Mibac 280x120banner fiere 345x120

ROMA. AL CENTRO EURCITY FESTA DI HALLOWEEN

LOCANDINA  27 ottobre Halloween con Lampadino e Caramella ROMA

ROMA AL CENTRO EURCITY

Domenica 27 ottobre 2019

 

Festa di Halloween

con Lampadino e Caramella

in arrivo su Rai YoYo

 
Si avvicina il giorno più pauroso dell'anno. Domenica 27 ottobre dalle ore 15.30 alle 19.00, presso il Centro EurCity di Roma (zona Eur Torrino), si festeggia Halloween con un grande evento a tema dedicato ai bambini, in compagnia di Lampadino e Caramella.  Protagonisti del primo cartone animato al mondo realizzato con la rivoluzionaria tecnica inclusiva del cartoon able dallo studio romano Animundi per RAI Ragazzi, i due simpatici fratellini - in arrivo prossimamente su Rai YoYo con Lampadino e Caramella nel MagiRegno degli Zampa - saranno al centro di laboratori in inglese e di altre divertenti attività.  Organizzati per la "Festa di Halloween" dalla scuola di inglese Kids&Us in collaborazione con Animundi, con maestre madrelingua, coinvolgeranno i bambini dai 3 ai 10 anni nella creazione di lavori ispirati al cartoon (libri pop up del MagiRegno) e nella recita in inglese di una speciale formula magica.  

Un'occasione per conoscere da vicino il nuovo mondo animato del MagiRegno con i suoi personaggi. Un luogo fantastico e davvero inclusivo, per tutti i bambini, dove non esistono differenze ed è possibile crescere e divertirsi insieme... in tutti i sensi. Alla fine dei laboratori le mascotte di Lampadino e Caramella saranno a disposizione per delle foto ricordo e omaggeranno i piccoli partecipanti con dolci e utili gadget.

 

Per info e prenotazioni

r Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  | t. 06 64651347

 

Orario laboratori |ore 15.30 (dai 3 ai 6 anni) - ore 17.15 (dai 7 ai 10 anni)

Centro EurCity (Sala del ristorante) | www.eurcity.it 

Via Fiume Bianco, 75 ROMA

 

Domenica 27 ottobre 2019 ore 18.00
Madonna della Vittoria, Mantova
Gabriele Barucca
Giulio Romano e le "arti congeneri" 
 
Allievo prediletto ed erede artistico di Raffaello, Giulio Romano dal 1524, anno del suo arrivo a Mantova, chiamato dal marchese Federico II Gonzaga, fino alla morte nel 1546, cambiò il volto alla città e al suo territorio, arricchendoli di straordinari monumenti frutto del suo genio creativo e della capacità, stimolata dagli insegnamenti del suo Maestro urbinate, di organizzare un’ampia équipe di artefici che aveva accolto come collabomratori e che dirigeva. 
Nell’incontro si intende accostarsi alla geniale personalità di Giulio Romano da un punto di vista inconsueto, vale a dire illustrando il suo impegno creativo verso le cosiddette “arti congeneri” – arazzi, maioliche, argenti, stucchi ecc. -, che tradussero nelle rispettive tecniche suoi cartoni e disegni nonché incisioni tratte dalla sua opera.

 

Gabriele Barucca, storico dell’arte, dal 2017 è Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Cremona, Lodi e Mantova. Dal 1995 è stato professore di Storia delle Arti Applicate e dell’Oreficeria e di Storia delle Tecniche Artistiche presso le Università degli Studi di Macerata e di Urbino e presso L’Accademia di Belle Arti di Macerata. Ha partecipato a numerosi convegni di studi in Italia e all’estero ed è autore di più di cento saggi storico artistici. Si è specializzato nell’ambito degli studi sulle arti congeneri per i quali ha ottenuto riconoscimenti internazionali. Ha curato la realizzazione di numerose mostre: in particolare nel 2007 insieme a Jennifer Montagu, la mostra Ori e Argenti. Capolavori del ‘700 da Arrighi a Valadier (Urbino), il cui catalogo ha vinto la XXV edizione del Premio internazionale Salimbeni per la Storia e la Critica d’Arte. Nel 2012 ha curato la mostra Lorenzo Lotto. Il Rinascimento nelle Marche al Museo Statale di Belle Arti A.S. Puškin di Mosca; una versione ampliata della stessa mostra è stata ospitata nel 2013 presso la Reggia di Venaria Reale (TO). Nel settembre del 2015 ha ideato e curato insieme a Sylvia Ferino-Pagden la mostra Raffaello. Il Sole delle Arti presso la Reggia di Venaria Reale.

 

Giulio Romano e le Arti
Ciclo di conferenze in occasione delle celebrazioni dell’anno di Giulio Romano a Mantova e della mostra “Giulio Romano: Arte e Desiderio”
(Palazzo Te, 6 ottobre 2019 - 6 gennaio 2020). 
 

9 novembre 2019 | ore 17.30
Archivio di Stato di Mantova
Paolo Procaccioli
Giulio Romano e Pietro Aretino a Mantova: due fuggiaschi in cerca d’approdo 


16 novembre 2019 | ore 17.30 Madonna della Vittoria
Ugo Bazzotti
L’isola del Te e i suoi giardini 


23 novembre 2019 | ore 17.30

Madonna della Vittoria
Paola Besutti
Musiche al tempo di Giulio Romano: conferme e novità 


30 novembre 2019 | ore 17.30
Madonna della Vittoria
Alessandra Pattanaro e Giulio Pietrobelli
Giulio Romano, l’antico e la sua fortuna in area veneta 


7 dicembre 2019 | ore 17.30 Palazzo Te
Francesca Mattei
La scoperta dell’architettura. 

I viaggi di Federico Gonzaga a Roma e in Francia 



Il programma è promosso e organizzato da Comune di Mantova, Fondazione Palazzo Te, Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani, Archivio di Stato di Mantova, Amici dell’Archivio di Stato. 

In partenariato con Electa.

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro