Mibac 280x120banner fiere 345x120

MANTOVA. CICLO CONFERENZE A PALAZZO TE

Schermata 2019-10-07 alle 13.20.37 1

MANTOVA . CICLO CONFERENZE

PALAZZO DEL TE

 

Domenica 27 ottobre 2019 ore 18.00

Madonna della Vittoria, Mantova

Gabriele Barucca

Giulio Romano e le "arti congeneri" 

 
Allievo prediletto ed erede artistico di Raffaello, Giulio Romano dal 1524, anno del suo arrivo a Mantova, chiamato dal marchese Federico II Gonzaga, fino alla morte nel 1546, cambiò il volto alla città e al suo territorio, arricchendoli di straordinari monumenti frutto del suo genio creativo e della capacità, stimolata dagli insegnamenti del suo Maestro urbinate, di organizzare un’ampia équipe di artefici che aveva accolto come collabomratori e che dirigeva.  Nell’incontro si intende accostarsi alla geniale personalità di Giulio Romano da un punto di vista inconsueto, vale a dire illustrando il suo impegno creativo verso le cosiddette “arti congeneri” – arazzi, maioliche, argenti, stucchi ecc. -, che tradussero nelle rispettive tecniche suoi cartoni e disegni nonché incisioni tratte dalla sua opera.

Gabriele Barucca, storico dell’arte, dal 2017 è Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Cremona, Lodi e Mantova. Dal 1995 è stato professore di Storia delle Arti Applicate e dell’Oreficeria e di Storia delle Tecniche Artistiche presso le Università degli Studi di Macerata e di Urbino e presso L’Accademia di Belle Arti di Macerata. Ha partecipato a numerosi convegni di studi in Italia e all’estero ed è autore di più di cento saggi storico artistici. Si è specializzato nell’ambito degli studi sulle arti congeneri per i quali ha ottenuto riconoscimenti internazionali. Ha curato la realizzazione di numerose mostre: in particolare nel 2007 insieme a Jennifer Montagu, la mostra Ori e Argenti. Capolavori del ‘700 da Arrighi a Valadier (Urbino), il cui catalogo ha vinto la XXV edizione del Premio internazionale Salimbeni per la Storia e la Critica d’Arte. Nel 2012 ha curato la mostra Lorenzo Lotto. Il Rinascimento nelle Marche al Museo Statale di Belle Arti A.S. Puškin di Mosca; una versione ampliata della stessa mostra è stata ospitata nel 2013 presso la Reggia di Venaria Reale (TO). Nel settembre del 2015 ha ideato e curato insieme a Sylvia Ferino-Pagden la mostra Raffaello. Il Sole delle Arti presso la Reggia di Venaria Reale.

Giulio Romano e le Arti
Ciclo di conferenze in occasione delle celebrazioni dell’anno di Giulio Romano a Mantova e della mostra “Giulio Romano: Arte e Desiderio”
(Palazzo Te, 6 ottobre 2019 - 6 gennaio 2020). 
 

9 novembre 2019 | ore 17.30
Archivio di Stato di Mantova
Paolo Procaccioli
Giulio Romano e Pietro Aretino a Mantova: due fuggiaschi in cerca d’approdo 

 

16 novembre 2019 | ore 17.30 Madonna della Vittoria
Ugo Bazzotti
L’isola del Te e i suoi giardini 

 

23 novembre 2019 | ore 17.30

Madonna della Vittoria
Paola Besutti
Musiche al tempo di Giulio Romano: conferme e novità 

 

30 novembre 2019 | ore 17.30
Madonna della Vittoria
Alessandra Pattanaro e Giulio Pietrobelli
Giulio Romano, l’antico e la sua fortuna in area veneta 

 

7 dicembre 2019 | ore 17.30 Palazzo Te
Francesca Mattei
La scoperta dell’architettura. 

I viaggi di Federico Gonzaga a Roma e in Francia 

 

 

Il programma è promosso e organizzato da Comune di Mantova, Fondazione Palazzo Te, Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani, Archivio di Stato di Mantova, Amici dell’Archivio di Stato. 

In partenariato con Electa.

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro