Mibac 280x120banner fiere 345x120

ROMA. ’’VIVA LA BEFANA 2011’’ IN VIA DELLA CONCILIAZIONE IL 6 GENNAIO 2011

ARRIVERANNO A SAN PIETRO

 DA CITTA' DI CASTELLO

E DALL'ALTA VALLE DEL TEVERE

I RE MAGI

DI VIVA LA BEFANA 2011

6 GENNAIO 2011

ROMA. Saranno Città di Castello e i Territori dell'Alta Valle del Tevere i protagonisti della XXVI edizione del tradizionale corteo storico-folcloristico "VIVA LA BEFANA" - Per Riaffermare e tramandare i valori dell'Epifania"che il 6 gennaio 2011, giungerà a Roma e sfilerà in Via della Conciliazione. Bande musicali, gruppi folcloristici e di rievocazione storica, centinaia di figuranti in costume, a piedi e a cavallo, alle ore 10,50 sfileranno, come avviene ormai da oltre un quarto di secolo, al seguito dei Re Magi, in Via della Conciliazione, per raggiungere Piazza San Pietro, dove parteciperanno all'Angelus. Al termine, come consuetudine, i tre Saggi si recheranno alla Casa Pontificia per portare simbolici doni delle famiglie a S. Santità Benedetto XVI. "VIVA LA BEFANA", il più grande evento nazionale per celebrare l'Epifania e mantenere vivi, nella tradizione popolare i valori religiosi e gli aspetti folcloristici di questa significativa Festività, è nata nel 1985 per fare reinserire il 6 gennaio come giorno festivo nel calendario civile. Da allora, grazie all'Associazione Europae Fami.li.a (Famiglie Libere Associate d'Europa), promotrice della manifestazione, si ripete puntualmente ogni anno, per far conoscere, in un contesto internazionale, storia cultura, tradizioni, prodotti e risorse dei territori d'Italia. Un dono originale, non consumistico, che le famiglie si scambiano con un simbolico abbraccio di pace, di solidarietà e di fratellanza, da sempre, temi conduttori della manifestazione. Il corteo, tra lo storico ed il fantastico, rievoca la venuta dei Re Magi secondo la tradizione cristiana, senza dimenticare la Befana, l'arzilla vecchietta ridisegnata dalla fantasia di un gruppo di insegnanti, genitori e nonni, con le sembianze di una simpatica nonnina, nulla a che vedere con la vecchia strega, di produzione orientale che si trova sulle bancarelle e che spaventa i bambini. Il tradizionale corteo del prossimo 6 gennaio, a Roma, in via della Conciliazione, ancora una volta coniugherà sacro e profano, senza forzature, nel rispetto della tradizione cristiana e di quella folcloristico-popolare, cara anche alle generazioni che ci hanno preceduto.  Laboriosità, creatività e ricchezza delle tradizioni, si evidenzieranno attraverso le scenografie ed i costumi dei partecipanti, realizzando un prezioso tessuto di sollecitazioni storiche e culturali. Sono decine le associazioni e le comunità di Città di Castello e dei Territori limitrofi, coordinate dall'assessore alle Politiche Culturali del Comune, Rossella Cestini e da Silvano Landi, presidente dell'Associazione Italiana Spettacoli Equestri che stanno preparando la loro partecipazione al corteo, al quale, mediamente, assistono oltre ottantamila spettatori. Un evento ricco di colori e di sentimento che affascina e coinvolge il "grande pubblico" con le originali simbologie contenute nei vari episodi storici rievocati e rappresentati dai partecipanti; ogni anno diversi e provenienti da una differente località d'Italia, proprio a rappresentare l'universalità di questa importante ricorrenza.

 

 

Fonte.UffStampComRoma

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro