LORELLA CUCCARINI: “CI VEDIAMO A MEDJUGORJE”


Dal 15 aprile è in edicola il nuovo numero di Medjugorje Magazine

LORELLA CUCCARINI: “CI VEDIAMO A MEDJUGORJE”

Lorella Cuccarini in un’intervista rilasciata al nostro mensile parla del suo rapporto con la fede. Dei suoi due incontri con Giovanni Paolo II. E del suo desiderio di portare la sua famiglia a “Medjugorje. Nello stesso numero un ampio reportage sull’indimenticabile giornata del Palasharp di Milano promossa dall’associazione Mir i Dobro: 20.000 in preghiera con la Regina della Pace.

Dal 15 aprile è in edicola il nuovo numero di Medjugorje. La presenza di Maria. Numero ricco di interviste, reportage, testimonianze. Il servizio di copertina è un’intervista in esclusiva e sorprendente per ciò che racconta al popolarissimo volto della tv, Lorella Cuccarini. Una professionista che non ha mai ceduto nella sua fulgida carriera alla volgarità del piccolo schermo, sempre purtroppo più frequentata. Lorella parla con cuore sincero del suo rapporto con la Vergine, dei suoi due incontri con Giovanni Paolo II e del suo desiderio di portare la sua famiglia dalla Gospa: “Quando finisce Domenica in partiamo per Medjugorje! Esperienze come questa amo vivere e farle vivere ai miei figli e non solo raccontarle in televisione”. Il nostro Angelo De Lorenzi ha seguito dal vivo la memorabile domenica di preghiera al Palasharp di Milano promossa dall’associazione “Mir i Dobro”. Un popolo straordinario, 20.000 fedeli che hanno aperto il cuore al mistero di Cristo e alla presenza di Maria. A seguire la toccante testimonianza dei coniugi Zoccante che hanno parlato della miracolosa guarigione di Chiara, la loro amatissima figlia. E poi la testimonianza di Jelena Vasilij che tra il 1982 e il 1995 ha ricevuto il dono delle locuzioni interiori. E, sempre al Palasharp, l’incontro con Iva Zanicchi che, davanti a quella festa di popolo così composto ha esclamato con gioia: “Questa è comunione”.

E ancora: le splendide parole della veggente Ivanka Ivankovic, un grande regalo per tutti i presenti e adesso per tutti i lettori della rivista.

Ampio spazio anche all’incontro di preghiera che si è tenuto a Casalecchio di Reno, proposto dall’associazione “Regina della Pace” di Sassuolo. Con un’intervista ad Annalisa Colzi che spiega in modo diretto come il Maligno operi nella storia e di come solo affidandosi a Gesù e a sua Madre è certa la sua sconfitta. Per la sezione “30 anni della nostra storia” riportiamo fedelmente i contenuti dell’incontro dedicato alle guide di Medjugorie che si è svolto in quel piccolo e benedetto spicchio di mondo; l’intervista a padre Eugenio Maria La Barbera che a San Paolo del Brasile è priore della comunità “Regina Pacis di Medjugorje”. Ma non è finita qui: ecco un viaggio all’interno della realtà di devoti alla Gospa di Napoli e della Campania scritto da uno dei primi che hanno risposto sì alla chiamata della Vergine nel 1981. E un articolo che si sofferma sulla vita e le opera di San Giovanni Bosco, un italiano vero, un cristiano che ha lasciato segni profondi di cui ancora oggi rimangono evidenti i frutti.

Medjugorje. La presenza di Maria è una rivista mensile che intende portare in tutte le case la novità dell’annuncio cristiano attraverso la straordinaria e fedele maternità della Vergine. “Un giornale a fin di bene", come dice il direttore responsabile, Enzo Manes, già giornalista del settimanale Tempi, "ovvero il luogo dove portare alla luce piccole e grandi storie che nascono dal miracolo della conversione continuamente invocata dalla Madonna e che metta in risalto il bene e il bello che vi è nel mondo, un bene più diffuso di quello che si possa pensare, ma che ma spesso viene ignorato dai mass media, più preoccupati di scandalizzare, concentrandosi quasi esclusivamente su ciò che vi è di male.”

Per comunicare con la redazione:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Edicola