Mibac 280x120banner fiere 345x120

IL MUSEO CHE VERRA' - SABATO 1° DICEMBRE - SPAZIO OBERDAN

Sabato 1 dicembre, Spazio Oberdan

Viale Vittorio Veneto 2 - Milano

Il museo che verrà

heritage, turismo e musei per disegnare nuovi percorsi

tavola rotonda aperta al pubblico

a conclusione del corso di aggiornamento-formazione organizzato dalla Provincia di Milano

in collaborazione con l’Associazione Culturale Silvia Dell’Orso

e  con il contributo di Regione Lombardia

museo che verrà

Milano, 29 novembre 2012

Sabato 1 dicembre, a partire dalle ore 9.30, si tiene allo Spazio Oberdan/Sala Alda Merini di Viale Vittorio Veneto 2, Milano, la tavola rotonda “Il museo che verrà – heritage, turismo e musei per disegnare nuovi percorsi”, che conclude il corso di aggiornamento-formazione “Il museo che verrà: attività educative al servizio di una comunità”, organizzato dalla Provincia di Milano e dall’Associazione Culturale Silvia Dell’Orso, con il contributo di Regione Lombardia.

Il corso, rivolto a operatori di musei, raccolte e collezioni museali, si inserisce all’interno degli interventi previsti dalla Provincia di Milano per lo sviluppo e la valorizzazione dei musei e delle raccolte museali, della riqualificazione delle reti tematiche esistenti e all’investimento sul miglioramento del know how degli operatori e dei volontari.

L’intento è sensibilizzare quelle professionalità, appartenenti a diversi ambiti, che entrano in relazione con realtà museali del territorio, al fine di promuovere e/o potenziare la reciproca conoscenza e attivare proficue sinergie. La proposta formativa è finalizzata all’elaborazione/rielaborazione dei servizi e delle attività offerte, necessario adeguamento all’affermarsi di nuove tecnologie.

La scommessa de “Il museo che verrà” è riuscire ad attivare o rinnovare i servizi didattici del museo attraverso nuove metodologie, nuovi supporti, nuove modalità di erogazione; la capacità di utilizzare consapevolmente strategie di marketing innovative in risposta ai nuovi bisogni della comunità, degli insegnanti, del pubblico.

La tavola rotonda si propone un duplice obiettivo: da un lato offrire a un pubblico allargato l’opportunità di partecipare a una riflessione sui musei quale strumento di valorizzazione territoriale, dall’altro creare un’ulteriore tappa del percorso formativo con un’apertura sul tema del museo quale possibile protagonista in percorsi turistici radicati sul territorio, e sul tema/problema della compatibilità tra virtualità e stretto legame con i luoghi.

I relatori sono stati scelti per la loro conoscenza delle strategie nella realizzazione e gestione di sistemi culturali declinati in chiave turistica; per aver affrontato il tema della virtualità/multimedialità nel rapporto musei e territorio; per aver esperito sul campo la dinamica dell’offerta turistica in un’ottica di patrimonio culturale condiviso; per avere uno sguardo critico verso l’incontrollata proliferazione di musei con scarsi contenuti; per aver indagato sulla coesistenza tra astrazione fisica dai luoghi e radicamento sul territorio; per aver individuato le strategie di valorizzazione territoriale da parte di un museo d’impresa.

Moderatore è la museologa Rosanna Pavoni, responsabile scientifico del corso di aggiornamento “Il museo che verrà”.

PROGRAMMA:

- ore 10.00, saluti istituzionali:

-          Novo Umberto Maerna , Vice Presidente e Assessore alla Cultura della Provincia di Milano

-          Paolo Cavaglione, Presidente dell’Associazione Culturale Silvia Dell’Orso

- a seguire interventi di:

  • Claudio Martino – Direttore Settore Cultura e Beni Culturali della Provincia di Milano
  • Giovanni Giagoni – Direttore Settore Turismo della Provincia di Milano
  • Claudio Gamba – Dirigente Struttura Musei, Ecomusei, Biblioteche e Archivi della Regione Lombardia

- nel corso della mattinata relazioni di:

  • Annalisa Cicerchia - Direzione centrale delle statistiche socio-demografiche e ambientali "Cultura, tempo libero e nuove tecnologie" dell’ ISTAT: “ Il paese dei seimila (e duecento) musei”.
  • Francesca D’Angelo – Curatrice del museo Officina Rancilio 1926: “Il punto di vista dei musei d’impresa della Provincia di Milano per una valorizzazione turistica del territorio: il caso Officina Rancilio 1926”.
  • Claudio Visentin – Direttore Fondazione Bergamo nella storia: “La lezione delle cose. Il Museo storico di Bergamo 2002-2012”.

- alle 14.30, intervento conclusivo: 

  • Daniele Jallà dell’ICOM Italia/ICOM Executive Council: “On site/on line: musei e patrimonio culturale al tempo della rete”.

Nel corso del pomeriggio, ai corsisti verrà riservata una visita guidata al Museo della Fotografia di Cinisello Balsamo, consentendo loro di avvicinarsi ad una realtà che molti ancora non conoscono. La visita partirà dagli archivi e dalla biblioteca specializzata e si concluderà allo spazio espositivo dove, alle ore 18.00, si terrà l’inaugurazione (aperta al pubblico) della mostra “Joachim Schmid e le fotografie degli altri” di Joachim Schmid. .

Si ringrazia per la collaborazione l’Associazione Borghi Autentici d’Italia.

Informazioni al pubblico:

- Provincia di Milano: tel. 02 7740.6328/6302, www.provincia.milano.it/cultura

Ufficio stampa:

-   Provincia di Milano/Cultura, tel. 02 7740.6358/6359,

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Addetto stampa Assessore, tel. 02 7740.6386, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro