 

Danesi Sesena su Porsche 911 L del 1968

Seconda tappa modificata a causa della neve

La neve prevista per questa notte costringe la direzione gara e l'organizzazione a modificare la seconda tappa. La probabile chiusura dei passi Gardena, Valparola e Falzarego, costringono ad un "cambio di rotta" per il rientro a Cortina a partire da Varna. Le vetture passeranno nuovamente dalla Val Pusteria percorrendo Terento, Chienes e Dobbiaco.

www.winterace.it

Cortina d’Ampezzo, 4 marzo 2016

 

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro