BAFF - BUSTO ARSIZIO FILM FESTIVAL coming soon_115x60 cenadelitto2 115x60 inmondadori KOLOSSAL

"L'ULTIMO MATTONE SULLA TORRE DI BABELE", Romanzo di Stefano Gavazzi

Cover Babele - fronte e retro

Cover Babele - fronte

 

L'ULTIMO MATTONE

SULLA TORRE DI BABELE

Romanzo di Stefano Gavazzi

 

Genere:    fantasy

Pagine:     300

Copertina: brossurata

Editore:     Le Roy 

 

Prezzo solo online  

16,50

€19,50€ -15%

 

Richiedilo a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Spedizione gratuita in Italia

 

Dal Pianeta giallo, uno dei tanti mondi colonizzati tra le infinite galassie dell’universo, perfettamente adattato alla vita umana, Giulia, uno dei principali protagonisti di questa narrazione, alla fine degli studi di ingegneria genetica, non vede l’ora di arrivare sulla Terra per scoprire e visitare i luoghi d’origine della nostra civiltà. Don Franco, un sacerdote alle prime armi, è invece inviato a Roma per un congresso eucaristico. Ma il vero protagonista della nostra avvincente storia è Alfredo, un giovane scienziato, famoso per i brillanti risultati delle sue ricerche in campo genetico. I tre si trovano allo stesso tavolo durante la cerimonia di inaugurazione e subito simpatizzano, formando un indissolubile trio. La noia, sgradevole compagna di viaggio sempre in agguato in ogni angolo, è interrotta da una eccitate ma delicatissima notizia che, anziché restare segreta, rapidamente si diffonde come un virus nell’astronave e in breve fa il giro del mondo, governato come sempre da uomini potenti circondati da servizievoli e guerrieri robot.
Da qui in poi la vicenda si complica e sempre di più ci lascia col fiato sospeso. Tutto il mondo si trasforma, nell’aspetto ma soprattutto nello stile di vita. Come se non bastasse, una grave minaccia al pianeta Terra è in arrivo anche dallo Spazio…
Un disegno di Dio?
Riuscirà il pianeta a sopravvivere?

Stefano Gavazzi, classe1939, è nato a Milano. Lavora per diversi anni presso una importante industria finché quarantenne decide di lasciare il lavoro dipendente per dedicarsi a varie iniziative imprenditoriali. Ha viaggiato in tutto il mondo, per lavoro ma non solo. Nel 1985 il primo dei suoi 3 figli, Francesco, ventenne, perde la vita in un grave incidente automobilistico. La perdita di una persona cara è devastante, ma perdere un giovane figlio in tragiche circostanze sconvolge l’esistenza di qualsiasi genitore, è come se fermasse il tempo. Quel terribile evento conduce papà Stefano, allora quarantaseienne, alla più intima ricerca del significato dell’esistenza umana nel suo senso più ampio. Qualche anno dopo, una malattia non grave, che però relega Stefano Gavazzi a letto per circa tre mesi, lo spinge a raccogliere i suoi pensieri e nel ’93 pubblica il suo primo romanzo a cui dà il titolo “Palloni frenati”, seguito nel 2004 da “La progenie di Erode”. Con essi l’autore ha voluto lasciare le sue intime riflessioni, forse soprattutto a chi, offuscato dall'ombra di una grande sofferenza, prigionierotra il tormento della ragione e la pace della fede, abbia bisogno di ritrovare la serenità e la speranza.

A voi lasceremo scoprire il profondo messaggio che ha inteso lasciarci in questo suo ultimo “fantastico” lavoro.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Libri