TORINO ANDEZENO. SAGRA DEL CARDO E DELLA CIPOLLA

CARDO 1

TORINO - ANDEZENO

43° STORICA SAGRA DEL CARDO DIRITTO BIANCO AVORIO 

E DELLA CIPOLLA PIATTELLINA DENOMINATA LA BIONDA 

14 ottobre 2018

Andezeno, una sagra storica si prodotti locali e autoctoni del territorio. Siamo alla 43 Edizione della Sagra del cardo, della bagna caoda e della cipolla piattellina. Domenica 14 ottobre 2018, durante tutta la giornata, la storica sagra , mostra mercato dei prodotti tipici, cardi e le cipolle piattelline, varieta’ pregiate conosciute nel mondo per le loro ottime caratteristiche gastronomiche, zucche ornamentali e commestibili in collezione, collezione di peperoncini in vaso e frutti, degustazione della bagna caoda e del buon vino freisa servita dalla proloco di Andezeno. Inoltre in occasione della sagra sarà possibile visitare la ‘Casa delle Zucche’, corso Vittorio Emanuele 69, Andezeno, che da oltre 25 anni,  nella stagione autunnale viene completamente addobbata da centinaia di tipologie di zucche.

INFO: COMUNE DI ANDEZENO TEL 0119434204.   www.comune.andezeno.to.it -   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ANDEZENOAndezeno, un piccolo centro di 7,8 km² , con i suoi 200o abitanti, sulle pendici della collina torinese, siamo a 20 chilometri dalla Granda  Torino,  Un origine Celtica, deriva dal gallo-latino Andicus, da cui sarebbero derivati i borghi di Andico e di Andicello da cui Andsèn, che rimanda a un derivato in -ellus, poi italianizzato in Andezeno. Da segnalare  - Il castello: Castello medioevale di Andezeno  dall'antico catasto del 1533, in cui risulta occupato dalla famiglia dei tre fratelli "Pozzo". Il nucleo originario del castello, di cui restano poche tracce, risale al XII secolo.  Da segnale  La chiesa dei Batu:  Della  confraternita di San Marco, conosciuta con il nome di chiesa dei Batu, ha svolto un ruolo significativo nella storia del paese. Essa era proprietà dell'antica Compagnia dei Disciplinanti, o Battuti, movimento religioso di San Vincenzo Ferreri - La chiesa di San Giorgio e Grato al Cimitero: In stile romanico-lombardo e stata restaurata più volte nei secoli. I lavori di restauro del 1959, l'abside risale al XII secolo. È il più antico monumento storico del paese.