Mibac 280x120banner fiere 345x120

MILANO. DOMENICA 19 MAGGIO - 15.30: "C'ERA UNA VOLTA UN BAOBAB"

bambini dai 5 agli 11 anni

AFRICA DELLE MERAVIGLIE

“C'era una volta un Baobab”

domenica 19 maggio 2013 - ore 15.30

africa delle meraviglie

  


Prosegue domenica 19 maggio, alle ore 15.30, alla Casa delle culture del mondo della Provincia di Milano (Via Giulio Natta 11, Milano): “Africa delle meraviglie”, ciclo di laboratori musicali interculturali per bambini dai 5 agli 11 anni, promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Milano in collaborazione con l’Associazione Ital Watinoma, a cura di Hado Ima, musicista del Burkina Faso.

Durante l'incontro, dal titolo “C'era una volta un Baobab", costruzione di un baobab con fiori di carta, prendendo esempio dalla natura: semi di karitè, frutti e fiori di baobab, spighe di miglio.

La partecipazione è libera.

2013 - Cartolina meraviglie 19 maggioHado Ima è un griot, il cantastorie tradizionale presente in tutte le culture dell’Africa occidentale, oggi alle prese con la trasformazione del suo ruolo in messaggero di una cultura in via d’estinzione. Nato nel 1966 a Boulsa, un villaggio remoto del Burkina Faso, in una famiglia di sacerdoti-musicisti, Ima è una sorta di biblioteca vivente che attraverso il racconto e la musica dei suoi strumenti trasmette alle nuove generazioni il sapere degli antenati e la storia del suo popolo. E’ capace di suonare e costruire tutti gli strumenti tradizionali della regione un tempo conosciuta come Impero Mandingo (comprendente Mali, Burkina Faso, Guinea, Senegal, Costa d’Avorio, Liberia, Sierra Leone): il kunde (la chitarra tradizionale africana), il flauto e ogni tipo di percussioni, tra cui le calebasse (zucche africane), il tamburo ad acqua, il doum-doum-ba e naturalmente il djembé, di cui è indiscusso maestro. Ima ha una lunga esperienza di lavoro con i bambini, ai quali trasmette la bellezza e la ricchezza del patrimonio culturale africano attraverso giochi, favole, canzoni, attività creative.

baobabNel 1987 ha fondato l’associazione culturale Ital Watinoma (“accoglienza” in lingua moré, la più diffusa in Burkina Faso), con l’obbiettivo di salvaguardare le tradizioni musicali e culturali del suo Paese. L’Associazione diventa un punto di riferimento per molti giovani, che trovano un’alternativa al degrado della periferia urbana nella riscoperta delle tradizioni, ripudiate in favore di stereotipi occidentali. Numerosi i concerti all’estero, le collaborazioni con musicisti folk e jazz di tutto il mondo (tra cui Guido Bombardieri e Bobby McLeod) e le manifestazioni cui partecipa, in particolare in Italia.

Informazioni:
- Provincia di Milano/La Casa delle culture del mondo, tel. 02 334968.54/30
www.provincia.milano.it/cultura - culturedelmondo@provincia.milano.it
- Associazione Ital Watinoma Onlus, tel. 348 3933216 - www.watinoma.info

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro