Mibac 280x120banner fiere 345x120

PUGLIA. MOLFETTA – PUTIGNANO – MANFREDONIA – ALBERONA - CARNEVALE 2011

MOLFETTA  (BA)

La 52esima edizione del “Carnevale Molfettese”, sarà animata dalle due sfilate dei carri allegorici e dei gruppi mascherati in programma il 6 e l’8 marzo 2011. I due cortei, che si snoderanno lungo il tradizionale percorso di Corso Umberto, saranno come di consueto animati dalla presenza dei carri allegorici e di numerosi gruppi mascherati organizzati dalle scuole cittadine, da parrocchie, scuole di ballo, palestre, associazioni di volontariato, centri per diversamente abili. Previsto anche il tradizionale appuntamento con il Veglioncino dei Bambini e numerose altre iniziative collaterali che, dall’1 all’8 marzo coloreranno e divertiranno la città.

          

PUTIGNANO  (BA)

Le radici del Carnevale di Putignano sono, come è noto,  antichissime. Riti, ancor oggi esistenti, come la “Festa delle Propaggini”, “La Festa dell’Orso”, il “Funerale di Carnevale” hanno elementi di forte analogia con le funzioni originarie  del carnevale mediterraneo: il rovesciamento dei  ruoli sociali, la rottura temporanea delle regole sociali,  i riti agresti propiziatori della Magna Grecia con Dioniso e Bacco. Anche il momento medioevale collegato alle origini del Carnevale putignanese, e quindi la traslazione delle reliquie di Santo Stefano da Monopoli e Putignano sotto l’egida dei Cavalieri di Malta il 26 dicembre 1394, è ulteriore conferma di come il Carnevale di Putignano è un evento che coniuga autenticamente il binomio “Cultura e Mediterraneo”.  Sul piano organizzativo e sociale, il Carnevale di Putignano è a tutti gli effetti una Festa nel senso antico del termine: un’intera comunità contribuisce in diversa misura a produrre uno spettacolo nuovo ogni anno che rinnova una tradizione antichissima e ancora vitale.  Non è un caso che a Putignano il trascorrere del tempo si misura con le edizioni del Carnevale; anche per questo radicamento a Putignano non c’è  pagamento di un prezzo di ingresso alla sfilata, la visione e partecipazione sono libere e il Carnevale ha la funzione della Festa intesa come salutare interruzione dei ritmi e delle regole del vivere quotidiano.

                                                         

MANFREDONIA (FG)

Dal 23 febbraio al 3 marzo il Carnevale a Manfredonia si festeggia con spettacoli e degustazioni in piazza e con il coinvolgimento di gruppi per le socie all’aperto. Giovedì 23 febbraio i capannoni dei carri saranno aperti alla cittadinanza per far conoscere l’arte della cartapesta, il lavoro e il sacrificio dei carristi: anche lì porteremo balli, canti e degustazioni.  La “sfilata delle meraviglie”, che vede protagonisti da oltre 10 anni gli alunni delle scuole primarie e dell’infanzia, tornerà a tenersi la mattina del 27 febbraio, la domenica precedente a quella del Carnevale, e avrà come madrina Cristina D’Avena.  Domenica 27 febbraio – ha aggiunto il presidente del comitato – sarà interamente dedicata ai bambini, di Manfredonia e di tutte le città del circondario, che potranno assistere alle esibizioni di artisti di strada fino ad arrivare alla “notte bianca dei bambini” dove ci si potrà attardare in piazza duomo per godersi uno spettacolo finale a sorpresa.  Dal 2 al 4 marzo la rassegna teatrale dei “20 minuti con il tuo Carnevale”, in collaborazione con le scuole cittadine di ogni ordine e grado.  Sabato 5 marzo, mentre si celebra il matrimonio di Zepèppe con Siponta, i gruppi mascherati faranno le prove generali di balletti e coreografie in piazza Marconi.  Domenica 6 marzo la grande parata di carri allegorici e sfilata dei gruppi in maschera, con partenza da piazza della Libertà (stazione) e lunedì una iniziativa che era andata in soffitta: il veglioncino dei bambini: concorso per mascherine, aperto a tutta la provincia.
Condividi

comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Altro