Mibac 280x120banner fiere 345x120

UNA SERATA PER CELEBRARE LA MUSICA LIRICA

Photo Gallery ©Nick Zonna

Eventi Amici della Lirica - Pereira - 8.11.15  

 

101

«Dopo 150 anni dall'ultimo allestimento nel massimo teatro milanese, sarà la Giovanna d'Arco di Verdi 

ad aprire la prossima stagione 2015-2016 della Scala», ha detto Alexander Pereira, Sovrintendente e Direttore Artistico de La Scala, ospite d’onore alla serata di gala organizzata dalla Associazione Amici della Lirica, «La Giovanna d'Arco per Verdi fa da ponte, lo porta verso le grandi opere successive. Credo che sia sbagliato collocarla tra le ‘opere della galera’, come le definì l'autore stesso». Così ha spiegato rispondendo alla sollecitazione del giornalista Alfonso Signorini. Oltre 300 persone tra vip quali l’artista Dessì, politici come il consigliere Andrea Mascaretti, consoli di vari Paesi, imprenditori di spicco a livello nazionale ed internazionale, signore dell’alta borghesia milanese, ma non solo, e molti affezionati soci dell’Associazione Amici della Lirica, giornalisti, fotografi hanno seguito la serata in cui è stata data una targa al Sovrintendente per il Suo impegno nella valorizzazione della Scala. I nomi delle personalità importanti presenti è davvero lungo ed è difficile poterli menzionare tutti in un unico articolo. Durante la serata è stata data inoltre una targa alla soprano Cristina Mondelli, Presidente della Associazione Lirica Europea, perché si è distinta nel promuovere e far comprendere meglio il valore della musica classica e della professione lirica. L'Associazione Lirica Europea ha fine solidaristico ed ha già assegnato delle borse di studio in diversi concorsi lirici, come il “Concorso Giacomotti” che si svolge a Pavia ogni anno ed ha inaugurato una rassegna di cinque iniziative musicali che si svilupperanno nel corso della stagione 2015/2016. Daniela Javarone , madrina dei City Angels, e organizzatrice della serata ha anche raccolto fondi, con una gradevole lotteria ricca di prestigiosi premi, per l’Associazione Gomitolo rosa di cui è presidente Cinzia Sasso che, a fine serata, ha ringraziato i presenti ed ha ricordato le finalità ovvero la promozione e la sensibilizzazione di tematiche medico-sanitarie e culturali attinenti alla salute; la raccolta fondi per la ricerca, la diffusione e la promozione della cultura della conservazione delle lane autoctone e del loro recupero ai fini della salvaguardia dell’ambiente; la promozione, il supporto e la realizzazione di percorsi formativi utili a diffondere la conoscenza dei mestieri d’arte, in particolar modo nel settore tessile relativo all’utilizzo delle lane autoctone. La formazione viene effettuata sia all’interno di strutture ospedaliere, sia in centri specializzati. Inoltre lavorare la maglia ha anche risultati terapeutici utili ed erano in mostra alcuni dei manufatti della Associazione Gomitolo Rosa tra i premi della lotteria assieme a libri di Signorini, ai gioielli di Marina Corazziari e ad altri prodotti offerti da aziende quali il gruppo Zepter.

Cinzia Boschiero

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro