icfilms logo115x60 coming soon_115x60 cenadelitto2 115x60 giardini magici2_115x60 KOLOSSAL

FRIULI VENEZIA GIULIA. CORSI GRATUITI POST LAUREA: ''I NUOVI PROFESSIONISTI DEL CASH MANAGEMENT''





Allo IAL di Pordenone

Francesca Dal Mas: “Le aziende chiedono esperti finanziari per far fronte al cambiamento”

Un post laurea forma i nuovi professionisti del cash management

“Un corso molto utile, sentito dalle aziende, poiché il mercato è fortemente cambiato, sta cambiando e necessita di nuovi professionisti”. Lo dichiara Francesca Dal Mas, docente al corso post laurea dello IAL “Gestione del cash management in situazioni di crisi” e giovane imprenditrice di due realtà che si occupano di consulenza alle imprese e di un’azienda  di new media e advertising. Due lauree, una in Economia e l’altra in Scienze giuridiche, Dal Mas ha fatto notare come la crisi derivi proprio dal cash management, ovvero dalla gestione della tesoreria. “La figura professionale che lo IAL forma – spiega – è sempre stata necessaria, ma ora con le aziende che si trovano a competere con i Paesi in via di sviluppo, con paralisi di mercato che possono avvenire da un giorno all’altro, con lo svilupparsi di fallimenti a causa di processi a catena, diviene fondamentale”.

 

Il corso post laurea che ha ottenuto i finanziamenti della Regione, Fondo sociale europeo, Ministero del Lavoro, gratuito per i partecipanti, è rivolto sia ad occupati che non e potrà essere svolto in orario serale. “La crisi è come uno tsunami – avverte la docente IAL – quando si ritira non lascerà tutto com’era prima. Per questo sia durante la crisi che dopo è necessaria la formazione di professionisti come il Cfo tanto ricercato negli Stati Uniti, ovvero un direttore finanziario con competenze spinte nella gestione dei flussi finanziari, nelle valutazioni strategiche non in un’ottica ex-post, ma con una capacità di previsione che consente di avere un salvagente”.

 

Passato il tempo degli imprenditori con alle spalle un salvadanaio di riserva, l’impresa deve contare sulle proprie gambe e per farlo, al suo interno dovrà avere persone in grado di monitorare l’andamento della liquidità. “E’ necessario andare al di là dei semplici scadenziari e pensare ad un’attività dinamica, comprendere le uscite prospettiche e anticipare le problematiche con un piano A e poi B e C se le condizioni ipotizzate non si realizzeranno, attraverso strumenti bancari, ma anche giudiziali ed extragiudiziali. Insomma capire quali sono le leve su cui agire per cambiare il corso degli eventi”, puntualizza Francesca Dal Mas.

Da qui il deficit di competenze specialistiche che il post laurea dello IAL intende colmare.

 

Informazioni e iscrizioni su www.ialweb.it,

 

UFFICIO STAMPA IAL Friuli-Venezia Giulia






Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Corsi