BETH DITTO SU MAX TRA MITI, SESSO E VITA PUNK - IN EDICOLA DAL 3 MAGGIO 2011

 

 

 

BETH DITTO A MAX, SI RACCONTA TRA MITI, CURVE, SESSO, VITA PUNK E… “QUELL’ASFITTICO MANICO DI SCOPA DI VICTORIA BECKHAM”

 

IMPONENTE, SFRONTATA, INCONTENIBILE, LESBICA, POLITICAMENTE SCORRETTA, BETH DITTO, LA FRONTGIRL DEI GOSSIP, RACCONTA LA SUA RIVOLUZIONE POSANDO PER LA NUOVA COPERTINA DI MAX, IN EDICOLA DAMARTEDÌ 3 MAGGIO: “Sono cresciuta in un piccolo paese dell’Arkanas, profondo sud degli States. Al mio paese il mio futuro era già stato scritto… nascita, chiesa, lavoro, matrimonio, figli, morte. Ma al destino non bisogna credere, non è segnato, il destino bisogna combatterlo. Io l’ho fatto”.

GRASSO è BELLO “Non mi piacciono i giornali di moda che celebrano le donne scheletriche. Penso che una donna senza curve non sia interessante… Le donne imperfette mi rendono felice”.

I SUOI MITI “John Waters, 'il re del trash'. Kathleen Hannah e Tobi Vail dei Bikini Kill perché hanno influenzato i Nirvana. Alison Moyet, Missy Elliot, Ethel Merman, Aretha Franklin, e Whoopi Goldberg, la prima che mi ha aperto gli occhi sugli aborti illegali. Per ultima Miss Piggy dei Muppetts: da piccola mi chiamavano così e non mi è mai sembrato un insulto. Tutti quelli che amo e rispetto sono persone normali, non sono glamourous come quell’asfittico manico di scopa di Victoria Beckham”.

NEL SEGNO DEL PUNK “Vivo a Portland, Oregon perché è una città gay, intellettualmente stimolante e non si suda troppo. Sai com’è, non mi depilo e non uso deodorante, perché un vero punk deve puzzare un po’…”. INFINE IL SESSO “Amo pensare al sesso, mi piace farlo. Ci penso costantemente e quando non ci penso, cucio. Anzi, la cosa migliore è fare sesso cucendo”.

___________________________________

Giulia Binosi_Mongini Comunicazione

 
Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Edicola