Mibac 280x120banner fiere 345x120

I GIOVANI NEOARCHIMEDE 2017

GIOVANI SCIENZE 2017 0

PROTOTIPI    E   INVENZIONI    UTILI   E CURIOSE PREMIATE A MILANO:

MOLTE LE APPLICAZIONI PER L’AMBIENTE, SALUTE E ALTRI SETTORI

REALIZZATE  DAI GIOVANI (dai 14 ai 20 anni)  NEOARCHIMEDE 2017

GIOVANI SCIENZE 2017 r

da sinistra: Dott. Alberto Pieri - segretario generale della FAST, Ing. Roberto Cusolito - Presidente Fast, Dott. Andrea Mairani XYLEM r

Presso la FAST- Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche in P.le R. Morandi 2 a Milano si è svolta la selezione italiana si è svolta la selezione italiana del Concorso europeo della Commissione europea con il patrocinio oneroso di Fondazione Cariplo, la collaborazione di Aica, Aim e Sci Lombardia, il contributo di Salvetti Foundation e Xylem la collaborazione dell’Ufficio informazione del Parlamento europeo a Milano. “Anche quest’anno”, dice l’ing. Roberto Cusolito, Presidente della Fast, Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, che organizza dal 1989 per la Commissione europea la selezione italiana di questa manifestazione, “dopo la prima valutazione negli istituti scolastici superiori, sono pervenuti 65 progetti, invenzioni, prototipi interessanti da parte dei neoArchimede di tutta Italia. Questo testimonia la qualità dei nostri giovani e dei docenti”.

Un dispositivo per controllare i consumi di acqua e di metano di una doccia, un nebulizzatore innovativo per forni a micro-onde per migliorare i cibi; un rivestimento commestibile con proprietà antimicrobiche realizzato con la bava delle lumache ed aloe che può rendere più sicuro il consumo di frutta e verdura; un innovativo sistema on line per studiare la crescita di batteri…ecco solo alcune delle invenzioni e prototipi realizzati dai giovani partecipanti alla Selezione italiana del concorso europeo I GIOVANI E LE SCIENZE della Direzione generale ricerca della Commissione europea. “Molti i progetti interessanti,” dice il dott. Alberto Pieri, segretario generale della FAST-Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche, che organizza dal 1989 per la Commissione europea la selezione italiana del concorso,”4 progetti dalla Regione Lombardia, 5 progetti sia da Regione Emilia Romagna che dal Piemonte; 3 contributi da Sardegna e Friuli Venezia Giulia; due dalla Sicilia e dalle Marche; un progetto dalla Puglia e dalla Toscana per quanto concerne gli italiani presenti come finalisti selezionati.

Giovani Archimede 2017

Tutti i lavori pervenuti sono stati analizzati dai giudici. I finalisti dei migliori 27 progetti italiani e 4 stranieri scelti per l’esposizione e la premiazione del 25-27 marzo a Milano in p.le Morandi 2, presso la Fast, sono stati sottoposti ad ulteriori esami con domande presso il loro stand da un minimo di cinque esperti durante queste giornate di selezione nazionale”. Gli stand con le invenzioni, gli studi e i prototipi erano visitabili dal pubblico nei tre giorni di mostra a Milano; si è vista una grande affluenza di famiglie e giovani a vedere le curiose ed utili invenzioni dei giovani neoArchimede 2017. Rappresenteranno l’Italia alla finale europea di Tallin a settembre tre studenti di Mantova (Marco Battisti, Alessandro Gaburro, Elia Gambarin – progetto Aeroponica – un prototipo che consente di coltivare risparmiando spazio, acqua e catturando meglio la luce solare) e tre studenti di Torino (Mattia Borgna, Andrea Mourglia, Filippo Pairotti – progetto Cardio ID – un dispositivo, a forma di orologio, capace di riconoscere l’identità di una persona attraverso l’analisi del segnale elettrocardiografico – altri dettagli sulle 31 invenzioni finaliste sono reperibili su www.fast.mi.it). Ambedue i prototipi premiati sono molto innovativi per l’ambiente e per la salute. E’ stato anche premiato tra gli altri il progetto ALE OVEN, un innovativo nebulizzatore per forni a microonde creato da Davide Della Giustina (1999), Michele Drigo (1998), Federico Fort (1998) dell’Isis ‘A. Malignani’, Udine e che hanno voluto dedicare con il nome “Ale” in memoria di un loro compagno di classe deceduto per un male incurabile. Ed un progetto intitolato “Optical Wheelchair. Move a wheelchair in the blink of an eye” di Federico Gualdi (1998), Roberto Lucchisani (1998), Nicholas Silvestri (1998) dell’Itts ‘O. Belluzzi - L. da Vinci’ di Rimini, il cui scopo è favorire l’autonomia delle persone con disabilità; il progetto nasce da un'esperienza reale: un amico degli autori a causa di un incidente stradale perde l’uso delle gambe. Ora utilizza una sedia a rotelle. Avendo fissato l’intento di un costo contenuto, Federico, Nicholas e Roberto incominciano a cercare la soluzione migliore e più conveniente. Il sistema utilizza un controllo face&eye-tracking per azionare il movimento meccanico ed elettrico del mezzo sul quale viene installato. La finale europea si terrà per il 29 EUCYS, concorso dell’Unione europea per i giovani scienziati (http://eucys2017.eu a Tallinn (Estonia) dal 22 al 27 settembre. La prossima selezione italiana si svolgerà a Milano nell’aprile 2018.

Chi volesse partecipare alle prossime edizioni può contattare www.fast.mi.it

 

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro