Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI 2016” - il bando scade giovedì 3 novembre 2016

premio giornalistico verona natale 2016

verona-city-gateVERONA. Mancano solo 15 giorni alla scadenza del bando per partecipare alla XXII edizione del Premio Giornalistico Nazionale “Natale UCSI” per un giornalismo solidale, dedicato alla memoria di Giuseppe Faccincani e promosso dall’Unione Cattolica della Stampa Italiana (U.C.S.I.) – sezione di Verona, con il sostegno di Fondazione Cattolica Assicurazioni, il contributo di Banca Popolare di Verona, e il patrocinio di: Ordine Nazionale dei Giornalisti, UCSI, Ordine dei Giornalisti del Veneto e Comune di Verona. E l’apporto della società editrice Athesis e dell’Ufficio Regionale Comunicazioni sociali della Conferenza episcopale del Triveneto.
Il premio, nato dall’idea di un team di amici, affermati giornalisti del territorio scaligero, è dedicato a giornalisti e reporter della carta stampata e online, delle TV e delle radio, autori degli articoli pubblicati ovvero dei servizi televisivi/radiofonici andati in onda dal 1 novembre 2015 al 31 ottobre 2016, che contengano testimonianze, problemi, fatti inerenti ai valori della solidarietà, dell’integrazione sociale, della convivenza civile, della fratellanza, dell’attenzione verso il prossimo e della difesa dei diritti e della dignità umana.«Comunicare significa condividere, trasmettere conoscenza. E la condivisione richiede ascolto e accoglienza», commenta il presidente di Ucsi Verona Stefano Filippi. «Il Premio Natale Ucsi intende sottolineare questo aspetto: il potere della comunicazione di creare ponti tra le persone, di favorire l’incontro e l’inclusione, arricchendo così la società. Il nostro Paese ha tanti esempi di persone che si muovono in tal senso, e tanti giornalisti che raccontano queste esperienze reali». «Sono modi che contribuiscono a costruire un tessuto sociale – ha scritto da Papa Francesco – non come uno spazio in cui degli estranei competono e cercano di prevalere, ma piuttosto come una casa o una famiglia dove la porta è sempre aperta e si cerca di accogliersi a vicenda».
La giuria del premio, presieduta da don Bruno Cescon, direttore de Il Popolo e docente al Pontificio Ateneo S. Anselmo di Roma, assegnerà tre riconoscimenti principali (uno per ogni categoria giornalistica in concorso), consistenti in una scultura in argento del maestro veronese Alberto Zucchetta e un assegno del valore di 2mila euro:
1. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Stampa, al giornalista autore del migliore articolo/inchiesta/reportage pubblicato su quotidiani e/o periodici (incluse testate giornalistiche online regolarmente registrate);
2. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Televisione, al giornalista autore del migliore servizio giornalistico televisivo (TG) e/o reportage televisivo sui temi del concorso trasmesso su canali televisivi nazionali, locali e regionali, in chiaro, digitale terrestre, satellitari, web (solo se testate giornalistiche);
3. Premio UCSI – Fondazione Cattolica alla Radio, al giornalista autore del miglior servizio giornalistico radiofonico trasmesso dalle emittenti nazionali, locali, regionali e web-radio (solo se testate giornalistiche).
Il bando prevede, inoltre, tre premi speciali:
la “Targa Athesis” del Gruppo Editoriale “Athesis”, per il miglior servizio (stampa/web, televisivo o radiofonico) sui temi del premio, realizzato da un giovane giornalista o collaboratore con meno di 30 anni;
il premio “Il genio della donna”, attribuito dalla Banca Popolare di Verona al giornalista autore del servizio giornalistico più significativo (stampa/web, televisivo o radiofonico) riferito a una donna quale testimone della cruciale presenza femminile nella difesa dei valori della convivenza civile;
*La Giuria assegnerà, infine, il premio specialeGiornalisti e Società: la professione giornalistica al servizio dell’uomo” della Conferenza Episcopale del Triveneto – consistente in un riconoscimento in denaro di 2mila euro – a un giornalista direttamente impegnato nel volontariato sociale per il sostegno a situazioni di emarginazione e fragilità sociale.
Gli elaborati in concorso dovranno essere inviati alla Segreteria organizzativa del Premio (UCSI Verona, presso Fondazione Toniolo, via Seminario, 8 – 37129, Verona), entro e non oltre giovedì 3 novembre 2016.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Corsi