Mibac 280x120banner fiere 345x120

PREMIO INTERNAZIONALE ALBEROANDRONICO: UN SUCCESSO INTERNAZIONALE E INTERGENERAZIONALE

In Campidoglio in Roma si è tenuta la premiazione della nona edizione alla presenza di istituzioni e mondo della cultura.

Pino Acquafredda  Salvatore FruscioneUna festa della cultura per le ottocento opere in concorso, espresse da quasi 700 concorrenti di ogni età tra scrittori, poeti, fotografi e registi provenienti da tutte le province italiane e da Belgio, Canada, Cuba, Finlandia, Francia, Iran, Isole Mauritius, Olanda, Polonia, Repubblica di San Marino, Repubblica Dominicana, Russia, Slovenia, Spagna, Sudan, Svizzera, Ucraina e Ungheria, con il patrocinio di Roma Capitale, Città metropolitana di Roma Capitale e Consiglio regionale del Lazio. Questi solo i principali numeri della Cerimonia di Premiazione della nona edizione del Premio internazionale Alberoandronico, che si è tenuta in Campidoglio a Roma venerdì 25 marzo.

I vincitori del Premio sono stati i seguenti: Franco Fiorini di Frosinone (poesia), Roberto Di Leonardo di Pescara (sillogi), Fosca Zamparelli di Roma (racconti), Fiorello Doglia di Roma, (sul tema “la strada, la casa, la città, l’ambiente: vivere e costruire il territorio), Adriana Cervi di Nettuno (editi di narrativa), Pier Cesare Ioly Zorattini di Pavia di Udine (editi di poesia), Lorenzo Giorgi di Roma (testi per una canzone), Ughetta Aleandri di Foligno (sport), Anna Mainardi di Cagliari (sul mondo degli animali), Luciano Gentiletti di Roma (poesia dialettale), Federico Dessardo  di Trieste (fotografia) e Fabio Pompili di Roma (cortometraggi).

Premiati anche la giovanissima Valeria Recine di Roma, e gli autori di madrelingua non italiana Valentina Vinogradova (Ucraina), Laura Anne Maria Hakulinen (Finlandia) e Marie-Jane Mermillod (Francia). La speciale classifica dedicata al Municipio XIV di Roma Capitale ha visto l’affermazione di Stefano Cardarelli.

“Trasparenza e una Giuria di altissimo profilo, composta da critici, scrittori, giornalisti, fotografi, registi ed esponenti del mondo della cultura, queste le chiavi che permettono ogni anno di richiamare a Roma così tante persone per valorizzare talenti di ogni età e provenienza” dichiara il Presidente di Alberoandronico Salvatore Fruscione che aggiunge “un evento che continua sulla strada iniziata molti anni fa sotto il segno di un Albero”.

Un evento straordinario che lancia ogni anno Monte Mario e il Municipio XIV in un ideale volo sul mondo, attraverso una entusiasmante competizione. Un momento importante per la collettività che catalizza l’attenzione di cittadini animati dal desiderio di esprimere e affermare la loro creatività” afferma Pino Acquafredda, Presidente della Commissione Scuola Cultura Sport del Municipio XIV di Roma che prosegue “Un’occasione di ulteriore conoscenza e approfondimento del nostro territorio, della nostra città, della nostra cultura”.

Particolarmente emozionanti i momenti di attribuzione dei premi speciali assegnati alla giornalista Federica Angeli, recentemente insignita dell’onoreficenza di Cavaliere della Repubblica e allo scultore Ferdinando Codognotto che ha realizzato per l’occasione un’opera in legno ispirata all’albero di Via Livio Andronico, nel quartiere della  Balduina, da cui l’Associazione  ha tratto il proprio nome.

Il nuovo bando, aperto alla partecipazione di tutti, è già disponibile sul sito www.alberoandronico.net

28 marzo 2016

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro