Mibac 280x120banner fiere 345x120

Milano. Festival Internazionale della Depurazione | 6-8 luglio 2016

2° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEI DEPURATORI

6 – 7 - 8 luglio 2016

c/o Depuratore di Milano Nosedo

Via San Dionigi 90 Milano

(con l’Alto patrocinio del Presidente della Repubblica, il patrocinio oneroso della Fondazione Cariplo, il patrocinio del Comune di Milano, della Regione Lombardia, della Federazione delle associazioni scientifiche e tecniche).

IMG 9705 r

 

IMG 9685 rDEPURATORE NOSEDO MILANO rL’iniziativa organizzata dalla associazione ARTEDAMANGIARE e la direzione artistica di Ornella Piluso, si apre con la presenza confermata dell’assessore alla cultura del Comune di Milano Del Corno alle dieci del 6 luglio e prevede seminari, incontri aperti al pubblico e anche una interessante mostra di installazioni artistiche grandi e piccole nel verde del depuratore più innovativo d’Italia (irriga oltre 3700 ettari e utilizza l’acqua depurata per riscaldare case) con artisti da tutto il mondo presenti che spiegano al pubblico le loro creazioni sul tema del valore dell’acqua. 

Oltre dodici gli Stati aderenti all’iniziativa aperta al pubblico con seminari e incontri sia divulgativi che tecnici sui temi del valore dell’acqua, della depurazione tra cui un seminario “Problematiche e prospettive nella depurazione delle acque reflue” organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Milano e Politecnico di Milano (con crediti formativi).  

IL SOSTEGNO DEL CORPO CONSOLARE DI MILANO E LOMBARDIA AL FESTIVAL E GLI ARTISTI INTERNAZIONALI La mission che il Movimento Arte da mangiare mangiare Arte ha promosso attraverso il 2° Festival Internazionale dei Depuratori ha ottenuto il riconoscimento del Corpo Consolare di Milano e Lombardia, che ha concesso all’iniziativa il proprio Patrocinio.

I Consolati che condividono l’obiettivo proposto dal Movimento“Depuratori come Cattedrali della Natura! Sensibilizzare il maggior numero di persone sull’importanza degli impianti di depurazione, Depurare la Terra per depurarsi!” sono: Bolivia, Repubblica di Corea, Ecuador, Messico, Perù, El Salvador, Venezuela, Libano, Lituania, Senegal, Slovenia, Regno dei Paesi Bassi, Ungheria, India, Estonia.

Inoltre, i Consolati di Corea e Venezuela hanno segnalato 2 artisti per la creazione di grandi installazioni artistiche all’interno di DepurArt Lab Gallery: Jang Sung An per la Corea e Jonathan Rodriguez per il Venezuela.

I Consolati di El Salvador, Lettonia, Libano e Ungheria hanno proposto gli artisti Gothy Lopez, Valentinaki, Ali Nasser – Eddine,Jutka Csakany, per la grande performance che interesserà i 3 giorni del festival DepurArt in atto. Il consolato di El Salvador ha inoltre segnalato l’artista Roxana Castro, che sarà presente con una propria mostra all’interno della palazzina del Depuratore.

Il Consolato dell’Ecuador è presente al Festival con l’Associazione Coop Ecuador e Progetto “Tutti insieme contro la violenza di genere” con l’esposizione e la vendita di prodotti artigianali realizzati con tecniche tradizionali dell’Ecuador.

Il Consolato della Bolivia parteciperà con performance musicale e danzante tipica della tradizione boliviana. Nel pomeriggio di giovedì 7 luglio alle ore 16.00 il pubblico del festival potrà assistere alla“Danza Caporales” con l’associazione ACREBOL, Associazione Culturale di Residenti Boliviani, che preserva e promuove lo spirito del Carnevale di Oruro, evento riconosciuto come capolavoro intangibile dell’umanità dall’UNESCO dal 2001; e “Danza Taquirari”con l’associazione Fraternidad dell’Oriente Boliviano, una danza dell’area tropicale della Bolivia.

Il Movimento Arte da mangiare mangiare Arte ha inoltre invitato personalmente l’artista bielorussa Ania Demianovich per la performance DepurArt in atto, e gli artisti iraniani Taher Nikkhahabyaneh, che sarà presente con un’istallazione e performance all’interno del boschetto del depuratore, e Fatemeh mousa Vand per DepurArt in atto.

 
 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro