LOGO ITALIADAGUSTARE mozzarellabufala125x60 parmigiano115x60 barcampari 115x60

TARANTO. EGO FESTIVAL 2020

gruppochef

TARANTO

EGO Festival  2020

capitale italiana dell’enogastronomia

Tre giorni di formazione col meglio della ristorazione italiana

È sul food la mostra fotografica di Steve McCurry

(Taranto 16-18 febbraio 2020 – Castello Aragonese)

Barendson-palmieri

Nel 2020, per il terzo anno consecutivo, in Puglia tornerà EGO Festival, la kermesse dedicata alla formazione nel mondo della ristorazione. Per la prima volta protagonista sarà la città di Taranto che per tre giorni, dal 16 al 18 febbraio, diventerà la capitale della ristorazione e dell’accoglienza, con un appuntamento che ha l’ambizione di proporre ad addetti ai lavori e appassionati del settore approfondimenti formativi e spunti creativi.  Per la III edizione di EGO Festival, dunque, si è scelta come sede la città di Taranto. In particolare il punto di snodo tra la Città Vecchia, simbolo di storia e avamposto di cultura, e la Città Nuova, il Borgo Umbertino. Il contenitore in cui si svilupperà il progetto è il Castello Aragonese, simbolo di un passato ambizioso in cui oggi grazie al grande lavoro della Marina Militare e del Comune di Taranto si salvaguarda un passato importante e si è creato un dinamico contenitore culturale. Il tema intorno al quale si concentrerà la III edizione di Ego Festival è il Futuro; untema che verrà declinato nelle arti più nobili: design, musica, teatro, produzioni agroalimentari e cucina. È prevista la partecipazione di una cinquantina di ospiti tra cuochi stellati e non, pastry chef, fornai, pizzaioli, maitre stellati, bartender, musicisti, attori, sportivi di caratura nazionale. Hanno già confermato la loro presenza Giuseppe Palmieri (Osteria Francescana 3*), Marco Reitano (La Pergola 3*), Antonio Casillo (I Tigli in Theoria 1*), Eugenio Boer (Boer), Martino Ruggieri (Ledoyen Pavillon 3*), Esther Massats (El Celler de Can Roca 3*), Davide Guidara (Sum), Gianfranco Pascucci (Pascucci al Porticciolo 1*), Francesco Martucci (pizzeria I Masanielli), Pierdaniele Seu (pizzeria Seu Illuminati), Marco Civitelli (Ceresio7), Floriano Pellegrino (Bros 1*), Luca Lacalamita (Lula) solo per citarne alcuni. Il format come nella precedente edizione prevede due momenti: uno spazio espositivo dedicato alle bollicine italiane e francesi e i seminari formativi. In tre sale nel Castello Aragonese, infatti, si alterneranno gli ospiti selezionati per tenere le loro lezioni con un taglio dinamico e innovativo.

Torna anche quest’anno il Premio per il miglior sommelier di Puglia sostenuto da San Marzano Vini che metterà in palio, anche quest’anno, un’esperienza in uno chateau.  L’edizione 2020 di EGO Festival rientra nelle attività di promozione messe in atto dal Comune di Taranto che inaugurerà il mese di febbraio portando sempre nel Castello Aragonese la mostra di Steve McCurry dedicata al cibo.  Tutte le informazioni e i dettagli sulla partecipazione e sull’elenco dei seminari sarà disponibile sul sito www.egofestival.it.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Gusto