Mibac 280x120banner fiere 345x120

CAVEZZO 5.9 - DALLA PAURA ALLA SPERANZA

galleria

interniLo Shopbox diventato realtà è uno Shopping Center postmoderno per rialzarsi dopo il terremoto, fatto di creatività e ingegno, coraggio e intraprendenza. Hanno perso tutto, ma non si sono persi d’animo. E ora il loro progetto è un’ambiziosa realtà inaugurata nel mese di marzo. Cavezzo 5.9 è lo Shopping Center Metropolitano nato sulle macerie del sisma che ha colpito l’Emilia nel maggio del 2012, dal coraggio e dall’intraprendenza di un gruppo d’imprenditori che si sono uniti per trovare insieme la forza di rialzarsi. L’avveniristico centro commerciale urban style è costruito interamente su container, con uno sviluppo architettonico inedito e originale. Cavezzo 5.9 ha fatto di necessità virtù: dall’esigenza di ricostruire in fretta è nata l’idea di utilizzare i container marittimi, debitamente modificati e coibentati. Ha preso vita così un progetto unico in Italia, che ha portato nel cuore di Cavezzo, piccolo paese della bassa modenese, un concept di attività commerciale di gusto underground, sulla scia di analoghe esperienze presenti a Londra e nelle grandi metropoli.

Dopo il terremoto ci siamo ritrovati sgomenti nella piazza del nostro paese, fra le macerie e gli edifici crollati – ricorda Giovanni Fattori, Presidente del Consorzio 5.9 - Ci guardavamo negli occhi fra lo sconforto generale, in mezzo alle tende degli sfollati, cercando di capire come fosse possibile ripartire, ricostruire”. Ha iniziato così a prendere corpo un’idea quasi folle, un progetto talmente ambizioso da sembrare irrealizzabile. Un gruppo d’imprenditori che a causa del terremoto avevano perso la casa o il lavoro (in certi casi entrambi) si sono uniti in un consorzio e si sono dati da fare. “Invece di attendere gli aiuti statali, che ancora devono arrivare, gli impenditori si sono rimboccati le maniche. Insieme hanno trovato la forza per reagire”, spiega Maurizio Brama, responsabile dell’emergenza terremoto di Ascom Confcommercio e Fam, che ha accompagnato e sostenuto gli imprenditori dello Shopbox in tutti questi mesi.

shopboxPer prima cosa hanno cercato di reperire i container e la fortuna ha messo sulla loro strada Phoenix International, che si è rivelata ben più di un fornitore. “Abbiamo compreso subito la valenza del progetto e ci siamo fatti coinvolgere”, afferma Alessandro Cocchi, amministratore delegato dell’azienda che ha fornito a Cavezzo 5.9 i 34 container marittimi da 40 piedi a fine corsa (anche ecologici, dunque!) coibentati, trattati e preparati alla nuova destinazione d’uso. Ad agosto del 2012 c’è stata la posa della prima pietra, o meglio del primo container. Per contenere al minimo i costi, gli imprenditori stessi si sono cimentati nei lavori di carpenteria e preparazione della struttura, innescando un meccanismo di solidarietà con tutta la cittadinanza. “E’ un progetto pieno di cuore – dice ancora Fattori – passava un signore in biciletta, ci vedeva tagliare il legno e si fermava a dare una mano. Persino i Cavalieri di Malta ci hanno aiutati. Cavezzo 5.9 è amore”.

Non a caso il progetto ha ricevuto il sostegno economico di diversi soggetti, come Soroptimist Club di Modena: “E’ un progetto d’imprenditoria - quasi tutto al femminile, peraltro - che infonde entusiasmo e ottimismo”, dichiara la presidente di Modena Cecilia Ghittoni.

Le porte dei container sono state sostituite con vetrate e all’interno sono stati ricreati ambienti eleganti e originali, dotati d’impianti di condizionamento e ogni comfort. La struttura architettonica ospita oggi 17 attività commerciali. “Il sogno è diventato realtà – affermano orgogliosi i soci di Cavezzo 5.9 – un centro su due piani che ospita le attività crollate, realizzato con container riciclati, con tanto di rampe per disabili, ascensore e un'ampia terrazza di circa 600 mq adibita a eventi e feste”. La struttura utilizza inoltre alcuni materiali di recupero salvati dalle macerie, che sono un ricordo sempre vivo e una testimonianza. Sulle pareti dei container, alcuni spazi sono a disposizione di eventuali sponsor che possono personalizzarli per ottenere visibilità in un contesto di ampio passaggio e alto valore emotivo.

Questi imprenditori hanno unito la loro voglia di riscatto in un progetto innovativo – concludono Carlo Galassi, presidente provinciale Confcommercio e Gian Franco Bellegati, Presidente Provinciale Fam - che rappresenta non solo una rinascita dopo il sisma, ma anche un coraggioso tentativo di reazione alla crisi economica stagnante ormai da anni”.

 CAVEZZO 5.9 SHOPBOX È FORMATO DA 17 ATTIVITÀ DI CUI 13 UNITE IN CONSORZIO: da una gelateria a una parrucchiera, da un bar a un atelier di riciclo, da un negozio di taglie forti a uno di scarpe, da una merceria a uno di estetica, da una pizzeria a una spaghetteria, da un negozio di fiori a uno di abbigliamento, da uno di interior design a uno sportello bancomat, da una web radio ad un asilo e area attrezzata per bambini, senza dimenticare la Confcommercio e la Famiglia Artigiana Modenese. I Main Sponsor che hanno permesso che Cavezzo 5.9 divenisse realtà sono Phoenix International Vendita e noleggio container marittimi, Genova. Oltre ad avere fornito a Cavezzo 5.9 i container marittimi coibentati e adattati, l’azienda ha ampiamente condiviso gli obiettivi del progetto, sostenendo in vari modi i soci del consorzio. Ha innescato una gara di solidarietà a Genova raccogliendo contributi. Ha messo a disposizione del consorzio 3 container in più, destinati a future attività commerciali che volessero insediarsi nello Shopbox. Soroptimist International Donne per i diritti, diritti per le donne L’organizzazione è composta da donne con elevata qualificazione in ambito professionale, impegnate in progetti di  promozione della condizione femminile. Il Club di Modena ha fatto a Cavezzo 5.9 una cospicua donazione. I soci del consorzio hanno devoluto parte del contributo a due nuove attività commerciali altrimenti impossibilitate all’avviamento, che in tal modo hanno potuto entrare a far parte del progetto. Confcommercio - Imprese per l’Italia - Ascom Modena e Famiglia Artigiana Modenese Associazione per il commercio, turismo e servizi delle piccole e medie imprese della provincia e la storica Associazione degli Artigiani modenesi. Le Associazioni hanno sostenuto e coordinato gli imprenditori di Cavezzo 5.9 nelle fasi progettuali e attuative del progetto, accompagnando i soci fino alla realizzazione fattiva dell’idea. Ascom Confcommercio e Fam sono inoltre una delle attività che a Cavezzo 5.9 hanno la propria sede, avendo perso gli uffici di Cavezzo nel crollo del complesso "I Glicini".

www.cavezzo59.it

Giovanna Moldenhauer

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro