Mibac 280x120banner fiere 345x120

MILANO. VOLVER, LA TELENOVELA COMICA DAL VIVO

ZELIG CABARET

Viale Monza 140 - 20125 Milano - www.areazelig.it

volverlogo

VEN 1 – SAB 2 NOVEMBRE ore 21.30

Volver 1 Zelig Cabaretcon (in ordine alfabetico): ALESSANDRO BERGALLO, SILVIO CAVALLO, ANGELO CICCOGNANI, ANTONIO D’AUSILIO, GIANLUCA DE ANGELIS, I SENSO D’OPPIO, CINZIA MARSEGLIA, MARTA PIZZIGALLO, PABLO SCARPELLI, FAUSTO SOLIDORO, PIPPO SOLLECITO, ILEANA TOFFANIN. Prendendo spunto dalle grandi soap opera e dalle epiche telenovelas, Volver nasce con le stesse intenzioni: affezionare il pubblico ai personaggi e alla storia. Però, ridendo. Volver, ideata da Gianluca De Angelis in collaborazione con Alessio Tagliento, si presenta quindi come una telenovela o, meglio, una “palconovela comica”, che narra la storia di due famiglie Argentine, gli Scarpelli e i Lo Pesce, di chiare origini italiane, divise dagli affari e unite dall’amore sbocciato tra i loro figli. Nell’intreccio, tutte le storie sono condite di delitti, corruzione, amori e tradimenti che sfoceranno in divertimento e risate per il pubblico. La vicenda è narrata “dal vivo” da un narratore, che lega i vari episodi degli avvenimenti, leggendoli, spesso, quasi in maniera epistolare e, soprattutto interagendo con gli attori, tirandoli spesso “fuori” dalla parte. Personaggi di questa strampalata telenovela sono Alessandro Bergallo, Silvio Cavallo, Angelo Ciccognani, Antonio D’Ausilio, Gianluca De Angelis, I Senso D’Oppio, Cinzia Marseglia, Marta Pizzigallo, Pablo Scarpelli, Fausto Solidoro, Pippo Sollecito, Ileana Toffanin. 

informazioni e prenotazioni:

ingresso venerdì tavolo 10€ - tribuna 7€ | sabato tavolo 15€ - tribuna 12€

Infoline e prenotazioni 02 255 1774 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 20.30 - sabato e domenica dalle 18.00 alle 20.30). Acquisti ondine su www.ticketone.it

INIZIO SPETTACOLO ore 21.30

I prezzi indicati si intendono senza consumazione ed eventuale prevendita

Ingresso consentito ai maggiori di anni 14

TRAMA: Ambientata a Lanus, periferia di Buenos Aires, protagonista è la famiglia Scarpelli, proprietaria di un’azienda di export di carni, denominata “la Maradoneta”, in onore del grande campione del calcio. La famiglia Scarpelli è composta dal patriarca, Pablo Scarpelli, fan adoratore di Maradona, sua moglie Marta e i loro figli Diego e Armando, il primo erede dell’azienda e il secondo emigrato a Los Angeles in cerca di fortuna come attore. Sovrasta su tutti, la madre di Marta, la Contessa (decaduta) Cinzia, che, con il suo piglio, è la vera capofamiglia. Altra famiglia protagonista è quella dei Lo Pesce, composta dal patriarca Pippo, capo dell’azienda che porta il suo nome, unica azienda che importa carne pugliese in Argentina, dalla sua defunta moglie Annunziata (Nunzia o Nancy) sempre evocata quasi come se fosse vivente e, infine, dalla loro unica figlia Felicia. La vicenda si snoda tra le varie relazioni (di tipo amoroso e non) che i componenti di queste famiglie hanno instaurato con gli altri personaggi. Una delle storie principali è la relazione tra Diego Scarpelli e Felicia Lo Pesce: infatti la loro storia d'amore contrastata ha molti punti in comune con i più celebri Giulietta e Romeo. Altro punto cardine della telenovela è la competizione tra la Maradoneta e le altre aziende di Lanus come, appunto, la Lo Pesce Angus, di proprietà dei Lo Pesce e la Fazenda de Carne, spesso evocata ma mai fisicamente presente.

zelig1PERSONAGGI E INTERPRETI: Il Narratore – Gianluca De Angelis - sappiamo poco di lui e nemmeno ce ne frega molto.Anticipa, racconta, intriga e incalza la storia. È l’affabulatore dell’attenzione del pubblico, svela e incuriosisce. Arrivacome un Deus Ex Machina vivente nel climax degli episodi.Interagisce coi personaggi, coi quali, attraversa il tempo in maniera obliqua, al punto da far credere che la vera storia sia lui. Pablo Scarpelli - Pablo Scarpelli – Mammone, insicuro, ma piacente e affascinante, alla latina maniera. Nella sua scala di valori, al primo posto c’è Maradona, poi la Mamma Contessa Cinzia, poi l’Azienda e infine i suoi figli. Ah, già… c’ha anche una moglie...Marta Scarpelli – Marta Pizzigallo – Moglie di Pablo e madre di Diego e Armando. È la padrona di casa mancata.Adora sua madre, la Contessa Cinzia, con la quale parla e sparla del marito.  Vive perennemente insoddisfatta. Vorrebbe avere più passione, più emozione, più… insomma, vorrebbe essere un po’ più sbattuta, ecco. Magari dal cuoco di casa, Alì. Unica sua soddisfazione, i figli, sia Diego che quel delicato di Armando. Cinzia Marseglia in Scarpelli - Cinzia Marseglia – La mamma di Marta, la “contessa” come dicono quelli della servitù. Despota, matrona, ex milf da poco ma ancora piacente. Ama sua figlia, disprezza suo genero, lo spia e lofa spiare in attesa di un suo passo falso per metterlo in un angolo ed essere la vera Padrona di casa assieme a sua figlia. È ancora in cerca di uomini. E sai che anche quel Pippo Lo Pesce non è male? Diego Scarpelli – Dino Colombi – figlio di Marta e Pablo. Artista mancato, non come suo fratello, calciatore mancato,per somma sofferenza del padre, canta per diletto, balla per diletto… una vita volta al non riuscire a concludere nulla. E come tutti i figli di papà, finirà per ereditare l’azienda. È attivo nella beneficenza e nel sociale nella comunità “Pibe de Oro”, che si occupa di fare del bene ai bimbi abbandonati dai calciatori che militano in squadre italiane,ed è grazie a ciò che ha conosciuto Felicia, grande amore della sua vita. Pippo Lo Pesce – Pippo Sollecito – maturo e dispotico capo d’azienda. Ha scommesso tutto sulla carne made in Puglia importata in Argentina e gli affari vanno bene. La scommessa l’ha iniziata assieme a sua moglie Nunzia, ormai defunta, e lui le parla come se fosse ancora accanto a lui. In realtà al suo fianco c’è Mary Crystal, fida consigliera. Vera perla e luce nella vita di Pippo è Felicia, sua unica figlia. Per lei farebbe qualsiasi cosa, basta che non si metta con un cretino come il figlio di Pablo. Quant’è dura vendere carne se ti chiami Lo Pesce? Siamo una contraddizione in temini. Mary Crystal – Silvio Cavallo - figlia di Umberto Eco e di Jo Squillo, strappata al CdA di Fiorucci in Argentina e ora consigliera di Pippo. Gli affari vanno bene anche grazie a lei. Ha saputo impreziosire le confezioni di carne e renderle meno volgari al punto che, in Argentina, mangiare carnepugliese è considerato fashion. Custode di perle di saggezza (ha studiato filosofia e macramè a Boston), ha un debole per Pietro Almodovar, uno degli sgherri di Pippo. Felicia Lo Pesce – Carolina Tomassi– una leggiadra gazzella in un mondo di macellai. Felicia è quanto un padre, un fidanzato e un giorno un figlio, possano mai desiderare. Una donna perfetta. Posata, garbata, gentile, di buon cuore. Fa beneficenza, ama suo padre e adora il suo fidanzato, Diego, anche se suo padre non lo sopporta. Un mondo da Candy Candy. In realtà, che palle!!! In segreto lei sbrocca per i tatuaggi, le Harley Davidson e l’heavy metal. Adora i racconti di suo zio,Thomas Bergaut. Alì – Fausto Solidoro – tuttofare di casa Scarpelli – Iraniano del Sud, di Santa Maria di Leukahn. Autista, consigliere spirituale, idraulico, poeta, cuoco. Grandissimo esperto di piatti che fanno schifo a tutta la famiglia. Il suo piatto forte è il baccalà con le patate, che, in una famiglia che esporta carni in tutto il mondo, perde di significato. Ha sempre un detto appropriato in ogni situazione. Purtroppo, è un doppiogiochista. Finge di amare Marta per carpire i segreti dell’azienda e venderli al miglior offerente. Angelo Loghan – Angelo Ciccognani – Cameriere di casa Scarpelli. Un ricordo della decadenza nobiliare della contessa… un cameriere “coffee time” à là Hollywood Party, perennemente ubriaco e muto, ma con un punto di vista pungente. Al massimo, pronuncerà una sola parola, ma sarà quella giusta. Aiuterà la Contessa nell’intento di cogliere Pablo in flagranza, ma forse non sarà abbastanza gretto da rovinare una famiglia…Pietro e Franco Almodovar - i Senso d’Oppio – Pietro e Franco sono gli sgherri di Don Antonio o’ Malamente, abili intrallazzoni, compravenditori di carne anche di contrabbando, controllano il mercato e sono in grado di comprare, taglieggiare, minacciare e abbindolare chiunque.Si dicono Torinesi ma almeno uno dei due mente. Pietro ha un occhio di riguardo per Mary Chrystal e Franco è i realtà un celebre rocker sotto falso nome. Appena si verrà a sapere, l’amore di Felicia per Diego vacillerà. Don Antonio o’ Malamente – Antonio D’Ausilio – è il guappo di Lanus, dice di controllare il racket di qualsiasi cosa di illegale ci sia in città. Alla fine non è cattivo, si atteggia come tale. Ogni suo ingresso è accompagnato da una musica da sceneggiata e ne porta il carattere sul palco. Al suo arrivo, tutto diventa Rione Sanità. Thomas Bergaut – Alessandro Bergallo – cognato di Pippo. Il peso che Pippo è costretto a portarsi dietro da quando promise alla moglie, sul letto di morte, che si sarebbe preso cura lui del povero fratello disoccupato della sua dolce metà. Ma Thomas Bergaut (nome d’arte autosceltosi un po’ per vezzo, un po’ per eludere i controlli della finanza. Il suo nome vero è Tommaso Bergallo) in questa promessa ci sguazza e da buon genovese atipico, fa la bella vita con i soldi della carne di Lo Pesce. Tra i due è sfida continua. Felicia invece è innamorata pazza di questo zio splendido splendente, che fa i cerchi con la mente… al posto di trovarsi un lavoro…Nunzia Lo Pesce (VFC) – è la voce della coscienza di Pippo, ma la sentiamo anche noi. È il naturale freno ai colpi di testa di Pippo, ma anche la spinta a fare di più. La sentiamo solo quando è presente la sua fotografia, come se fosse un Medium incorniciato. Il suo nome da signorina è Annunziata Bergallo, sorella di Tommaso. Armando Scarpelli (solo in Skype) – Silvio Cavallo – è il figlio che non torna, che è emigrato negli States e quando chiama casa, parla solo in inglese. A lui, le sue origini, fanno un po’ schifo, al punto che è diventato vegetariano. E forse gay.

GLI AUTORI.

GIANLUCA DE ANGELIS: Gianluca De Angelis dal 1993 è autore e attore di spettacoli di cabaret e di programmi radiofonici e televisivi. Assieme ad altri comici ha fondato il Laboratorio di Cabaret dello Scaldasole. Ha partecipato a diversi programmi televisivi tra cui “Scatafascio” di Paolo Rossi, “Convenscion”, “Colorado Cafè”, “Zelig Off” e “Zelig Circus”. Come monologhista ha realizzato due spettacoli: “Ciò che mi diverte” e “Dall’altra parte della strada”), quest’ultimo, scritto in collaborazione con Riccardo Piferi. Attualmente in coppia con Marta Zoboli è in tour con lo spettacolo “#amore”. Nel 2011 è nel cast di Zelig Off e nel 2012 è nel cast fisso di Zelig in onda in prima serata su Canale 5. Dal 2012 si dedica a Volver, telenovela comica dal vivo. 

ALESSIO TAGLIENTO: Nasce nel gruppo Laboratorio Scaldasole di Milano. Successivamente porta il cabaret dello Scaldasole a Radio Popolare, creando così lo “Scaldasole Giovedì Night Live”. Nel 2000 approda, in veste di autore, a Zelig Cabaret. Nel 2006 il grande salto in televisione, partecipando come autore alle edizioni di “Colorado Cafè” e “Quelli che il calcio”. E proprio il 2009 è l'anno dell'incontro con Giorgio Panariello, con cui collabora al programma “Ogni Maledetta Domenica” del 2010. Ma il 2009 segna anche l'approdo su Canale 5 prima con Zelig Off e poi con Zelig nelle edizioni 2010, 2011 e 2012. Collabora con i comici: Gene Gnocchi, Raul Cremona, Paolo Labati, Paolo Casiraghi, Sagapò, Giancarlo Kalabrugovic, Fausto Solidoro, Pippo Sollecito,Bove e Limardi e molti altri. È autore e regista dello spettacolo di cabaret per non udenti "diversamente comici" di e con Giuditta Cambieri e Francesco D'Amico.

 

 



Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro