Mibac 280x120banner fiere 345x120

PREMIO GIORGIO LAGO 2012 PER LO SPORT A "MIKI BIASON"

GIORGIO LAGO CASTELFRANCO VENETO

          (TREVISO) 

 

PREMIO GIORGIO LAGO  

 

2012 PER LO SPORT

 

 

MIKI BIASIONMiki Biasion_light

 

Simbolo e orgoglio dello sport italiano, Massimo (Miki) Biasion è stato due volte campione del mondo rally, nel 1988 e nel 1989. Nato a Bassano del Grappa (Vicenza) nel 1958, il pilota ha esordito nel campionato italiano di rally nel 1979 alla guida di una Opel Kadett GTE. Quanti pensavano che fosse troppo esile per diventare rallysta, si sbagliavano. La prima vittoria arriva nel 1982 a Lana, dove vince il campionato italiano con una Opel Ascona 400. Dal 1983 al1991 Biasion si lega alla casa torinese Lancia, e sarà una strada in costante salita, a partire dal titolo di Campione europeo conquistato nel 1983 alla guida della Lancia Rally 037 fino alla scelta, nel 1986, di partecipare solo ai campionati del mondo. Lo stesso anno, al volante della Delta S4, conquista il Rally d'Argentina, la sua prima vittoria iridata, e arriva quinto nella classifica mondiale. Nel 1987 con la Delta 4WD si aggiudica tre corse (Montecarlo, Argentina e Sanremo) e diventa vicecampione del mondo, preceduto di un solo punto dal finlandese Juha Kankkunen.Nel 1988 a bordo della Lancia Delta Integrale vince cinque rally e il Primo Campionato mondiale. L'anno seguente centra altre cinque vittorie e conquista il secondo titolo iridato. È stato il terzo rallysta, dopo Röhrl e Kankkunen, a vincere due Mondiali e il secondo, dopo lo stesso Kankkunen, a vincerli consecutivamente. Nessun precedente per lui in famiglia, tra Miki e le macchine da corsa si è trattato di uno sposalizio inaspettato. “Tra me e i rally si è trattato di amore a prima vista – racconta – e i miei sforzi sono stati ricambiati con due vittorie mondiali”.Grazie a lui e al suo copilota storico, l'amico e consigliere Tiziano Siviero, la Delta S4 ha raggiunto livelli di affidabilità altissimi. Dopo una parentesi con Ford e Subaru, e dopo aver vinto 17 gare di campionato del mondo, nel 1997 Biasion inizia una nuova carriera di pilota di camion. Si affianca di nuovo alla casa torinese e con Eurocargo Iveco partecipa alla Coppa del mondo Tout terrain conquistando otto vittorie e vincendo il campionato del mondo riservato ai camion nel 1998 e 1999. Nel 2002 entra nella squadra ufficiale di Mitsubishi e nel 2003 si classifica secondo nella Parigi-Dakar. Nel 2011 vince il Rally del Marocco con un camion Iveco assieme ai compagni Giorgio Albiero e Livio Diamante. Nel 2012 partecipa nuovamente al Rally Dakar vincendo tre tappe e si aggiudica il sesto posto su un un camion Iveco. Ha scritto vari libri raccontando la sua carriera sportiva, l'ultimo dei quali a quattro mani con il giornalista Beppe Donazzan: “Miki Biasion. Storia inedita di un grande campione”.

 

Motivazione della Giuria:

 

Campione “ever green” su terra, su strada, nel deserto. Esempio di vita, di passione per lo sport coltivato sempre con l’ impegno che lo ha visto, sin da giovanissimo, imporsi in tutti i campi in cui si è cimentato.

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro