Mibac 280x120banner fiere 345x120

PADOVA. EVENTI CILTURALI E MOSTRE Giugno 2018

Padova-cultura

Padova Urbs picta

Giotto, la Cappella degli Scrovegni e i cicli pittorici del Trecento.
Padova si candida a diventare Patrimonio Mondiale UNESCO

Con il nome di Padova Urbs picta la nostra città si candida ad inserire nella World Heritage List - Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO - un sito seriale composto da 8 luoghi del centro storico che conservano straordinari cicli pittorici ad affresco del Trecento. Questa realtà rappresenta un eccezionale valore universale, un esempio unico al mondo di un'area in cui la tradizione della pittura murale ad affresco ha radici sin dal X secolo e che ha visto il suo massimo sviluppo nel Trecento, a partire dalla presenza in città di Giotto intorno al 1302, proseguendo ed evolvendo per tutto il secolo. L'area oggetto della candidatura è tutta compresa nel centro storico, all'interno delle mura cinquecentesche della città e comprende i cicli pittorici trecenteschi ad affresco conservati nella Cappella degli Scrovegni, nella Chiesa dei SS. Filippo e Giacomo agli Eremitani, in Palazzo della Ragione, nella Cappella della Reggia Carrarese, nel Battistero della Cattedrale, nella Basilica e Convento del Santo, nell'Oratorio di San Giorgio e nell’Oratorio di San Michele.
Informazioni

JOAN MIRO'

Materialità e Metamorfosi
Padova, Palazzo Zabarella
Dal 10 marzo al 22 luglio 2018

La mostra aperta a Palazzo Zabarella raccoglie ottantacinque tra quadri, disegni, sculture, collages e arazzi provenienti dalla straordinaria collezione di opere del maestro catalano di proprietà dello Stato portoghese. Fulcro della mostra, che spazia lungo sei decenni di attività, è la naturalezza fisica dei supporti impiegati dall’artista, nonché l’elaborazione dei materiali come fondamento della pratica artistica. Nella sua esplorazione della materialità, in cui fu eguagliato forse solo da Paul Klee, Miró allargò in maniera decisiva i confini delle tecniche di produzione artistica del Ventesimo secolo. Oltre a questa esplorazione dei materiali, egli sviluppò un linguaggio dei segni innovativo, che modificò il corso dell’arte moderna. Nel duplice ruolo di artefice e trasgressore della forma del modernismo del Ventesimo secolo – pittore e antipittore al tempo stesso – Miró sfidò il concetto stesso di specificità del mezzo.
Informazioni

GAETANO PESCE

Il Tempo multidisciplinare
Padova, Palazzo della Ragione
Dal 23 maggio al 23 settembre 2018

Progetto espositivo che Gaetano Pesce ha pensato per Padova, una città con cui l'architetto mantiene un legame affettivo fin dalla giovinezza, vivendola come "città custode" di un patrimonio artistico-culturale di inestimabile valore.
Capace di anticipare e declinare l’odierno universo figurativo, Pesce per primo ha abbattuto i confini tra arte, architettura, design e industria costruendo un universo immaginifico di progetti e oggetti, diventati vere icone della creatività e riconosciuti in tutto il mondo. Circa duecento lavori, tra architettura e design, verranno ospitati nel Palazzo della Ragione, maestoso edificio civico medioevale, in una retrospettiva che racconta una lunga carriera di esuberante creatività attraverso la costante della multidisciplinarietà.
Informazioni

La Grande Guerra attraverso l'opera incisa di Anselmo Bucci

Padova, Musei Civici agli Eremitani
Dal 9 giugno al 16 settembre 2018

Nell’ambito delle commemorazioni per il centenario della Grande Guerra, la mostra presenta il materiale grafico della trilogia realizzata da Anselmo Bucci (1887-1955) per raccontare il primo conflitto mondiale: Croquis du Front italien, in cui documenta la sua esperienza al fronte in qualità di volontario ciclista; Marina a terra, che descrive le vicende del reggimento Marina e le operazioni di guerra nel territorio del Basso Piave e Venezia; Finis Austriae, che testimonia la disgregazione dell’esercito austrongarico dopo l’armistizio di Villa Giusti. Sono inoltre esposte opere del periodo precedente la prima guerra mondiale, in cui l’artista si afferma a Parigi, dove riceve apprezzamenti da critici del calibro di Apollinaire.
Informazioni

ALESSIO-B

Exhibition Art
Padova, Galleria Cavour
ATTENZIONE - Fino al 24 giugno 2018

La mostra è un omaggio al lavoro di un artista, Alessio-B, che partendo da Padova, sua Città natale, si è fatto conoscere in tutto il mondo per la sua innata capacità di trasmettere valori positivi mediante la realizzazione di lavori dal forte impatto emotivo. In esposizione oltre un centinaio di opere scelte tra il vasto repertorio di Alessio-b che spaziano dalle IKONE, dedicate ai grandi personaggi del presente e del passato, ai temi cari all'Artista quali: il mondo dei bambini, le tematiche ambientali, la denuncia sociale.Tra le tele esposte si potranno ammirare le due opere presentate alla Biennale d'Arte Internazionale di Venezia del 2013 ed esposte ora, per la prima volta, in uno spazio pubblico.
Completano la personale alcune installazioni inedite realizzate proprio per questa occasione.
Informazioni

TRACCE NELLA MATERIA

Gioielli di Gigi Mariani
Padova, Oratorio di San Rocco
Dal 9 giugno al 15 luglio 2018

L'esposizione ripercorre la vicenda creativa di Gigi Mariani,orafo modenese che nell’ultimo decennio si è affermato nel panorama del gioiello di ricerca. Formatosi come pittore, Mariani è approdato alla gioielleria grazie anche all'incontro con esponenti della Scuola orafa padovana. Nelle opere esposte, realizzate dal 2008 a oggi, l’artista recupera le ricerche svolte in pittura, in particolare sullo spessore e le asperità della pasta pittorica, con un deciso gusto informale espresso soprattutto attraverso la tecnica del niello, che spesso copre interamente i metalli preziosi, in una suggestiva sfida concettuale.
Informazioni

IMPRONTE VEGETALI

Arte ceramica contemporanea
Padova, Cattedrale Ex Macello
ATTENZIONE - Fino al 1 luglio 2018
Finissage della mostra, 1 luglio 2018, ore 19.00

La mostra, curata da Mara Ruzza, presenta opere di maestri ceramisti contemporanei che propongono una riflessione originale sul tema del rapporto tra contesto urbano e Natura, contesto in cui la Natura si impone e si riappropria di spazi, angoli, ambienti, fessure, a formare un "giardino urbano" anarchico e vitale, sorprendente e inarrestabile.
Impronte, orme, resilienze, la Natura lascia il segno e ricolonizza la terra antropizzata, vive. L'esposizione trasporta i visitatori nella magica atmosfera di un paesaggio scultoreo ricco di diversità e spunti di riflessione, induce a vedere un mondo in un granello di sabbia e un paradiso in un fiore selvatico, tenere l'infinito nel cavo della mano e l'eternità in un'ora (W. Blake).
Informazioni

Dalla pittura alla fotografia

I quadri di Gioacchino Bragato interpretati dal Gruppo Fotografico Antenore
Padova, Centro culturale Altinate San Gaetano
Dal 7 giugno al 17 luglio 2018

La mostra, realizzata nell'ambito del progetto dell’Università Popolare di Padova Sigillo Immagine, mette a confronto una selezione di 33 opere del pittore padovano Gioacchino Bragato al quale sono ispirate 51 immagini dei fotografi del Gruppo Fotografico Antenore in un originale dialogo tra pittura e fotografia.Espongono i fotografi: Stefano Barbieri, Beppe Bizzotto, Samuele Boldrin, Michele Bosciano, Aldo Callegaro, Michela Checchetto, Mauro Chino, Antonio Coppola, Roberto Ianniti, Donatello Mancusi, Alessandro Nalin, Stefania Parise, Lorenzo Ranzato, Eleanna Rocchetti, Massimo Santinello, Amleto Sartorato, Giorgio Tognon, Donatella Tormene, Corina Veronese, Monica Zanella, Francesco Zuanon.
Informazioni

GIULIANA NATALI

Immagina con i tuoi occhi. Per un altro sguardo
Padova, Scuderie di Palazzo Moroni
Dal 30 giugno al 26 agosto 2018

La mostra presenta le opere dell’artista mantovana Giuliana Natali a partire dalla sua intersezione con la seconda ottava dell’Orlando Furioso, pagine qui riproposte con la scrittura Braille. Ecco che Immagina con i tuoi occhi si rivolge a chi fa ricorso alla tattilità per entrare nel mondo della poesia e compiere con la mente viaggi altrimenti inesplorati. La scrittura braille diventa nei fogli figurazione che sottende l’infinita immaginazione e il potere evocativo dei testi che nell’Ariosto è quanto mai esplicito.
Informazioni

LUCE

L'immaginario italiano a Padova
Padova, Centro culturale Altinate San Gaetano
Dal 15 giugno al 2 settembre 2018

L'esposizione racconta la storia dell'Istituto Luce, dalla fondazione nel 1924 a oggi: una delle più grandi imprese culturali del Paese, un luogo di elezione della sua conoscenza storica e il deposito materiale di memorie, segreti, sogni dell'Italia nel XX secolo e oltre. Dal suo esordio il Luce ha provveduto a rivelare l’immagine degli italiani a loro stessi, e a fornire una conoscenza di base del Paese. Grazie ai ‘cinegiornali’ Luce, milioni di cittadini dagli anni ’20 in poi hanno potuto vedere e scoprire per la prima volta città, geografie lontane, popolazioni sconosciute, forme sociali e culturali differenti.
Informazioni

MEMORIE CIVICHE

Padova Carrarese
Padova, Palazzo Zuckermann
Dall'11 maggio al 29 luglio 2018

La nuova mostra, ospitata nell'area dedicata alle esposizioni temporanee di Palazzo Zuckermann, si inserisce nell'ambito delle celebrazioni carraresi.Il 25 luglio 1318, in un momento di grave crisi politica e militare di Padova,  il Maggior Consiglio cittadino e il popolo nominarono Giacomo da Carrara Capitano generale a vita e Signore di Padova, conferendogli pieni poteri. L'evento segnò l'inizio di quel processo che portò all'affermazione della Signoria Carrarese durata per tutto il Trecento. Nella ricorrenza dei settecento anni da quella nomina Il ricco ed entusiasmante percorso della mostra offre al pubblico la possibilità di assaporare lo splendore della Signoria Carrarese, attraverso memorie e testimonianze prevalentemente conservate presso gli Istituti Civici: codici, ritratti, immagini della città, monete, medaglie e dipinti.
Informazioni

LUCIANO GASPARIN

Composizione
Padova, Palazzo Angeli-Prato della Valle
Dal 29 giugno al 2 settembre 2018

Inaugurazione: 28 giugno 2018, ore 18.00
La mostra "Luciano Gasparin. Composizione" presenta una selezione di venti opere appartenenti a due cicli della produzione dell’artista: Il mio vento e Dirty Dress. Completano la mostra due installazioni.Nelle opere in mostra si può osservare la grande abilità e sensibilità dell’artista nell’accostamento dei colori, nonché tutta la sua varietà e vivacità tecnica: l’acrilico e l’olio sono le basi su cui porta avanti un lavoro di foto collage, incrostazioni, inserti materici e ritagli di giornali.L’apparente disordine della tela, legato alla pluralità delle sue componenti, ritrova sempre un ordine grazie ai significati narrativi e simbolici presenti nelle opere.
Informazioni

Padova 1956-2018. Metamorfosi di una città

Scatti fotografici di Renzo Saviolo e Antonio Lovison
Padova, Palazzo Angeli-Prato della Valle
ATTENZIONE - Fino al 24 giugno 2018

Padova 1956/2018: metamorfosi di una città mira a far conoscere al pubblico le trasformazioni subite dalla città negli ultimi sessant'anni, mettendo a confronto scatti degli anni Cinquanta del Novecento del maestro Renzo Saviolo, con gli scatti contemporanei del fotografo Antonio Lovison. Negli ultimi sessant'anni della sua storia, Padova ha subito notevoli trasformazioni sia dal punto di vista socio-culturale, sia architettonico e urbanistico. La città è cambiata profondamente, pur mantenendo viva la sua identità di città d'arte e di storia, anzi per certi versi, rafforzandola.Gli scatti contemporanei di Antonio Lovison, infatti, intendono proporre un originale confronto con quelli di Renzo Saviolo, evidenziando analogie e nel contempor fratture, presenze e assenze.
Informazioni

Porta Aperta 2018

Primavera-Estate
Padova, Porta San Giovanni
Marzo - Giugno 2018

Prosegue anche nel 2018 il Progetto Porta Aperta, nato con il pregevole obiettivo di restituire a Porta S.Giovanni la funzione per cui è nata: un luogo di transito, accesso alla città, difesa...ma anche per dare la possibilità di essere uno spazio conosciuto e fruibile tramite allestimenti di mostre, installazioni, proiezioni; uno speciale punto d’incontro per laboratori, dibattiti, conferenze, momenti musicali. Gli eventi proposti hanno lo scopo sia di tener vivo un dibattito culturale e un interesse verso un luogo storico e artistico così pieno della vita cittadina di questi ultimi cinque secoli, sia di favorire la rivitalizzazione del monumento e di tutto il percorso che dal centro porta alla periferia, sostenendo e incrementando anche le attività commerciali e non, site lungo tale asse viario.
Informazioni

Paoli canta Paoli

Estate Carrarese 2018
Padova, Castello Carrarese
29 giugno 2018, ore 21.30

Cantautore, pioniere e precursore di un movimento artistico denominato scuola genovese – che insieme a Bindi, De Andrè, Lauzi, Endrigo e tanti altri personaggi noti ha generato una fucina di talenti unici negli anni ’60 – Gino Paoli è un'icona della musica italiana in grado di attraversare numerose generazioni e consegnarci ancora oggi con le sue canzoni un intreccio di poesia e melodie unico nel suo genere. In questo nuovo spettacolo - in cui sarà affiancato da tre giganti del jazz italiano come Rita Marcotulli al pianoforte,Alfredo Golino alla batteria ed Ares Tavolazzi al basso – Paoli ripercorre la sua profilica produzione a cominciare dai suoi più grandi successi come Il cielo in una stanza, La Gatta, Una lunga storia d’amore.
Informazioni

CHIARA LUPPI. E' solo l'inizio: TU

Estate Carrarese 2018
Padova, Castello Carrarese
5 luglio 2018, ore 21.30

Concerto-Presentazione primo album di Chiara Luppi,
con: Chiara Luppi – voce, Giuliano Pastore - pianoforte, Gianluca Carollo – tromba, Stefano Senni - contrabbasso, Mauro Beggio - batteria Chiara Luppi, voce unica, eclettica, dolce, potente, dinamica e soul è TU: il suo primo album da solista. Un mix di stili, un viaggio intimo e coinvolgente che trascina in un sound unico offrendo nuove sensazioni ed emozioni.
Informazioni

LA GLORIA E HIMENEO Serenata per 2 voci  e orchestra

Estate Carrarese 2018
Padova, Castello Carrarese
19 luglio 2018, ore 21.30

Straordinario gioiello solo recentemente riapparso (la partitura è stata resa pubblica solo lo scorso anno) "La Gloria e Himeneo" di Antonio Vivaldi è una Serenata per due voci e orchestra scritta nel 1725 in occasione delle nozze tra Luigi XV di Francia e la ventiduenne principessa polacca Maria Leszczynska, un evento che fu oggetto di sontuose celebrazioni nell´Europa intera. Anche a Venezia, ove l´Ambasciatore Jacques-Vincent Languet Conte de Gergy commissionò al maggior compositore veneziano dell´epoca, Vivaldi appunto, una serenata celebrativa.
I SOLISTI VENETI diretti dal M° Claudio Scimone
Leyla Martinucci - LA GLORIA
Ivana Srbljan - HIMENEO
Informazioni

Antonella Ruggiero & I Tarantolati di Tricarico

Castello Festival 2018
Padova, Castello Carrarese
3 luglio 2018, ore 21.30

Una serata-evento dedicata ai suoni e colori del Mediterraneo con un cast all stars che riunirà sullo stesso palco due ensemble composti da esponenti di primo piano della musica italiana.Da un lato la splendida voce di Antonella Ruggiero con i suoi musicisti per un viaggio tra canzoni popolari e brani tradizionali che attingono dalle vicine influenze sarde, arabe, spagnole, siciliane, veneziane, balcaniche.Dall'altro i Tarantolati di Tricarico, ambasciatori della musica e della cultura lucana e protagonisti da oltre 40 anni sulla scena musicale con l'energia e il ritmo trascinante dei loro concerti.
Informazioni

River Film Festival 2018

Dodicesima edizione
Padova, Zona Porta Portello
Dal 29 maggio al 30 giugno 2018, orari diversi

Il River Film Festival (RiFF) torna sulle rive del Piovego per il dodicesimo anno con l’edizione probabilmente più ricca mai realizzata. Innanzitutto nella durata: le tradizionali due settimane di proiezioni quest’anno raddoppiano con un’offerta di opere - in concorso e non - senza precedenti. Per oltre un mese, dal 29 maggio al 30 giugno, Porta Portello diventerà il palcoscenico più qualificato in Italia per le migliori espressioni dello short cinema internazionale. Molte le novità importanti. A partire dalla sezione River Anteprima, curata da Laura Aimone, consulente della Mostra del Cinema di Venezia e della Berlinale, e già membro di giuria di importanti festival internazionali in Portogallo, Finlandia, Slovacchia e Tasmania, che propone fuori concorso quattro lungometraggi di grande forza espressiva.
Informazioni

Jazz@Pedrocchi

Padova Jazz al Caffè Pedrocchi
Padova, Caffè Pedrocchi
Dal 17 maggio al 20 settembre 2018, ore 21.30

Lo storico ritrovo nel centro di Padova, il Caffè Pedrocchida aprile a settembreospiterà un concerto ogni mese, spaziando tra ospiti di caratura internazionale e i più affermati solisti della musica improvvisata italiana. live, che si terranno sempre di giovedì, verso la metà del mese, faranno da trampolino alla programmazione del prossimo Padova Jazz Festival, che si terrà a partire da ottobre con un calendario che si estenderà per un intero mese e coinvolgerà con una ricca programmazione anche il Caffè Pedrocchi.
Informazioni

Civica Orchestra di Fiati di Padova

Due concerti della XIII Stagione concertistica estiva 2018
Padova, Cortile interno di Palazzo Moroni
23 e 30 giugno 2018, ore 18.00

Nel 2018 si festeggiano due importanti anniversari: 150 anni dalla morte di Gioacchino Rossini e 100 anni dalla nascita di Leonard BernsteinLa Civica Orchestra di Fiati di Padova proseguirà la stagione estiva di concerti con due appuntamenti, sempre nel cortile di Palazzo Moroni:
23 giugno 2018, ore 18.00
Omaggio a Rossini e Omaggio a Leonard Bernstein
30 giugno 2018, ore 18.00
"Music from the U.S.A."
Informazioni

Dalla Grande Guerra al genocidio Armeno

Centenario Grande Guerra
Padova, Villa Giusti dell'Armistizio
26 giugno 2018, ore 21.15

La Grande Guerra e il Grande Male dimenticato. Una serata che mette a confronto due moneti drammatici della storia del Novecento. Da un lato la Prima Guerra mondiale, il conflitto bellico i cui luoghi, personaggi ed episodi più emblematici sono entrati a far parte della memoria collettiva. Dall'altro il genocidio del Popolo Armeno, la storia di uno sterminio con oltre un milione di vittime innocenti che anocra oggi è oggetto di indifferenza e di mancata assunzione di responsabilità.
Informazioni

Lella Costa. Lettere dal filo spinato

Estate Carrarese 2018
Padova, Castello Carrarese
6 luglio 2018, ore 21.30

Spettacolo in cartellone della Stagione 2018 di Castello Festival e nell'ambito delle iniziative dedicate al Centenario della Grande Guerra. Nel corso del 2018, il Veneto e la Città di Padova si troveranno ad essere l’epicentro di una serie di manifestazioni che celebreranno la fine della Grande Guerra. Le istituzioni venete propongono un programma per ricordare e commemorare gli eventi storici. Maggiori informazioni e programma completo in: www.centenariograndeguerra.com
Informazioni

I Carraresi e l'ultima ruota del carro

Estate Carrarese 2018
Padova, Castello Carrarese
7 luglio 2018, ore 18.30

Nello spettacolo vengono presentati, in forma divertente, adatta ai bambini, alcuni dei personaggi della famiglia dei Carraresi, quelli che hanno segnato la storia di Padova: Albertino da Carrara e i suoi figli, tra i quali Jacopo, soprannominato Papafava, per la sua passione per le fave.Incontreremo Francesco il Vecchio – artefice della costruzione del Castello – e Taddea che, dopo la sconfitta ad opera dei Veneziani, è riuscita a salvare alcune terre della famiglia. Faremo la conoscenza anche di personaggi famosi vissuti alla corte dei Carraresi come il pittore Guariento e il poeta Petrarca, ma li vedremo con uno sguardo speciale, quello di Trudy: l’ultima ruota del carro.
Informazioni

Ascanio Celestini. Ballata dei senta tetto

Estate Carrarese 2018
Padova, Castello Carrarese
13 luglio 2018, ore 21.30   
di e con
Ascanio Celestini - voce recitante  e con Gianluca Casadei – fisarmonica, tastiere e live electronics Con la Ballata dei senza tetto si chiude la trilogia del progetto di narrazione ideato da Ascanio Celestini, una drammaturgia unica, iniziata con Laika e Pueblo fatta di tanti personaggi che si muovono in un unico ambiente: una periferia che ruota attorno a due parcheggi, quello del supermercato e quello di un grande magazzino pieno di pacchi.  Informazioni

Ute Lemper. Last tango in Berlin

Estate Carrarese 2018  Padova, Castello Carrarese
15 luglio 2018, ore 21.30

Affascinante viaggio nei mondi del tango con Ute Lemper.
Trentacinque anni di carriera e cinquanta anni di vita, passati fra Berlino, Parigi, Londra, Buenos Aires e New York: questa in sintesi la biografia di Ute Lemper, la geniale cantante e attrice tedesca, che sarà ospite a Padova per proporre uno straordinario spettacolo di tanghi da tutto il mondo, in spagnolo, portoghese, francese, tedesco e inglese. Il viaggio inizia a Berlino, là dove ha origine il suo repertorio, con Brecht, Weill e le canzoni del cabaret berlinese. Nello spettacolo al Castello Carrarese si ripercorrono gli anni della Repubblica di Weimar alla ricerca dell’anima e dello spirito rivoluzionario di quel periodo, prima che l’epoca d’oro degli anni Venti si trasformasse in un terribile incubo distruttivo; fino all’universo poetico della chanson francese con Brel, Piaf, Ferre,  e poi ancora oltre, in Argentina, con il Tango Nuevo di Astor Piazzolla. Informazioni

19° Padova Tango Festival 2018

Historias-Storie   Padova, Sedi diverse
Dal 16 maggio al 27 giugno 2018, orari diversi

Giunto alla diciannovesima edizione, il Padova Tango Festival quest’anno propone a tutti le Storie in cui si parla di tango e di Argentina, ma anche di Padova, del suo territorio e della sua cultura. Storie spesso sconosciute ai piu', ma che meritano di essere raccontate. La manifestazione itinerante, che propone un ricco calendario di iniziative nell’arco di due mesi, sarà ospitata nei luoghi più suggestivi e caratteristici della città, con serate di ballo, esibizioni e un ciclo di lezioni gratuite per principianti per chi volesse avvicinarsi al tango argentino.  Informazioni

LA GRANDE GUERRA. Celebrazioni del centenario

Padova, capitale della guerra e della pace (1918-2018)
Padova e Regione Veneto, Sedi diverse
Dal 13 giugno 2018 al 6 gennaio 2019, orari diversi

Il 3 novembre 1918 il tricolore sventolò improvvisamente sopra Villa Giusti. Il parroco di S. Maria alla Mandria iniziò a suonare le campane. I padovani, e in seguito gli italiani, seppero che la Grande Guerra finiva in quel momento. Padova divenne la capitale della pace italiana, allo stesso modo in cui, subito dopo Caporetto, era diventata la capitale della Guerra. A distanza di un secolo dalla fine della prima Guerra Mondiale Padova e i comuni del nostro territorio che furono coinvolti nelle vicende che portarono alla firma dell’Armistizio a Villa Giusti, ricordano quell’anno di guerra, con una articolata serie di iniziative e proposte culturali che spaziano dalle mostre agli spettacoli teatrali, dai concerti alle rassegne cinematografiche e alle quali si affiancano percorsi storici e turistici.
Tutte queste proposte sono illustrate nel dettaglio nel  www.centenariograndeguerra.com, dove è possibile, oltre ad avere il dettaglio di ogni singolo evento, disporre di una panoramica complessiva delle iniziative di commemorazione della Grande Guerra che si svolgono nel resto della Regione.
Informazioni

Castello Festival

Estate Carrarese 2018
Padova, sedi diverse
Dal 29 giugno al 9 settembre 2018, orari diversi

Un festival attraversa l’estate padovana e anima la piazza d’armi del Castello Carrarese: concerti di musica leggera e classica, un’opera lirica, reading, danze, teatro e altro ancora in un cartellone di qualità, capace di parlare a un pubblico eterogeneo e che riunisce artisti provenienti dall’Italia e dall’estero. Il Castello Carrarese, uno dei più importanti beni storici e architettonici di Padova, è da oltre un decennio al centro di uno straordinario e complesso progetto di restauro che ne interessa la struttura e gli affreschi trecenteschi, con l’obiettivo di farlo diventare un importante polo culturale della città.
Durante il festival sarà  possibile visitare il Castello. Informazioni

Arena Romana Estate 2018

Cinema Teatro Musica e Arte
Padova, Giardini dell'Arena
Dal 15 giugno al 16 settembre 2018, orari diversi

Consueto appuntamento con il cinema all'aperto e le serate speciali ai Giardini dell'Arena Romana.  Il ricco cartellone, curato dalla Promovies, accompagnerà i padovani fino al mese di settembre proponendo tutte le sere spettacoli diversi: rassegneincontri culturaliserate speciali con i migliori film della stagione cinematografica, spettacoli teatrali, di danza e concerti musicali. Un cartellone di eventi che rappresenta un punto d’incontro e d’intrattenimento tra cultura e spettacolo in uno dei luoghi storici più importanti della città.
Informazioni

Portello Segreto 2018

In viaggio
Padova, Sedi diverse-Zona Portello
Dal 4 maggio al 12 luglio 2018, orari diversi

L’Associazione Culturale Fantalica e il Comune di Padova-Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche ripropongono anche per il 2018 il ricco programma culturale che vede protagonista il quartiere Portello e i suoi segreti. Gli eventi culturali - che spazieranno dalla storia, alla botanica, all'archeologia, all'architettura e all'urbanistica - hanno la finalità di avvicinare il pubblico alla conoscenza dei luoghi d’acqua di Padova, di cui il Portello è uno dei più significativi.  Da maggio a luglio 2018 il nutrito programma proporrà spettacoli, visite  Guidateconferenzemostre e performance e sarà strutturato in eventi di diversa natura.
Tema dell'edizione 2018 sarà il VIAGGIOInformazioni

MUSEO DELLA PADOVA EBRAICA

Ciclo di eventi 2018
Padova, Via delle Piazze 26

Il Museo della Padova Ebraica è dedicato alla tradizione e alla cultura ebraiche, da secoli fortemente connesse con la storia e la vita della città. A volerlo fortemente è stata la Comunità ebraica padovana, con l’obiettivo di valorizzare e rendere fruibile alla cittadinanza e ai turisti un luogo particolarmente significativo e ricco di cultura. Punto di forza e innovazione del Museo è la videoinstallazione Generazione che va, generazione che vienead opera del regista Denis Brotto, proiettata su schermi all’altezza dei matronei.

Giotto sotto le stelle

Le aperture serali della Cappella degli Scrovegni
Padova, Cappella degli Scrovegni

Dal 25 marzo al 4 novembre 2018
E' ripartita la stagione di Giotto sotto le stelle…,  l’apertura in fascia serale della Cappella degli Scrovegni. Una visita suggestiva e coinvolgente in una delle sedi più famose affrescate da Giotto.
Le visite si tengono dal martedì alla domenica (e lunedì festivi) a partire dal 25 marzo al 04 novembre e dal 27 dicembre al 06 gennaio (31/12 e 01/01 esclusi). Apertura straordinaria nelle serate di lunedì: 23 e 30 aprile 2018. Si inizia alle 19:00 e l'ultimo turno entra alle 21:20.
Informazioni

Il Peripatos

Sulla rotta degli eroi: dal Mediterraneo a Padova
Padova, Musei Civici agli Eremitani

13 e 20 settembre 2018
Ricomincia il Peripatos, lezioni-passeggiata concepite sulla scia del filosofo greco Aristotele (IV secolo a.C.), che insegnava ai suoi discepoli passeggiando, nella convinzione che così potessero percepire l'amore per la natura e comprendere l'essenza delle cose. A queste lezioni-passeggiata era dato il nome di perìpatos, da perì "intorno" e patèo "passeggio, cammino". Il ciclo di incontri sulla storia antica della città sarà quest’anno focalizzato sul ruolo di Padova nel grande scenario del Mediterraneo.
Informazioni

Un caffè al Museo

Padova, Stabilimento Pedrocchi
20 settembre 2018, ore 16.00

In occasione del centenario della Grande Guerra, il Museo d’Arte Medioevale e Moderna e il Museo Bottacin intendono proporre dei percorsi guidati dedicati a protagonisti e a fatti dell’epoca. Secondo una formula inedita di visita, al termine dell'incontro verrà offerto ai visitatori il celebre “caffè Pedrocchi” arricchito con crema di menta e con una spolverata di cacao.
giovedì 21 giugno, ore 16:00 - I padovani nella Grande Guerra
giovedì 20 settembre, ore 16:00 - V​illa Giusti e l'armistizio Informazioni

Domenica al Museo 2018

Incontri per le famiglie
Padova, Musei Civici Eremitani e Biblioteca Civica
Dal 28 gennaio al 2 dicembre 2018
Musei Civici e le Biblioteche anche quest’anno propongono una ricca scelta di attività didattiche, che coinvolgeranno le famiglie alla riscoperta del patrimonio della nostra città conservato presso i Musei Civici agli Eremitani, a Palazzo Zuckermann, al Palazzo della Ragione, al Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea e percorsi di lettura animata in Biblioteca per i più piccoli.
Attraverso gli strumenti offerti dalla moderna didattica museale, interpretati in una dimensione ludica, ma sempre scientificamente corretta, le famiglie potranno vivere esperienze fondamentali per la loro crescita insieme, in un contesto diverso, prezioso e suggestivo, come quello delle sale dei Musei e della Biblioteca. Potranno inoltre cominciare a prendere familiarità e confidenza con questi spazi per vivere un’atmosfera familiare anche presso musei e biblioteche.
Informazioni

Gira le Mura 2018!

Giro a tappe della mura padovane
Padova, Sedi diverse
Giugno-Luglio-Settembre 2018

Prosegue anche per il 2018 il ciclo di visite guidate alle mura cittadine, attività che dalla fine del 2011 il Comitato Mura svolge con grande successo di pubblico e visitatori. 11 km di percorso, 19 bastioni, 6 porte ancora esistenti e 500 anni di storia: le mura rinascimentali rappresentano il "più grande" monumento della città di Padova, un patrimonio urbano, spesso poco visibile, che merita di essere esplorato. Con tre porte duecentesche e numerosi tratti supersiti: le mura medievali hanno protetto il centro della città; dimenticate e superate dalle fortificazioni successive, sono un segno della storia di Padova che può essere ancora scoperto e ripercorso.  Informazioni

Il senso dell'anomalia

Presentazione romanzo di Diego Ponzin
Padova, Sala Anziani di Palazzo Moroni
28 giugno 2018, ore 17.30

Il romanzo parte come un giallo: un ispettore di Polizia muore, un poliziotto infiltrato rischia la vita. Diventa in realtà un percorso di emancipazione nel corso del quale il protagonista, Tobia Mariotti, si trova al centro di varie storie che, per caso, si intrecciano con la sua vicenda personale, quella di un uomo che ha perduto la donna che ama, e con fatica cerca di trovare una ragione, accettare e tornare a vivere.
La metafora espressa tra le righe è allo stesso tempo una sfida e una consolazione. È impossibile sapere se quello che ci accade, che sia bello o brutto, sia frutto di un disegno o del caso. È difficile capire e dare un senso alla nostra Storia personale, specie quando ci mette di fronte a perdite laceranti. Tuttavia, non esiste un destino avverso, ma un senso della ricerca, e provare a capire ci rende uomini, cercare il senso dell'anomalia è un modo per dare un significato alla vita.
Informazioni

La grande storia in minute lettere

Presentazione del libro di Maria Luisa Daniele Toffanin e Massimo Toffanin Padova, Sala Rossini Stabilimento Pedrocchi
28 giugno 2018, ore 18.00

Saranno presenti gli autori. L'amore di una famiglia nel buio della guerra: la vicenda di Gino, Internato Militare Italiano, narrata attraverso la corrispondenza con la moglie Lia. Per ricostruirne la vicenza, gli autori hanno vagliato e selezionato i passaggi più significativi delle seicento lettere intercorse tra i due protagonisti, Gino e Lia, nell'arco di una decina d'anni, dalla fase matura del fascismo alla seconda guerra mondiale. Un periodo storico cruciale riletto attraverso gli occhi e il cuore di due "persone qualunque", che ci aiutano a meglio comprendere il costo umano del conflitto anche in termini affettivi ed emotivi.
Informazioni

Centri estivi ai Musei Civici

Padova, Musei Civici agli Eremitani
Dal 18 giugno al 7 settembre 2018, orari diversi

L'Associazione Arc.A.Dia propone per i bambini in giugno e settembre  incontri al Museo per imparare divertendosi. Ecco i progetti proposti dall'Associazione per i più piccini. Dal 18 al 22 giugno, e dal 3 al 7 settembre - Piccoli archeologi. Tra reale e virtuale alla scoperta della città Dal 25 al 29 giugno - Scopri le stelle di Giotto con GiocaGiotto!
Informazioni

 

Segui tutti gli aggiornamenti sulle pagine del nostro sito Padova Cultura.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro