Mibac 280x120banner fiere 345x120

CREMONA. DAL 26 APRILE AL 1 MAGGIO 2019 CONGRESSO INTERNAZIONALE ESTA

ESTA 47 CONGRESSO

CREMONA  47° Congresso Internazionale ESTA 

dal 26 aprile al 1° maggio 2019

Da venerdì 26 aprile a mercoledì 1 maggio ESTA (European String Teachers Association) terrà il loro 47^ congresso internazionale a Cremona. Oltre ai partecipanti dai paesi europei, che contano 5,000 soci in 32 paesi, ci saranno presenti soci da associazioni affiliati, AUSTA e ASTA dall’Australia, Nuova Zealanda e l’USA. Il Congresso Internazionale ESTA è realizzato in collaborazione con Regione Lombardia, Provincia di Cremona, Comune di Cremona, Camera di Commercio di Cremona, Istituto Monteverdi, Miur, Fondazione Museo del Violino, Liceo Manin e Invasioni Botaniche e con il contributo speciale della Fondazione Walter Stauffer.

I lavori del Congresso si svolgeranno presso il Museo del Violino, le sale del Comune di Cremona, San Vitale, Palazzo Cittanova e la Camera di Commercio. Il tema del congresso è String Teaching and Inclusion, l’insegnamento degli Strumenti ad Arco e l’inclusione, e avrà un fitto programma di lavori che comprenderà presentazioni, workshop e masterclass su vari aspetti della didattica presentati da prestigiosi relatori che condivideranno le esperienze dei propri paesi europei. La liuteria cremonese sarà rappresentata con un’esposizione di strumenti ed archi in Sala Alabardieri e con due incontri presso la sede del Consorzio Liutai. Al Centro Culturale San Vitale saranno presenti le grandi aziende di corde, accessori e editoria. Non mancheranno concerti di grande rilievo con nomi illustri quali Bruno Giuranna, Antonio Meneses, Vittorio Ghielmi con Il Suonar Parlante e il Nuovo Trio D’Archi Italiano. Ci sarà una serie di recital di allievi dei prestigiosi corsi della Fondazione Walter Stauffer, un concerto pubblico a Palazzo Cittanova di un’orchestra di giovani della Slovenia, The Little String Orchestra, sabato 27 aprile, alle 14.30. Sempre dalla Slovenia, The Slovenian Fiddle Gang, specialisti in Street Music, allieterà il pubblico in strada per tutto il periodo del Congresso, anche all’interno della manifestazione Le Invasioni Botaniche, in programma il 27 e il 28 aprile a Cremona, incentrata sul tema della musica.

Di sicura attrazione sarà il grande evento con il celeberrimo artista russo Aleksey Igudesman che trascinerà centinaia di violinisti, violisti e violoncellisti in uno spettacolo con musica composta da lui appositamente per l’occasione. Domenica 28 aprile, dalle 15 alle 17, con prove a partire dalle ore 12.00, si terrà presso la Piazza del Comune di Cremona il concerto evento  performance “1001 Strings of the world”, aperto al pubblico e diretto da Aleksey Igudesman  violinista, compositore, performer  e regista. Sotto la guida di Igudesman centinaia  di musicisti di strumenti ad arco si ritroveranno insieme per suonare insieme al grande violinista le musiche da lui create appositamente per questo evento.

“Si tratta di un’iniziativa di notevole importanza che è stata selezionata attraverso la manifestazione di interesse di Explora per valorizzare eventi che possono essere considerati occasioni rilevanti di promozione turistica dei territori – dice Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda -. Cremona è una città dalle notevoli potenzialità turistiche, culturali ed enogastronomiche e il congresso internazionale degli insegnati di strumenti ad arco farà risaltare ancora una volta la musica e l’antica arte liutaria Cremonese, un patrimonio immateriale unico che rappresenta una delle tante eccellenze per cui la Lombardia è famosa in Italia e nel mondo.”

"Anche quest'anno - dichiara Paolo Salvelli, Presidente della Fondazione Stauffer- abbiamo contribuito alla realizzazione della 47ma edizione della  Conferenza Internazionale Esta a Cremona, dopo la memorabile esperienza del 2007, perchè crediamo fortemente nella formazione dei musicisti. La partecipazione della Fondazione alla manifestazione rappresenta, inoltre, l'inizio di un percorso con le Istituzioni internazionali per costruire un circuito di eccellenza in cui l'Accademia Stauffer può svolgere un ruolo primario nel panorama della formazione musicale, a livello mondiale."

Si tratta, in via eccezionale, della seconda edizione del Congresso a Cremona, di solito, infatti, le città che lo ospitano sono diverse ogni anno; la scelta è stata fortemente voluta dal gruppo ESTA Internazionale dopo il successo ottenuto dalla edizione del 2007 e, soprattutto, per il forte legame esistente tra la Città, la musica e il Saper Fare Liutario di Cremona, iscritto dall’Unesco nel Patrimonio Immateriale dell’Umanità.

La realizzazione a Cremona della 47ma edizione della Conferenza Internazionale ESTA- sostiene Gian Domenico Auricchio, Presidente della Camera di Commercio di Cremona - rappresenta, come nel 2007, per la nostra città un’occasione straordinaria. Il congresso e i concerti realizzati sono strategici per Cremona sia per la valenza artistica e culturale, sia per lo stretto legame con il "Saper fare liutario cremonese", riconosciuto patrimonio immateriale dell'Unesco e con le 150 botteghe liutarie operanti in città che costituiscono un museo diffuso cittadino. Ricordo che, come riportato dalla ricerca “Io sono cultura 2018” della Fondazione Symbola e di Unioncamere, la cultura ha sul resto dell’economia un effetto moltiplicatore pari a 1,8: in altri termini, per ogni euro prodotto dalla cultura se ne attivano 1,8 in altri settori. I 92 miliardi di ricchezza prodotta dal Sistema Produttivo Culturale e Creativo italiano, quindi, ne ‘stimolano’ altri 163 per arrivare a 255,5 miliardi prodotti dall’intera filiera culturale, il 16,6% del valore aggiunto nazionale, col turismo come primo beneficiario di questo effetto volano.”

“È un grande onore – dichiara Gianluca Galimberti, Sindaco di Cremona - che ESTA abbia scelto Cremona per la seconda volta nell’arco di una decina di anni. La musica vive anche del rapporto vitale tra insegnante e allievo. Insegnare musica significa innovare un patrimonio vitale dell’umanità, preparare nuovi maestri e grandi talenti, educare ad un’arte che fa crescere l’umanità delle persone e aiutare la comunità con processi di inclusione e coesione. Perchè ESTA ha scelta ancora Cremona? Perché la nostra città sta costruendo esperienze di educazione musicale importantissime, perché con il suo Distretto culturale della Liuteria, le botteghe liutarie, le scuole, il Conservatorio e tutte le sue istituzioni culturali è davvero capitale mondiale della musica, degli strumenti ad arco e del suono. Dobbiamo esserne orgogliosi. Grazie mille alla Vice Sindaco Maura Ruggeri e al suo staff per l’azione infaticabile e preziosissimo a favore dell’educazione musicale della città. Grazie davvero all’Assessore Barbara Manfredini e alle sue collaboratrici per il grande lavoro sul turismo, perché ESTA significa anche crescita economica e turistica della città.”

Molti dei grandi artisti che si esibiranno, oltre ai concerti, terranno workshop, masterclass e conferenze aperte a insegnanti e allievi che partecipano al Congresso. Inoltre, in rappresentanza delle eccellenze liutarie del territorio cremonese, verrà allestito uno spazio espositivo presso la Sala Alabardieri del Comune di Cremona.

L’Associazione europea nasce nel 1972 dall’associazione americana fondata nel 1947, con lo scopo di favorire scambi di esperienze pedagogiche e culturali a livello internazionale. In Italia l'ESTA vede la luce nel 1976 grazie all’impegno di musicisti famosi in Italia ed in campo internazionale, che, consapevoli della difficile situazione dell'educazione e divulgazione musicale in Italia erano desiderosi di conservare e rinnovare le grandi tradizioni del nostro paese. Attualmente l'ESTA può contare ben 29 paesi associati, migliaia d'iscritti tra insegnanti, concertisti, studenti ed amatori ed è un ente riconosciuto dal Consiglio d'Europa. La sede centrale di “ESTA International” organizza ogni anno un congresso internazionale d'alto livello e pubblica una rivista annuale.

“Il Congresso internazionale di ESTA – dichiara Bruno Giuranna, Presidente di Esta International - torna ancora una volta a Cremona. È insolito che un nostro convegno sia ripetuto nella stessa città, ma il memorabile successo dell’edizione 2007 ha indotto la direzione centrale di ESTA Internazionale a chiedere che Cremona ne fosse ancora una volta la sede. Il generoso aiuto della Fondazione Stauffer e delle autorità cittadine ne ha permesso la realizzazione. Per gli strumentisti ad arco Cremona è la meta obbligata che suscita l’intuizione di quanto possa esservi di sublime nell’arte degli strumenti a corda, e rappresenta per ciascuno di noi il luogo del cuore.

Tutti coloro che verranno al congresso, oltre ad assistere alle presentazioni sulla didattica, i workshop, le masterclass e i concerti potranno conoscere l’ambiente in cui i nostri strumenti sono nati e dove i più illustri liutai della storia, dall’arte ineguagliata, hanno vissuto. Troveranno il Museo con i preziosi strumenti dei sommi maestri e visitando i palazzi e le botteghe della città rivivranno in un’atmosfera ideale l’eco di quei tempi passati immergendosi per una settimana in un mondo di bellezza, di armonia, di arricchimento e di scambi, anche conviviali, con musicisti di tutto il mondo.”

“ESTA Italia – evidenzia la Presidente Jill Comerford - ha accolto con entusiasmo la richiesta di ESTA Internazionale di tenere il 47^ congresso a Cremona, città che ha già vissuto il grande successo del congresso del 2007.  L’alto numero di iscrizioni, provenienti anche dall’area extra-europea, e l’interesse degli espositori conferma che Cremona è il polo di attrazione per chi si dedica agli strumenti ad arco. La Regione Lombardia, la Provincia, Comune e Camera di Commercio di Cremona la Fondazione Stauffer e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Monteverdi stanno dando un’enorme contributo a testimonianza della loro sensibilità sull’importanza dell’iniziativa. Questa edizione, il cui tema è ‘L’Insegnamento degli Strumenti ad Arco e l’Inclusione’, darà spazio all’insegnamento in situazioni particolari e all’illustrazione di importanti progetti in diversi paesi dove l’insegnamento dello strumento ad arco è insieme cura e sviluppo dell’individuo e empowerment sociale.”

“E’ un grande prestigio – evidenzia Davide Viola, Presidente della Provincia di Cremona - per la comunità locale e per tutto il territorio provinciale ospitare la 47^ edizione del Congresso Internazionale della European String Teachers Association (ESTA), organizzato dalla sezione italiana di ESTA, che avrà luogo a Cremona a partire da venerdì 26 Aprile 2019 fino a mercoledì 1 Maggio 2019, dopo il grande successo del 2007. Il “saper fare tradizionale del violino a Cremona”, riconosciuto dall’Unesco patrimonio immateriale dell’Umanità, unitamente a figure quali Claudio Monteverdi, tra i padri del melodramma moderno, ed il compositore Amilcare Ponchielli, rappresentano il plus, unico per specificità al mondo, su cui molte iniziative a carattere internazionale trovano compiutezza nella loro stessa mission.”

“È un piacere e un onore – dichiara Anne Colette Ricciardi, Direttore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali ‘Claudio Monteverdi’ , Conservatorio di Cremona - partecipare all’organizzazione del Congresso Internazionale ESTA. Accogliendo a braccia aperte il suggerimento del MIUR, abbiamo anche dato la nostra disponibilità alla collaborazione scientifica per i seminari didattici contenuti nel congresso, fruibili tramite Carta del Docente. Associazioni del calibro di ESTA sono una risorsa imprescindibile nell’innovazione didattica e nell’internazionalizzazione dei percorsi formativi.”

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro