Mibac 280x120banner fiere 345x120

PADOVA. APPUNTAMENTI CULTURALI FINE AGOSTO 2018

padova cultura logo

NOTTURNI D'ARTE 2018
Padova Urbs picta

PADOVA  Appuntamenti della settimana dal 28 al 31 agosto 2018

Appuntamenti dell'ultima settimana dei Notturni d'Arte 2018.

MARTEDI 28 AGOSTO 2018
ore 17.30 e ore 19.00  Planetario di Padova-Via Cornaro 1
Gli astri del Trecento. Il cielo di Padova medievale  
Spettacolo al Planetario
Immaginiamo di fare un viaggio nel tempo e ritrovarci nella Padova medievale: saremmo in grado di orientarci con le stelle? Quali costellazioni potremmo riconoscere? E se cercassimo una torre da cui osservare il cielo, potremmo salire sulla nostra cara Specola? Nel 1300, tre secoli prima che l’invenzione del cannocchiale portasse a scoperte rivoluzionarie, il cielo era osservato, conosciuto e interpretato solo nei limiti concessi all’occhio umano, ma era protagonista della vita di chiunque. Contadini e condottieri, monaci e mercanti, nobili signori e dotti studiosi vivevano secondo il ritmo giornaliero imposto dal sorgere e dal tramontare del Sole, le settimane erano scandite dall’avvicendarsi delle fasi lunari e le stagioni erano annunciate da quelle costellazioni che annualmente tornavano a dominare la volta celeste. Il cielo, che sia osservato con gli occhi delle conoscenze attuali o con quelli della filosofia aristotelica, che sia interpretato alla luce dei dogmi tolemaici o con l’ausilio del metodo scientifico, ha sempre ispirato le opere di poeti e artisti. Nel Medioevo fu protagonista delle opere di Dante e Giotto: possiamo conoscerlo anche così, cercandolo fra terzine e pareti magnificamente affrescate.
Costo biglietto:  € 6,00. Prenotazione e acquisto presso il Planetario (Tel. 049 773677, da lunedì al sabato ore 9-12/16.30-19.30)

ore 20.00-Museo della Padova Ebraica-Via delle Piazze 26  Giacomo Levi Civita: il salvataggio e l'acquisizione della Cappella degli Scrovegni da parte del Comune di Padova nel 1880  - Proiezione della video-installazione Generazione va, generazione viene e visita al Museo della Padova Ebraica  Giacomo Levi Civita (1846-1922) fu avvocato e sindaco della nostra città, figlio del commerciante Abramo Levi e di Rachele Civita che si trasferirono da Rovigo a Padova quando Giacomo era ancora bambino, iscrivendolo all’attuale Ginnasio Tito Livio. Levi Civita fu membro del gruppo democratico al governo della città dal 1900 al 1912. Fece parte del Consiglio Comunale dal 1877 fino alla morte e del Consiglio Provinciale (restando sempre all’opposizione) per 14 anni. Fu Sindaco di Padova dal 1904 al 1910. Dei primi anni della sua attività al consiglio comunale è la causa che gli procurò grande notorietà, e che consentì al Comune l’acquisizione della Cappella degli Scrovegni (chiamata anche  dell’Annunciata o di S. Maria della Carità o dell’Arena). Costo biglietto:  € 8,00. Acquisto la sera stessa sul posto, previa prenotazione telefonica al numero 049 661267 (lunedì, venerdì e domenica dalle ore 10 alle ore 18, mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

MERCOLEDI' 29 AGOSTO, ore 20.45
Oratorio di San Giorgio-P.zza del Santo  La vita di Santa Lucia e San Giorgio raccontata da Altichiero da Zevio  
Visite guidate all'Oratorio di San Giorgio  Affacciato sul sagrato della Basilica del Santo - accanto all’edificio conosciuto con il nome di Scoletta del Santo che comprende anche un ciclo pittorico con opere di Tiziano - sorge l’Oratorio di San Giorgio, edificato seguendo il medesimo modello architettonico e la stessa modalità narrativa della Cappella degli Scrovegni, dopo oltre settant’anni dalla sua realizzazione. Si tratta anche in questo caso di un mausoleo di famiglia voluto da Raimondino Lupi di Soragna per accogliere le spoglie di Bonifacio, che pochi anni prima aveva commissionato ad Altichiero da Zevio la Cappella di San Giacomo all’interno della vicina Basilica del Santo. L’Oratorio di San Giorgio presenta un ciclo pittorico dipinto ancora una volta da Altichiero da Zevio che ne decora completamente le pareti interne, tra il 1379 e il 1384, con la collaborazione di Jacopo da Verona, autore del ciclo d’affreschi dell’Oratorio di San Michele.Info: biglietto € 3,00

GIOVEDI' 30 AGOSTO, ore 20.45
Battistero del Duomo   Il "Paradiso" di Giusto de' Menabuoi

Visite guidate al Battistero   Entrando all’interno del Battistero del Duomo si ammira uno spazio interamente ricoperto di affreschi incentrati sulla Storia della Salvezza: il ciclo rappresenta il capolavoro assoluto di Giusto de' Menabuoi, realizzato a partire dal 1375. Giusto si cimenta con i problemi di resa dello spazio, della forma e della luce. Costruisce gli ambienti secondo le regole della perspectiva naturalis, continuando le ricerche di Giotto, distribuendovi le figure, dalla salda volumetria, in modo pausato. Mostra interesse per la cartografia, la topografia e soprattutto la geometria e la matematica. Pone attenzione al rapporto tra spazio dipinto e struttura architettonica reale; le cornici vengono sempre trattate con grande eleganza utilizzando espedienti cromatici e prospettici molto raffinati. Gli effetti di trompe l’oeil richiamano ancora i coretti della Cappella degli Scrovegni, come si può vedere nei vani in cui sono inserite le figure degli Evangelisti di scorcio, visti dal basso verso l’alto in modo da far percepire la profondità dell’invaso.  La committenza a Giusto del ciclo affrescato del Battistero si deve ancora a una donna, Fina Buzzaccarini, moglie di Francesco il Vecchio da Carrara, la più importante committenza femminile della candidatura. Questa si rispecchia negli episodi dove la resa dei sentimenti e dell'espressività sono interpretate secondo una sensibilità femminile, pur mantenendo sempre vivo l'intento encomiastico celebrativo delle pitture.
Costo del biglietto 3 €

VENERDI' 31 AGOSTO, ore 21.30
Giardini dell'Arena, ingresso da P.zza Eremitani   Il cinema rende omaggio alla Cappella degli Scrovegni  Proiezione di film   Il Decameron (1971) di Pier Paolo Pasolini Racconto di un affresco (1938) di Luciano Emmer   Serata a cura di Promovies  Info: biglietto intero € 6,00, ridotto con tessera Arena Romana Promovies € 5,00; ridotto bambini sotto i 12 anni e over 65, € 4,50

INFORMAZIONI

Costo biglietti “Notturni d’Arte”
Biglietto unico € 3,00 a persona per l’accesso ad una singola serata, tranne per le serate in cui è previsto un costo diverso. Biglietti da acquistare presso le sedi in programma per: Orto Botanico, MUSME, navigazione in battello, Castello di Monselice, Planetario di Padova, Museo della Padova Ebraica, Promovies

Prevendita:  Ufficio IAT-Informazioni e Accoglienza turistica (P.zza Cappellato Pedrocchi). Orario: da lunedi a sabato 9-18; domenica 10-15; aperto il 15 agosto con orario festivo   Il biglietto dovrà essere esibito all’inizio della serata per comprovare l’avvenuto pagamento. Non è previsto alcun rimborso in caso di mancata partecipazione o di mancato svolgimento della serata per motivi indipendenti dall’organizzazione.  Si richiede la puntualità. Perde il diritto all'entrata chi, già in possesso del biglietto, non rispetterà l'orario di inizio del programma indicato nel biglietto.

Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche - Via Porciglia 35, Padova
Tel. 049/8204533  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni:  

Settore Cultura Turismo Musei e Biblioteche  Direzione e Servizio Mostre  Via Porciglia, 35  tel 049 8204533  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro