Mibac 280x120banner fiere 345x120

VAL DI SOLE. 2° EDIZIONE ICE MUSIC FESTIVAL

ICE MUSIC-concerti-in-paradiso

VAL DI SOLE

Il grande successo dell’Ice Music Festival:

teatro e opere d’arte

Concerti in ParadICE

PRESENA

Quando fu lanciata l’anno scorso, l’idea di portare su un ghiacciaio a 2600 metri di altezza musicisti di fama nazionale e internazionale per farli esibire all’interno di un teatro-igloo, utilizzando solo strumenti scolpiti nel ghiaccio era così originale da suscitare più di uno scetticismo. Invece, il grande successo ottenuto è stato talmente al di là di ogni aspettativa iniziale da aver trasformato la scommessa in una piacevole conferma anche quest’anno: il 4 gennaio prenderà quindi il via sul ghiacciaio Presena, tra Lombardia e Trentino, nella Val di Sole, la 2a edizione dell’Ice Music Festival (il comprensorio Pontedilegno-Tonale è facilmente raggiungibile da molti grandi centri urbani, un fattore che lo rende meta ideale per settimane bianche, ma per viversi al meglio la settimana bianca non bastano belle piste e ottimi impianti, infatti numerosi sono i discopub dove trascorrere piacevoli momenti in compagnia e i locali tipici per l’après ski, per suggestive serate in allegria e musica, l’ ideale per chiudere in bellezza un’intensa giornata sulla neve) . “Ad aver fugato qualsiasi dubbio è stata non solo la risposta entusiastica del pubblico (oltre 8mila spettatori per 52 concerti tutti sold out) ma soprattutto la reazione sbalordita e appassionata dei tanti musicisti che hanno preso parte al festival. Per loro, cimentarsi con strumenti di ghiaccio e giocare con sonorità particolari è stata una soddisfazione inattesa” spiega Corrado Bungaro, direttore artistico dell’Ice Music Festival, organizzato dal Consorzio Pontedilegno-Tonale, APT Val di Sole, Trentino Marketing e Mercedes-Benz Italia. Oltre ai due concerti a settimana, quest’anno spazio anche al teatro in chiave ambientale, cene di grandi chef e sculture di ghiaccio.Il calendario prevede fino a marzo 2020 due concerti il giovedì e due il sabato. Gli appuntamenti del giovedì vedono la presenza della ParadICE Orchestra, una formazione di 7 artisti residenti, che proporranno al pubblico gli ICE CLASSICS MUSIC, i “classici” della canzone d’autore riletti in chiave classica, popolare e contemporanea. I concerti del sabato sono dedicati all’ ICE POP MUSIC con la presenza di artisti e progetti musicali di valore, una serie di appuntamenti in cui si alternano vari linguaggi, dal jazz al pop, dal rock alla musica tradizionale.“Questo festival non ha eguali in Europa” spiega Michele Bertolini, consigliere delegato del Consorzio Pontedilegno-Tonale che organizza il festival insieme all’APT della Val di Sole, a Trentino Marketing e a Mercedes-Benz Italia. “È un’ulteriore offerta in più che rivolgiamo agli ospiti che sceglieranno il nostro comprensorio per le loro settimane bianche. Un’opera d’arte poliedrica che ha già dimostrato di saper arricchire il panorama già impareggiabile del Ghiacciaio Presena, con la sua vista su Adamello, sulle Dolomiti di Brenta e sul gruppo Ortles-Cevedale”. Tra le novità di quest’anno saranno ci saranno: gli eventi domenicali di ICE THEATRE con “La fantastica avventura di un cuore di ghiaccio”, una favola per grandi e piccini in collaborazione con il Museo delle Scienze di Trento (MUSE), musicata dal vivo con gli strumenti di ghiaccio per illustrare in modo originale le conseguenze dei cambiamenti climatici sul territorio alpino. Sempre la domenica, durante il Carnevale, l’ICE PUPPETS SHOW, spettacolo in prima mondiale delle marionette di ghiaccio azionate dal puparo Mimmo Cuticchio, uno dei maggiori interpreti viventi. Inoltre, nel percorso tra l’arrivo della cabinovia e l’EQ Ice Dome saranno collocate delle statue di ghiaccio realizzate dall’artista Ivan Mariotti. Infine, sono in programma quattro cene gourmet con alcuni degli chef più quotati della Val di Sole e della Valle Camonica, realizzate con i prodotti di eccellenza del territorio. Ma, per chi vorrà provare un’esperienza ancora più completa, nelle vicinanze del teatro saranno costruiti anche tre ulteriori igloo: all’interno saranno ricavate altrettante stanze da letto. “Vogliamo in questo modo consolidare un interesse che ha già reso l’Ice Music Festival un vero e proprio asset dell’offerta turistica dei nostri territori” conclude Sacco. Dall’Alta Valle Camonica qualche idea per rendere originale il pranzo dei giorni di festa, di grande gusto, che richiamano il meglio dei sapori e del calore della cucina montana e per l’aperitivo, una sfiziosa novità.

LO CHEF - L’autore di queste ricette è Marco Bezzi, appassionato chef dell’Alta Valle Camonica e anima dell’associa-zione dei ristoratori valligiani. La sua proposta gastronomica è legata alla tradizione alpina con rivisitazioni fi-glie della sua volontà di riuscire a coniugare gusti e sapori tipici con le esigenze di digeribilità e leggerezza.

Visit-Brescia-Ice-Music-Festival-credit-Ponte-di-Legno-Tonale-

“I GNOC DE LA CUA”

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr farina ‘00’

- 300 cc latte della Valle Camonica

- 300 gr spinaci o “perùc” - 2 patate

- 2 uova intere

- 2 pane bianco raffermo - 1 cipolla piccola a julienne

- 100 gr Silter dop

- 100 gr formaggio Case di Viso grattugiato

- 150 gr di burro di malga - salvia

- sale

- noce moscata qb

- sale grosso

“I Gnoc de la Cua” sono un primo piatto tipico che in Alta Valle Camonica

PREPARAZIONE:

Mettere in ammollo il pane raffermo in un po’ di latte dentro una ciotola capiente, aggiungere i perùc lessati in acqua salata. Tritare i perùc grossolanamente, lasciare riposare il composto per un paio di ore. Mettere a bollire in acqua salata le patate sbucciate e tagliate a cubetti. Unire al pane con i perùc le uova, il sale fino, una grattata di noce moscata e la farina. Lavorare energicamente fino a ottenere un composto abbastanza compatto. Quando le patate son quasi cotte, con l’aiuto della punta di un cucchiaio bagnata nell’acqua bollente aggiungere il composto facendo dei piccoli gnocchi e lasciandoli cadere in acqua. Quando vengono a galla, scolarli e metterli in una pirofila capiente, cospargendoli con il formaggio grattugiato. In un tegame preparare la “sfrisida”, ovvero il condimento, facendo dorare il burro, la cipolla tagliata a julienne e la salvia. Versare il tutto sopra agli gnocchi e servire ben caldo.

VINO IL CONSIGLIO DELLO CHEF - Come vino in abbinamento, la scelta ideale cade sull’Impervio, vino rosso, fermo e secco della Cantina Bignotti, ottenuto da uve Merlot e Cabernet Franc nel contesto delle tipologie previste dalla denominazione Valcamonica IGT.

ARRIVA “PRESENA”

 L'ICE MUSIC COCKTAIL!

La ricetta dell’Ice Music cocktail

è stata ideata dal bartender Adrian Cristian

- 45 ml Tevins Gin

- 15 ml Genepy (Liquorificio Alta Valle Camonica)

- 15 ml Amaro delle erbe (Liquorificio Alta Valle Camonica)

- 15 ml sciroppo di agave

- 25 ml spremuta di agrumi (70% limone 15% arancia, 15% pompelmo rosa)

- 25 ml albume pastorizzato

- 4 dash bitter al cioccolato

PREPARAZIONE

Versare tutti gli ingredienti senza ghiaccio in uno shaker a due pezzi (boston shaker) e agitare forte per formare la crema e ottenere la giusta consistenza del drink. Aprire poi lo shaker, aggiungere il ghiaccio e agitare nuovamente per raffreddare e montare il drink. Utilizzando uno strainer e un filtro fine versare poi

il drink in un bicchiere.

DECORAZIONE

Timo e limone sul bordo del bicchiere (fermato con una molletta piccola). Per dare un tocco finale affumicato, si può prendere una spumiglia piccola da caramellare con il cannello da cucina.

ALTRI APPUNTAMENTI:

FIACCOLATE DI CAPODANNO

28 dicembre, Temù - PISTA TEMÙ - ORE 18.30 Animazione con dj e spettacolo pirotecnico

30 dicembre 2019, Passo Tonale - PISTA ALPE ALTA - ORE 21.00 Musica e vin brulè

31 dicembre 2019, Ponte di Legno - PISTA CORNO D’AOLA - ORE 19.00 A seguire spettacolo pirotecnico

4 gennaio 2020, Passo Tonale - PISTA PARADISO - ORE 21.00 Musica e vin brulè  Come ogni anno tornano le tradizionali fiaccolate organizzate in collaborazione con i Comuni di Temù, Ponte di Legno e Vermiglio, con il prezioso contributo delle scuole di sci, che trasformeranno in un caleidoscopio di luci e colori le piste del comprensorio.

ALBA IN QUOTA

L’emozione di assaporare l’alba in alta quota, la magia dei primi raggi di sole che illuminano di calde sfumature i cristalli di neve, la discesa adrenalinica sulle piste immacolate. La giornata inizia di buon’ora grazie all’apertura anticipata degli impianti di risalita per raggiungere il rifugio dove ci aspetta una gustosa colazione a base dei prodotti tipici locali, dolci e salati, sulle note musicali di un concerto live. Dopo avere ammirato insieme il sorgere del sole, potremo affrontare le piste immacolate in compagnia dei maestri di sci, per poi continuare la giornata nella skiarea Pontedilegno-Tonale.

mercoledì 5 febbraio 2020 → Ghiacciaio Presena

sabato 29 febbraio 2020 → Ghiacciaio Presena

domenica 8 marzo 2020 → Valbione e Corno d’Aola a Ponte di Legno

La Val di Sole ha un importante primato: può vantare 4 SPA realizzate in altrettanti rifugi tra i 1900 e i 3000 metri. Luoghi perfetti per fermarsi un secondo prima della chiusura delle piste, rilassarsi con panorami mozzafiato e ripartire per primi sugli sci, la mattina dopo.Le terme post sci? “un TOCCASANA per La SaLute” I medici concordano: dopo una giornata di sci, una seduta in centri termali specializzati aiuta recupero muscolare e vascolare. Molto utile però un check up a inizio vacanza È la forma di apres-ski più salutare per chi ha trascorso un’intera giornata sulle piste, soprattutto se a temperature particolarmente rigide. Eppure l’importanza di una sessione in un centro benessere ben attrezzato (o, meglio ancora, in terme vere e proprie, dotate di adeguate forme di assistenza specialistica), è sottovalutato quando si pensa alla perfetta giornata sugli sci. La loro etichetta è quella di “rifugio” ma somigliano molto di più a piccoli hotel di lusso che sanno unire tutto ciò che può mandare in visibilio uno sciatore: sono letteralmente a bordo pista, in alta quota quindi in panorami difficilmente eguagliabili per qualunque struttura di fondovalle, hanno ristoranti di alto livello. Ma non solo, al loro interno hanno una chicca alquanto rara: centri termali nei quali trascorrere le ore immediatamente successive a un’intensa giornata sugli sci. Tutto ciò sarà possibile se le condizioni climatiche rimangono inalterate dall’inquinamento causato soprattutto dall’uso sregolato della plastica, quindi l’obbiettivo è sensibilizzare e dare un forte messaggio sull’importanza di una sempre più presa di coscienza consapevole del rispetto per l’ambiente. 

Per maggiori informazioni e acquisto dei biglietti www.pontedilegnotonale.com

 

Konny Bilotta

Altro