BAFF - BUSTO ARSIZIO FILM FESTIVAL coming soon_115x60 cenadelitto2 115x60 inmondadori KOLOSSAL

La follia: Il male che sconvolge la mente

 la-folliadi Riccardo Alfonso

la folliaNel momento in cui mi accingo ad affrontare quest’aspetto della vita umana non intendo trattarlo dal punto vista medico-scientifico o analizzandola sotto la lente d’ingrandimento del psicologo. Mi limito ad una riflessione tipica del cronista che nel riportare un certo evento si trova nelle stesse condizioni del suo lettore davanti a comportamenti incomprensibili se non di ardua lettura.
Penso, ad esempio, a una madre che uccide il figlio salvo poi davanti all’inquirente dichiararsi innocente e lo afferma con tanta sincerità, a dispetto delle prove schiaccianti che provano il contrario, da lasciarci perplessi tanto da ingenerare interrogativi più inquietanti dello stesso delitto che le risultanze investigative hanno fatto emergere.
In un altro mio libro “Il pendolo” ho affrontato il tema del serial killer e constatato che i suoi atti criminali si compiono con freddezza e determinazione come se il concetto di morale si fosse capovolto e concepisse il male come un bene.
In un altro mio libro, ancora, “L’Antropofago” ho analizzato la figura di chi si ciba uccidendo i suoi simili e per poi convenire che tutto ruota intorno a questa realtà dentro e fuori il nostro corpo.
In altri miei lavori, infine, mi sono dilungato a tratteggiare la figura di taluni personaggi della storia che è più vicina ai miei tempi cercando di capire cosa possa frullare nella mente di un dittatore come ad esempio Hitler e lo stesso Stalin che mandarono a morte sicura milioni di persone in quei mattatoi che conosciamo meglio come lager o gulag, campi di lavoro correttivi. Benché questi campi, ma mi riferisco, nello specifico, a quelli russi, fossero stati pensati per la generalità dei criminali, il sistema dei Gulag è noto soprattutto come mezzo di repressione degli oppositori politici in quella che fu l’Unione Sovietica, ma resta un “vizietto” che anche oggi si pratica per gli avversari dell’attuale regime, in auge nella Federazione russa. E’ stata una sofferenza inflitta solo perché appartenevano a una razza diversa, avevano osato criticare il loro “padrone” o praticavano un’altra professione religiosa o militavano in partiti politici oppositori del tiranno. Editore: Fidest agenzia stampa Venduto da: Amazon Media EU S.à r.l.

 

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Libri