ANG LEE a MAX: "Il 3D è il futuro, se avrò budget girerò altri film così"

MAX incontra il regista di VITA DI PI

ANG LEE «PER SEMPRE 3D!»

MAX Ang Lee

È il regista più “modesto” di Hollywood, umile, calmo e riservato, anche se la sua carriera parla da sola. Il suo ultimo capolavoro è Vita di Pi, blockbuster metafisico adattato dall’omonimo bestseller di Yann Martel: «Quando mi hanno proposto di dirigere il film ho pensato che un regista sano di mente non avrebbe mai potuto accettare un progetto ambizioso come questo. E ho detto sì…». Chi parla è Ang Lee intervistato da MAX, da giovedì 10 gennaio in edicola, su iPad e online su max.gazzetta.it.


Racconta la sua ultima fatica e i dubbi che aveva sulle proprie capacità di dirigere un film filosofico in 3D:
 «Pensavo che il lato economico e quello artistico non avrebbero potuto convivere, che avrei dovuto compromettere il lato creativo della storia».

MAX Ang Lee  1Ma non si è dato per vinto: «Mi sono appassionato al lato umano del racconto, a come descrivere il fenomeno della fede. Il film è un viaggio epico, spirituale alla scoperta del senso della vita». Ang Lee è entusiasta del 3D: «È la sfida tecnologica del prossimo futuro»ammette: «Se mai avrò ancora un budget del genere girerò un altro film 3D, ne sono certo».

Francesco Bizzini
Mongini Comunicazione


 
Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Edicola