ORGOGLIO NAZIONALE SECONDO OSCAR FARINETTI

LA BIODIVERSITA IN ITALIA

ITALIA CAMPIONE MONDIALE PER BIODIVERSITA'

 SECONDO OSCAR FARINETTI

OSCAR FARINETTI

Farinetti in un video che sta girando sul web esordisce L’Italia è lo 0,5% della Terra. Siamo campioni mondiali di biodiversità. Abbiamo più specie animali della Cina. Essere orgogliosi dell’Italia è cosa buona e giusta. Ma non si capisce perché doversi “inventare” le ragioni per esserlo.Dobbiamo essere “proud” dell’Italia ma diventa difficile esserlo con convinzione se la ragione è perché è il Paese “con più biodiversità al mondo”, come ha detto durante un suo intervento, qualche giorno fa, a una convention Mediolanum. Quindi l’Italia ha più biodiversità della foresta amazzonica, del Borneo indonesiano, più delle tuttora parzialmente inesplorate foreste della Repubblica Democratica del Congo. Dopo una rapida panoramica sulla vastità e ricchezza del pianeta ma anche sulle sue miserie, Farinetti conclude che è stata una vera fortuna nascere in Italia”. Italia su cui poi si sofferma con toni quasi lirici. Dopo aver esaltato i venti che soffiano da noi e contribuiscono allo sviluppo delle nostre eccellenze (basilico, prosciutto di Parma ecc. ecc.), arrivando a citare Bob Dylan (“The answer, my friend, is blowing in the wind”), Farinetti si è lanciato in una nuova raffica di cifre. “In Italia ci sono 7000 specie di vegetali mangiabili, il secondo Paese è il Brasile con 3.300. Qualsiasi regione italiana ha più specie vegetali di qualsiasi Stato dell’Europa. L’Italia ha 58.000 specie animali, il secondo Paese al mondo è la Cina con 20.000. Un’Italia così tanto più ricca di animali degli altri Paesi non è facile da immaginare, anche semplicemente guardandosi intorno. E i dati scientifici raccontano un’altra storia: solo nella Foresta amazzonica, in Brasile, ci sono 3 milioni di insetti e altri invertebrati, 1.294 specie di uccelli, 380 di rettili, 427 di anfibi, 419 di mammiferi, 3.000 di pesci. Per non parlare della varietà di fauna marina che può contenere la Grande barriera corallina australiana. Anche il dato sulla Cina andrebbe verificato, considerando che si estende per 9,7 milioni di chilometri quadrati tra foreste, praterie, ecosistemi d’acqua dolce, laghi d’acqua salata e zone umide costiere. “Siamo il Paese con più biodiversità, siamo il Paese che ha più etnie al mondo”. Eppure l’imprenditore non fa che inframmezzare il discorso con frasi come “Memorizzate questi dati, ricordateveli, teneteli a mente per esserne proud”. Farinetti aveva detto grosso modo le stesse cose in occasione dell’Expo delle idee e le sue coraggiose affermazioni sono state accolte con orgoglio anche nel magazine Expo 2015 che ha orgogliosamente titolato “La grande bellezza dell’Italia è la biodiversità, non sprechiamola”.

Attualità