“LA DIETA MEDITERRANEA NELLA REALTÀ”

“LA DIETA MEDITERRANEA NELLA REALTÀ”

22 OTTOBRE 2015

EXPO MILANO - CLUSTER BIOMEDITERRANEO

114La Dieta Mediterranea riconosciuta dall'UNESCO come Bene Immateriale dell'Umanità, si presenta all'Expo rappresentando la necessità di essere tutelata attraverso la redazione delle "prassi di riferimento", una regolamentazione capace di indicare la via affinché la immaterialità riconosciuta dall'UNESCO possa essere universalmente fruita nella sua specifica concretezza.

L'UNI, Ente Nazionale Italiano di Unificazione, di concerto con l'Osservatorio per la Dieta Mediterranea e il Consorzio Promos Ricerche, ha programmato una serie di tavoli di competenze interdisciplinari per codificare una normativa che tuteli la dieta mediterranea da un utilizzo che non ne tradisca i principi fondanti.

Tale prezioso dono dell'UNESCO, riconosciuto dalla FAO e dall'OMS, come migliore stile di vita al mondo, si esplicita attraverso gli esempi oggi rappresentati all'interno del cluster Bio-Mediterraneo - dichiara Vito Amendolara, Presidente dell’Osservatorio Dieta Mediterranea. Il “piatto mediterraneo”, le app relative allo stile di vita, la Carta per l'infanzia, il rilancio enogastronomico di Caserta vecchia, la proposta di un nuovo approccio allo svezzamento del neonato, sono esempi reali e virtuosi di come questo modello alimentare possa migliorare la qualità della vita delle popolazioni.

Il convegno, che si è tenuto ieri presso il Cluster Bio-Mediterraneo, all'interno del Padiglione Serbia, si è aperto con “Emozioni UNESCO”, una suggestiva videonarrazione della Dieta Mediterranea a cura della Regista Barbara Rossi Prudente. Gli interventi che si sono susseguiti nel corso della manifestazione hanno confermato la necessità di modificare l'approccio al cibo, aumentando i livelli di consapevolezza. Ferdinando Flagiello - AD di Promos Ricerche - e Giuseppe Luberto - Risorse e Futuro - con il contributo del Presidente Maurizio Di Stefano - ICOMOS Italia (Consiglio Internazionale dei Monumenti e dei Siti), hanno evidenziato il ruolo fondamentale delle istituzioni in una partita così importante.

La presenza del maestro di cucina Peppe Daddio e del mondo scientifico della pediatria, rappresentato dal dott. Fulvio Turra, hanno avvalorato la funzione determinante che può svolgere il sodalizio tra la cucina e la scienza per raggiungere i livelli di consapevolezza necessari a sconfiggere i rischi causati dalla cattiva nutrizione. Il convegno si è concluso con un buffet gentilmente offerto dalla Coldiretti Sicilia, che ha deliziato gli ospiti con gustosi piatti e vini delle terre siciliane.

Dieta Mediterranea Expo

Photo Gallery ©

Expo Milano 2015, 23 ottobre 2015 

Promos Ricerche. È un Consorzio senza fini di lucro, attivato nel 1989 come "Consorzio Napoli Ricerche" e come tutti gli altri Consorzi della rete Città Ricerche, è nato da un'intesa tra IRI, Camere di Commercio e Università, articolata per aree regionali (Milano, Padova, Verona, Pisa, Roma, Catania, ecc.). Attualmente il Consorzio è costituito da Enti pubblici (Camera di Commercio di Napoli, Consiglio Nazionale delle Ricerche e sei Università della Campania) e dal CEINGE scarl (a sua volta costituito da Università di Napoli Federico II, Comune di Napoli, provincia di Napoli, Camera di Commercio di Napoli e Regione Campania).

www.promosricerche.org

Osservatorio della Dieta Mediterranea. La Regione Campania valorizza la ‘dieta mediterranea’ come modello di sviluppo basato sui valori e lo stile di vita riconosciuti dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità, con riguardo ai suoi profili culturali, sociali, storici, gastronomici, alimentari, ambientali, paesaggistici e dei costumi, avvalendosi dell’Osservatorio previsto dalla legge 6 del 30 marzo 2012 e ponendo in essere il dialogo interculturale, sia al livello regionale sia internazionale. Questa è la missione generale sancita nella legge che identifica, in questo modo, un ampio spettro di applicativi affidati all’Osservatorio, un organo intersettoriale destinato a svolgere funzioni consultive, propositive, di ricerca e monitoraggio delle politiche regionali in materia di sviluppo durevole incentrato sulla ‘dieta mediterranea’.

www.osservatoriodietamediterranea.it

UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione. È un’associazione privata senza scopo di lucro riconosciuta dallo Stato e dall’Unione Europea, che da quasi 100 anni elabora e pubblica norme tecniche volontarie – le norme UNI – in tutti i settori industriali, commerciali e del terziario. Sono soci UNI le imprese, i professionisti, le associazioni, gli enti pubblici, i centri di ricerca, gli istituti scolastici e accademici, le rappresentanze dei consumatori e dei lavoratori, il terzo settore e le organizzazione non governative, che insieme costituiscono una piattaforma multi-stakeholder di confronto tecnico unica a livello nazionale.

www.uni.com

Condividi
comments

EXPO