Mibac 280x120banner fiere 345x120

CASTELFRANCO VENETO (TV) PREMIO GIORGIO LAGO 2012 PER L’IMPRESA A GIOVANNI RANA

GIORGIO LAGOCASTELFRANCO VENETO (TV)

 

PER L’IMPRESA

 

IL PREMIO GIORGIO LAGO

 

A GIOVANNI RANA

 

Nato come premio giornalistico nel 2005, nel 2011 il Premio Giorgio Lago si insedia a Castelfranco Veneto (Treviso) ed evolve in un riconoscimento dedicato a cinque interpreti del Nordest, spaziando dalla cultura, allo sport, al giornalismo, all’impresa e al volontariato, gli ambiti cari al grande giornalista. Il Premio è stato istituito per volontà della famiglia e dell’Associazione Amici di Giorgio Lago, presieduta dall’industriale Luigino Rossi, con l’obiettivo di segnalare all’attenzione pubblica quelle figure che interpretano fattivamente i valori del Nordest e contribuiscono a costruire quella dimensione metropolitana, di cui Giorgio Lago è stato un precursore.    

La nuova formula inaugurata nel 2011 ed espressa dal comitato promotore, composto dall’Associazione Amici di Giorgio Lago, dal Comune di Castelfranco Veneto e da Fondazione Giuseppe Mazzotti per la civiltà veneta, è stata messa a punto in collaborazione con la famiglia Lago e il Centro Studi dell’Università di Padova intitolato al giornalista, oltre che con l’importante sostegno di Veneto Banca. Il progetto intende ricordare la figura e il lavoro di Lago, scomparso nel 2005, per 12 anni direttore de Il Gazzettino e successivamente editorialista de La Repubblica e delle testate del gruppo l’Espresso, impegnato anche nella scrittura politica con una straordinaria capacità di analisi del suo territorio, ma soprattutto, ha l’obiettivo di valorizzare gli attori di quest’area del paese, spesso laboratorio di innovazione

 

 

                     GIOVANNI RANAgiovanni rana

 

Giovanni Rana nasce a Cologna Veneta, in provincia di Verona, nel 1937. All’età di tredici anni inizia a lavorare al panificio di famiglia, fino a che, venticinquenne, avvia la sua produzione artigianale di tortellini. A guidarlo nel suo percorso è l’intuizione del desiderio del consumatore di trovare sugli scaffali prodotti alimentari di veloce preparazione dal livello qualitativo elevato. Dopo una prima fase di produzione artigianale, Giovanni Rana avvia una prima industrializzazione della produzione, a San Giovanni Lupatoto, dove ancora oggi ha sede il quartier generale dell’azienda. Rana è sempre sensibile alla qualità del prodotto, che tutela con l’impegno diretto costante nella ricerca di tecnologie per il confezionamento e la conservazione, in nome della sicurezza igienico-sanitaria delle materie prime impiegate nello stabilimento. Negli anni Ottanta, quando il settore della pasta fresca italiano viene attaccato dalla principali multinazionali, il Pastifico Rana rimane leader riconosciuto con un quinto del mercato, e la strategia di crescita si consolida con i primi investimenti in comunicazione. All’immagine delle multinazionali si contrappone, infatti, negli spot quella di Giovanni Rana, che diventa testimonial di se stesso. Risalgono ai primi anni Novanta le celebri campagne pubblicitarie in cui Rana recita virtualmente con Marilyn Monroe, Rita Hayworth, Bogart e Stalin, che vincono numerosi premi. La quota di mercato sale parallelamente alla crescita della notorietà dell’industriale, che oggi è conosciuto dal 95% degli italiani. Giovanni Rana è presente anche nelle campagne pubblicitarie studiate per l’estero. In Francia e Spagna ha riscosso un ampio consenso nell’opinione pubblica, contribuendo al successo internazionale del Pastificio Rana. Nel 2003 ha ricevuto l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro dall’allora Presidente della Repubblica italiana Carlo Azeglio Ciampi. A novembre 2006 a Giovanni Rana viene conferita la Laurea Honoris Causa in Comunicazione all’Università IULM di Milano.Giovanni Rana è Presidente in carica de L’Italia del Gusto, consorzio che comprende i maggiori marchi del food italiano e che ha tra i suoi obiettivi statutari quello di promuovere la gastronomia di marca nostrana sui mercati internazionali. E’ inoltre Presidente dell’Associazione Produttori Pasta Fresca (A.P.P.F.).

 

Motivazione della Giuria:

Imprenditore erede di un’antica famiglia di fornai, nell’arco di un impegno lungo ormai cinquant’anni ha creato e fatto crescere un’azienda che rappresenta uno dei casi più emblematici del modello Nordest, proponendosi al tempo stesso come volto mediatico di trascinante simpatia.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro