Mibac 280x120banner fiere 345x120

VENEZIA. LO SPETTACOLO PRENDE IL VIA

venezia maschera

 

carnevale veneziaE che spettacolo. Il circo, i giochi, le scenografie del film “La Strada” di Fellini, Venezia, Mestre, le città della cintura metropolitana, l’acqua, le tradizioni, i costumi, il cibo, le maschere, i dolci, coriandoli e stelle filanti, allegria e divertimento, il glamour e la musica. Venezia alza il sipario su una delle sue feste regine, ricercata e desiderata da migliaia di visitatori da tutto il mondo e nella quale è lecito concedersi qualche strappo alla regola, alle regole.E’ il tema del “gioco” il filo rosso che tiene insieme il ricco programma di iniziative dell’edizione 2018 del Carnevale di Venezia. Il gioco che, nell’ideazione del direttore artistico della kermesse, Marco Maccapani, si presta a mille interpretazioni ed espressioni. Codice della socializzazione primaria e strumento di costruzione delle identità adulte, il gioco accomuna l’uomo a tutti gli animali e si declina con modalità diverse a seconda delle varie età della vita.Il gioco quindi quale travestimento, invenzione, cambio di identità sino alle sue manifestazioni più articolate e complesse come intrattenimento quindi teatro, musica, arte e circo.
«Il Carnevale di quest’anno – spiega Marco Maccapani – vuole essere un omaggio ad una forma di spettacolo antico – il circo – fatta di stupore, tecnica, acrobaticità e magia dove si mescolano ambiti e ruoli, abilità e fantasia, in un mix sorprendente che regala emozioni senza tempo. Il recupero di una tradizione che vuole ricordare anche Federico Fellini, che ne fu un grande estimator».
Per oltre due settimane, dal 27 gennaio prossimo sino al 13 febbraio, Venezia e Mestre prendono infatti le sembianze di un grande circo. A questa tradizione, si ispira anche l’allestimento ideato dallo scenografo del Teatro La Fenice, Massimo Checchetto, sia per Piazza San Marco, anima dell’intrattenimento a Venezia, sia per Piazza Ferretto. Per l’occasione, verranno utilizzati alcuni elementi del circo italiano Togni, contraddistinti dalle classiche righe di colore giallo e rosso, e che erano stati utilizzati nelle scenografie del film “La strada” di Federico Fellini.
carnevale venezia1Ad aprire ufficialmente il Carnevale, sabato 27 gennaio, ore 18.00, sarà la Festa Veneziana, appuntamento che ogni anno trasforma il rio di Cannaregio in un vero e proprio palcoscenico sull’acqua. Nello spettacolo di quest’anno, “VeCircOnda”, a cura di Wavents, protagoniste le attrazioni classiche del circo di inizio Novecento: il carosello dei cavalli, l’acrobata, i clown, gli animali esotici. Lo spettacolo verrà replicato alle ore 20.00.
Domenica 28 gennaio sarà la volta del corteo acqueo mascherato delle Associazioni Remiere che sfilerà, da Punta della Dogana al rio di Cannaregio, preceduto quest’anno, alle ore 10.30, da una Regata Sprint delle Colombine. Curata dall’Associazione Regatanti Venezia, per la prima volta le donne saliranno a bordo dei gondolini (non quelli usati dai campioni della Regata Storica ma delle imbarcazioni messe a disposizione da privati), abitualmente vogati solo dagli uomini. All’arrivo del corteo, stand gastronomici, a cura di A.E.P.E. (Associazione Esercenti Pubblici Esercizi), offriranno degustazioni di specialità veneziane. Sempre domenica 28 gennaio, Mestre vivrà, dalle ore 15.30, un anticipo del Mestre Carnival Street Showfacendo sfilare alcuni elementi scenografici dello spettacolo VeCircOnda per le vie della città.
carnevale venezia piazza san marco1Sabato 3 febbraio alle ore 14.30, la Festa delle Marie darà il via agli spettacoli in Piazza San Marco. Le dodici ragazze veneziane, selezionate precedentemente da una giuria ad hoc, vestite con i costumi realizzati dall’Atelier Pietro Longhi su tessuti di Rubelli e seguite da un corteo storico in costume a cura del C.E.R.S. – Consorzio Europeo Rievocazioni Storiche, raggiungeranno Piazza San Marco da San Pietro di Castello. Qui verranno presentate ufficialmente al pubblico sul palco. Dal 3 febbraio inizia anche il Concorso giornaliero della Maschera più bella (dalle ore 12.00) mentre prende avvio a Mestre uno degli appuntamenti più partecipati del Carnevale in terraferma: il Mestre Carnival Street Show, che proponesabato 3 e domenica 4 febbraio e poi dall’8 al 13 febbraio, un ricco programma di intrattenimento per un pubblico di tutte le età, tra artisti di strada, musica, giochi e spettacoli per le vie della città. Un’animazione che avrà come fulcro il grande palco di Piazza Ferretto, che ricorda un tendone da circo, per poi irradiarsi in modo capillare all’interno del tessuto cittadino.
All’insegna di un’atmosfera gotica, dal 3 al 14 febbraio Ca’ Vendramin Calergi, maestoso palazzo sul Canal Grande, sede del Casinò, ospita la cena ufficiale e ballo del Carnevale di Venezia 2018 “JACK HILL and Mrs. HIGH”. Le emozionanti performance artistiche di Nuart, l’intrattenimento del Principe Maurice, i costumi dell’Atelier Pietro Longhi, l’affaccio mozzafiato sul Canal Grande sono gli ingredienti di una serata dove ballerini, musicisti, artisti e attori creeranno un’atmosfera di follia, improvvisazione e cambi di ruoli. Cena nelle sale con performance dal vivo e, dopo la mezzanotte, musica live e dj-set fino alle 2.30 con cocktail bar. In via eccezionale, il Dinner Show quest’anno prolungherà di una serata la sua programmazione fino al mercoledì delle Ceneri, in occasione della Festa di San Valentino.
Domenica 4 febbraio alle ore 12.00, il volo dell’Angelo: Elisa Costantini, Maria del Carnevale dell’edizione 2017, scenderà a mezzogiorno dal campanile di San Marco, vestita con un abito confezionato dall’Atelier Stefano Nicolao.carnevale venezia angelo2

Giovedì grasso, 8 febbraio, torna anche quest’anno la Ballata delle Maschere, curata dall’Associazione “Compagnia L’Arte dei Mascareri” che riprende e reinterpreta “Il taglio della testa al Toro”, rievocando così il Giovedì Grasso dell’anno 1162 in cui si celebrava la vittoria del doge Vitale Michiel II sul Patriarca Ulrico di Aquileia con i dodici Feudatari ribelli. Ritrovo in campoSanta Margherita alle ore 15 e arrivo in Piazza S. Marco con un grande spettacolo conclusivo.
Venerdì 9 febbraio si terranno due repliche (ore 14.30 e 17.00) della rievocazione storica, in piazza san Marco, delle lotte tra le fazioni di due diversi sestieri della città, ‘nicolotti'(Dorsoduro) e ‘castellani’ (Castello).Protagonista del Volo dell’Aquila in programma domenica 11 febbraio, alle ore 12.00, sarà il patron della Diesel, Renzo Rosso. In contemporanea a Mestre il Volo dell’Asino dalla Torre al palco di Piazza Ferretto. Nel pomeriggio, gran finale a San Marco per ‘La Maschera più bella’ con l’assegnazione dei premi ai finalisti e – per la prima volta – una Regata Sprint di Carnevale tra caorline dalle ore 14.30, nel tratto di Canal Grande tra Ca’ Vendramin Calergi e Rialto, a cura di Associazioni Agonistica di Voga Veneta e dell’Ufficio Regate del Comune di Venezia.
Gran finale martedì grasso, 13 febbraio, con l’incoronazione alle ore 16.30 della Maria vincitrice dell’edizione 2018, che giungerà in Piazza al termine del corteo acqueo in partenza da San Giacomo dell'Orio.

carnevale venezia angeloAlle ore 17.00 lo Svolo del Leon, che simboleggia la conclusione delle celebrazioni in piazza San Marco e annuncia la fine del Carnevale. Il gigantesco gonfalone risalirà, cioè dal basso verso l’alto, i circa novanta metri che dividono il centro del palco con la cella campanaria sulle note dell’Inno di San Marco.Tra i poli del divertimento dedicato ai più giovani, l’Arsenale Carnival Experience 2018 con 5 serate di dj set, dal 9 al 13 febbraio, a cura di Molocinque in collaborazione con Vela.

Ad affiancare gli spettacoli di piazza, un nutrito programma di eventi culturali curato da Stefano Karadjov nei musei, nelle biblioteche, nei teatri, negli archivi e nelle sale da musica cittadine con eventi in gran parte gratuiti: un portolano del Carnevale per cittadini e ospiti, per approdare in luoghi mai visitati prima, scoprire una città artisticamente esuberante e vitale nei 150 e più eventi previsti, con oltre 300 artisti coinvolti nelle pièce teatrali, nei concerti, nei laboratori, nelle visite drammatizzate in tutte le principali Istituzioni pubbliche e private cittadine.
Oltre a tutte le iniziative che si svolgono nelle diverse località del Comune di Venezia – tra queste le tradizionali sfilate di carri mascherati, nell’estuario, a Burano, giovedì 8 e martedì 13 febbraio, e in terraferma, a Zelarino, sabato 3 e martedì 28 febbraio e a Marghera il 10 febbraio, – da alcuni anni, il Carnevale di Venezia ha assunto una dimensione diffusa, facendo rientrare in un unico ‘cappello’ un palinsesto articolato di iniziative nei diversi comuni dell’area metropolitana.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro