LOMBARDIA. MILANO. A PIEDI domenica 30 Gennaio 2011. GRATIS MUSEI E BICICLETTE TUTTO IL GIORNO

  

Domenica a piedi

Musei e bike sharing gratuiti

tutto il giorno

Il Sindaco Moratti: "Il servizio di biciclette pubbliche e tutti i musei saranno gratis. Grazie a Atm ci saranno 300 corse in più delle metropolitane, pari a un incremento del 34 per cento delle frequenze, e 110 mezzi aggiuntivi in superficie"

Milano, 28 gennaio 2011 – “Siamo consapevoli dei disagi per i cittadini e ci dispiace, ma la lotta all'inquinamento e la difesa della salute dei cittadini per il Comune di Milano sono irrinunciabili. Il blocco del traffico di domenica è semplicemente una misura aggiuntiva alle misure strutturali dell'ordinanza che ho firmato che presenta azioni che hanno un impatto positivo e sicuro contro l'inquinamento". Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti in conferenza stampa dopo Giunta con il vice Sindaco Riccardo De Corato, annunciando le iniziative dell’Amministrazione comunale in occasione del blocco delle auto previsto domenica 30 gennaio come diretta conseguenza dell’ordinanza contro l’inquinamento firmata il 24 gennaio scorso. Il blocco è previsto nella fascia oraria compresa tra le ore 8 e le ore 18. 

“Domenica saranno gratuiti il servizio di bike sharing e tutti i musei cittadini. Per creare meno disagi ai cittadini abbiamo lavorato con Atm per potenziare l’uso dei trasporti pubblici. Ci saranno 300 corse in più delle metropolitane, pari a un incremento del 34% delle frequenze, e 110 mezzi aggiuntivi in superficie".

“Le misure strutturali previste dalla nuova ordinanza – ha sottolineato Moratti - inaspriscono quelle già adottate dal Comune di Milano contro l’inquinamento. I dati dimostrano, infatti, che i provvedimenti adottati negli ultimi anni hanno dato risultati positivi: la media di concentrazione di Pm10 è scesa da 53 a 40 microgrammi a metrocubo."

“Il blocco domenicale  non è da intendersi come una misura singola, ma fa parte di un più ampio  codice di comportamento che Milano si è data e che seguirà ogni volta che verrà superato il valore limite per il PM10 per dodici e diciotto giorni ininterrotti", ha dichiarato il vice Sindaco De Corato. Atm ha predisposto un potenziamento straordinario di tutto il servizio: dalla rete del trasporto pubblico a quella di vendita, dall’assistenza in metrò fino ai servizi di trasporto pubblico alternativi, quelli di condivisione dell’automobile e della bicicletta.

Metropolitana. Il servizio sulle tre linee della metropolitana milanese verrà potenziato con l’inserimento in linea di 21 treni straordinari che consentiranno di effettuare 300 corse in più. In particolare, sulla linea M1, la più utilizzata per raggiungere lo stadio e la stazione di Rho-Fiera, verranno aumentate le corse fino al 50 per cento nell’ora di punta pomeridiana rispetto alla consueta programmazione domenicale.
 
Superficie. Saranno 120 i mezzi aggiuntivi in circolazione sulle principali linee di bus, tram e filobus per offrire ai passeggeri oltre 1500 corse in più. Queste le principali linee interessate: tram  2 – 3 – 4 – 7 – 9  – 12 – 14 – 16 – 19 – 24 – 27; filobus 90 – 91; bus 34 – 42 – 49 – 50 – 53 – 54 – 56 – 57 – 58 – 60 – 61 – 63 – 64 – 66 – 72 – 74 – 78 – 82. 
 
Parcheggi. Da ricordare la possibilità di utilizzare i parcheggi di corrispondenza con la rete Atm che consentono di arrivare da fuori Milano e procedere con i mezzi pubblici. Questi i parcheggi: Cascina Gobba M2, Forlanini, San Donato M3, Bisceglie M1, Lampugnano M1, Molino Dorino e San Leonardo M1, Famagosta M2.

Biglietti. Rete di distribuzione potenziata per garantire la diffusione dei biglietti. Tutor Atm saranno presenti nelle principali stazioni del metrò per rendere disponibili in maniera immediata i titoli di viaggio. Per facilitare l’acquisto dei biglietti, rimarranno aperte eccezionalmente  numerose rivendite situate ai mezzanini delle tre linee metropolitane. Attive sia nella rete metropolitana che nei parcheggi le emettitrici automatiche.

BikeMi. Disponibili gratuitamente le bici di BikeMi. Una volta effettuato l’abbonamento giornaliero al prezzo di 2,50 € - attivabile in maniera immediata tramite il sito bikemi.it e il numero verde 800.80.81.81 - il sistema provvederà a stornare l’importo in modo da offrire il servizio gratis. L’operazione di abbonamento è necessaria per ricevere i codici giornalieri per il prelievo delle biciclette. Potenziate, inoltre, tutte le attività di gestione del servizio per assicurare la continua ridistribuzione delle circa 1500 biciclette nelle oltre 100 stazioni.