Mibac 280x120banner fiere 345x120

CORTINA D'AMPEZZO. COPPA D'ORO DELLE DOLOMITI - 2A TAPPA

GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO ALLA SECONDA TAPPA DELLA

64A EDIZIONE DELLA COPPA D’ORO DELLE DOLOMITI

Plauso al passaggio delle auto storiche

lungo tutto il percorso baciato da una meravigliosa giornata di sole

Cortina d’Ampezzo (BL), 3 settembre 2011: Sono partiti questa mattina alle 8,30 da Corso Italia gli equipaggi della 64a edizione della Coppa d’Oro delle Dolomiti per la seconda e ultima tappa della gara. Una meravigliosa giornata di sole li ha accompagnati fino all’arrivo.

Le vetture non sono passate da San Vito in segno di rispetto per l’incidente mortale incorso al Monte Pelmo a due guide alpine del luogo. Dopo la partenza da Cortina si sono quindi dirette a Pieve di Cadore, proseguendo per Vallesella, Danta, passando per San Nicolò Comelico e hanno raggiunto poi Passo Monte Croce di Comelico dove hanno sostato per la pausa pranzo. Sono poi ripartite per San Candido e Dobbiaco, hanno attraversato Misurina e Rio Gere per fare ritorno in Corso Italia a Cortina dove sono state accolte da un folto pubblico di turisti e appassionati.

Al via 163 auto, 3 quelle che si sono ritirate durante il percorso:  gli equipaggi Cicoria/Pispola su MG A MK II del 1961, Bernardini/Bernardini su Jaguar XK 120 OTS del 1954 e Zanni/Campagnola su Ferrari 330 GTC del 1967. Un percorso che ha messo a dura prova le abilità dei piloti e i motori delle auto.

L’appuntamento è per domani mattina alle ore 9.00 per l’imperdibile Trofeo TAG Heuer-Barozzi, nato dalla collaborazione tra la casa orologiaia svizzera e la prestigiosa gioielleria bresciana, che quest’anno giunge alla sua 3a edizione. Alla competizione parteciperanno i primi 64 equipaggi classificati nell'assoluta della Coppa d'Oro delle Dolomiti 2011. Il Trofeo consiste in n° 3 prove cronometrate concatenate che si svolgeranno in Corso Italia su di un percorso di 120 m con le seguenti scadenze: la prima prova di 20'', la seconda di 7'' e la terza di 8'' con rilevamenti al centesimo di secondo.

Seguiranno le premiazioni dei vincitori sia della Coppa D’Oro sia del Trofeo TAG Heuer – Barozzi.

Le classifiche ufficiali dei vincitori saranno disponibili già da domani sul sito della manifestazione: www.coppadorodelledolomiti.it

Per info stampa: Katia Cilia - Cell. 338 6542291 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizzazione: Alte Sfere Srl - Rossella Labate - Tel. 030/3755901 - Cell. +39 348 3855069 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni turistiche: UFFICIO COMUNICAZIONE CORTINA TURISMO tel. + 39 0436/866252

Chiara Caliceti \n Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. href="mailto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. "> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 334/6933176  - Angela Bolzicco Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio stampa: Omnia Relations  

Lucia Portesi \n Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. href="mailto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. "> Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Coppa d'Oro delle Dolomiti


ORIGINI

La Coppa d’Oro delle Dolomiti trova le sue origini in una precedente tradizione agonistica di gare motoristiche su strade di montagna, quali la “Corsa delle Alpi del tirolo Meridionale”, il “Trofeo del Tirolo” e il “Rally des Alpes”. Ma l’antecedente più immediato della Coppa delle Dolomiti si deve ritrovare nella “Coppa delle Venezie” organizzata negli anni venti dall’Automobile Club del Veneto e successivamente dagli Automobile Club delle Tre Venezie. Della gara è rimasta memoria negli Annuari R.A.C.I.,e nel Libro Verbali del Consiglio Direttivo dell’Automobile Club Belluno. La Coppa Internazionale delle Dolomiti (dall’Edizione del 1951 divenuta Coppa d’Oro delle Dolomiti) nacque nel 1947 da un’idea dell’allora Presidente dell’Automobile Club Belluno Ferruccio Gidoni ( il primo da destra nella foto ) che, nell’immediato secondo dopo guerra, quando sembrava che la volontà dovesse segnare il primato sulla ragione, volle organizzare proprio sulle Dolomiti una competizione di grande richiamo internazionale.




Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro