Banner Mostre Milano 115x60 Banner Mostre Bologna 115x60 Banner Mostre Firenze 115x60 Banner Mostre Roma 115x60 Banner Mostre Napoli 115x60

#IORESTOACASA CORONA(VS)COMICS, IL PRIMO SALONE on-line DEL FUMETTO

Lupo Alberto Virus

#iorestoacasa

Corona(vs)Comics!

il primo “salone” on-line del fumetto

dal 25  al 28 marzo 2020

su Twitch e Facebook

#iorestoacasacolfumetto

la risposta del mondo del fumetto

allo stop portato dal Coronavirus

dirette con editori e autori e una “mostra” on-line dedicata al virus raccontato dal fumetto

dagli anni Trenta ad oggi

Asterix

L'emergenza sanitaria causata dal COVID-19, ha portato al rinvio di molte manifestazioni dedicate al mondo del fumetto. Per reagire a questa limitazione, che ha imposto a molti editori grandi e piccoli di rinunciare alle loro anteprime e presentazioni, It Comics, sotto la direzione artistica di Rosa Puglisi e Fabiano Ambu, ha dato vita a Corona(VS)Comics!, un vero e proprio salone del fumetto on-line che permette al pubblico e agli addetti ai lavori di trovare un punto d’incontro e confronto senza rischio di contagio nel segno responsabile del motto #iorestoacasa che per l’occasione si coniuga in #iorestoacasacolfumetto.

L’organizzazione del Corona(VS)Comics! nasce dall’esigenza di adattarsi alle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria in corso senza rinunciare al nostro lavoro” dichiarano Fabiano Ambu e Rosa Puglisi (in arte Vorticerosa), direttori artistici della manifestazione. “Il titolo della manifestazione, perché ci piace considerala proprio così, è stato scelto proprio per esorcizzare con linguaggio fumettistico le paure e timori che in questi giorni stanno drasticamente cambiando le nostre giornate nella speranza di riuscire a debellare questa minaccia prima possibile per tornare alla normalità. Nel mondo dei fumetti arriva sempre un eroe, super o buffo non importa, che mette a posto tutto: noi, in attesa che arrivi, abbiamo pensato a questa soluzione, una piattaforma che permette agli editori e agli autori di incontrare virtualmente, e quindi nel totale rispetto delle direttive in corso, il loro pubblico per presentare il risultato di mesi di duro lavoro che a causa del rinvio di molti appuntamenti fieristici programmati in queste settimane rischierebbe di andare perduto”.    

APPUNTAMENTI

Dal 25 al 28 marzo 2020, dalle ore 10 alle ore 20, sulle piattaforme social

di It Comics: Twitch (https://www.twitch.tv/itcomics)

e Facebook: (https://www.facebook.com/ItComics2016/)

saranno oltre 30 gli autori e gli editori che si alterneranno in diretta per presentare le loro novità editoriali per la prossima stagione con video e dirette dalle loro redazioni e abitazioni. Ciò permetterà al pubblico di seguire i vari interventi da casa loro senza dover rinunciare al piacere di parlare di fumetto, di scoprire quali saranno le novità in prossima uscita e di fare domande in diretta. Numerose le case editrici e i gli autori che hanno accettato la sfida: Astorina, Bugs Comics, CUT UP Publishing, Midiam Comics, Sbam! Libri, Poliniani editore, 001 edizioni;Fabiano Ambu, Sergio Algozzino, il Baffo, Barbascura X, Francesco Barcella De la Vega, Alessandro Bocci, Moreno Burattini, Antonello Catalano, Marco Checchetto, Alberto Corradi, Alex Dante, Giuseppe Di Bernardo, Don Alemanno, Daniele Favero, Gea Ferraris, Stefano Landini, Alberto Locatelli, Francesco G. Lugli, Jose Maniette, Gian Luca Margheriti, Bruno Olivieri, Lucio Parrillo, Fabio Ramacci, Marco Santucci, Maria Laura Sanapo, Laura Scarpa, Claudio Stassi, Marco Rizzo, Luca Strati, Walter Trono, Marco Turini, Vorticerosa. Ognuno di loro si connetterà sui due indirizzi Facebook e Twitch in diretta per parlare delle loro produzioni e mostrando in anteprima volumi e tavole.

locandina CoronaVScomics

LA MOSTRA "COMICS CONTAGION"

Come tutti i saloni che si rispettano anche "Corona(VS)Comics!" propone una mostra, sempre on-line ovviamente. Si tratta di un “docuweb” intitolato Comics Contagion, prodotto in collaborazione con la casa di produzione La Tenda Rossa di Milano e Riccardo Mazzoni, che, coinvolgendo numerosi protagonisti del mondo del fumetto, tra cui Max Bunker, Antonio Serra, Moreno Burattini, Mario Gomboli, Marco Santucci, Alberto Corradi e molti altri, narra come il fumetto ha raccontato la paura dei virus dagli anni Trenta ad oggi. Da Martin Mystere a Batman, da Asterix a Diabolik, da Nathan Never a Spider Man, un percorso lungo quasi cent’anni nel segno della paura del contagio. Nei fumetti troviamo virus reali, capaci di mettere in ginocchio il mondo, come in Crossed, dell’autore meno politically correct del fumetto americano, Garth Ennis, e in Y – L’ultimo uomo,in cui la malattia stermina tutti gli esseri umani di sesso maschile, ma anche virus che si trasformano nella scusa per raccontare la crudeltà e il cinismo presenti negli esseri umani come nel manga Eden: It’s an Endless World, o, ancora, il virus che si fa metafora della difficile condizione degli adolescenti come nel capolavoro Black Hole di Charles Burns.

Come funziona il Corona(vs)Comics!

Corona(VS)Comics! si svolgerà dal 25 al 28 marzo dalle ore 10 alle ore 20 sulle piattaforme social di It Comics: Twitch (https://www.twitch.tv/itcomics)

e Facebook (https://www.facebook.com/ItComics2016/) collegandosi via web, dalla sua sede (It Space - presso Alzaia Naviglio Grande, via Pestalozzi 10, loft 14/1) con dirette e video inviati dagli editori e dagli autori da tutte le parti d'Italia e d'Europa.

Case editrici:

Astorina, Bugs Comics, CUT UP Publishing, Midian Comics, Sbam! Libri, Poliniani editore, 001 edizioni;

Autori e ospiti partecipanti da tutta Italia ed Europa:

Fabiano Ambu, Sergio Algozzino, il Baffo, Barbascura X, Francesco Barcella De la Vega, Alessandro Bocci, Moreno Burattini, Antonello Catalano, Marco Checchetto, Alberto Corradi, Alex Dante, Giuseppe Di Bernardo, Don Alemanno, Daniele Favero, Gea Ferraris, Stefano Landini, Alberto Locatelli, Francesco G. Lugli, Jose Maniette, Gian Luca Margheriti, Bruno Olivieri, Lucio Parrillo, Fabio Ramacci, Marco Santucci, Maria Laura Sanapo, Laura Scarpa, Claudio Stassi, Marco Rizzo, Luca Strati, Walter Trono, Marco Turini, Vorticerosa.

illustrazione Manifesto Coronacomics 2

Il programma con gli orari degli interventi degli autori ed editori in diretta streaming, verrà pubblicato sulla pagina dell'evento, in modo che il pubblico possa decidere cosa seguire. Gli autori e gli editori ospiti si presteranno via web a rispondere alle domande degli appassionati e il pubblico partecipante alla diretta avrà la possibilità di interagire con gli ospiti e acquistarne gli albi presso il loro shop on-line. Tutte le dirette saranno disponibili in streaming e potranno essere visualizzate anche in un secondo momento.

IT COMICS

It Comics è un etichetta fondata da Fabiano Ambu (Sergio Bonelli Editore, Star Comics, Rw Lion, Becco Giallo), vuole proporre storie di qualità al di fuori dell'editoria tradizionale. Il progetto si ispira alla filosofia della casa editrice statunitense Image Comics, per pubblicare i propri personaggi senza i vincoli imposti dagli editori e mantenendone i diritti e il controllo.  It Comics coinvolge autori provenienti da tutti gli ambienti del fumetto. Ogni autore o team creativo è direttamente responsabile del proprio progetto e proprietario dei personaggi e delle opere sviluppate.  La forza di It Comics sta nell'affrontare generi differenti, perché ogni autore è libero di esplorare i temi che preferisce con il suo stile personale. It Comics ha esordito a Cartoomics 2016 presentando il primo numero della nuova miniserie di Josif, il gorilla cosmonauta, mascotte della manifestazione milanese dal 2014 al 2019, creato da Davide Barzi e Fabiano Ambu, che per continuità è stato utilizzato come mascotte anche per questa.

PUFFI neri 2

It Space

It Space è l'agorà creativa di It Comics, è la sede operativa dell’etichetta per tutto ciò che riguarda il lavoro di redazione e coordinamento; è uno studio dinamico e creativo che apre le porte per far conoscere il mondo del fumetto e il proprio lavoro con mostre, incontri e workshop per appassionati, professionisti o curiosi; è un coworking che ha come obiettivo quello di formare nuovi professionisti nell'ambito dell'illustrazione e del fumetto, come nelle botteghe degli artisti del Rinascimento.

Contatti:

Fabiano AmbuDirettore editoriale

Rosa PuglisiArt Director

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Virus

 

COMICS CONTAGION
I FUMETTI AL TEMPO DEL CORONAVIRUS
Viaggio nel mondo della paura del virus come ce l’hanno raccontata di Fumetti: Da Asterix ai Puffi, da Martin Mystere a Lupo Alberto e Diabolik.

Come tutti i saloni che si rispettano anche Corona(VS)Comics! propone una mostra, sempre on-line ovviamente. Si tratta di un “docuweb” in pillole, intitolato Comics Contagion, prodotto in collaborazione con la casa di produzione La Tenda Rossa di Milano e Riccardo Mazzoni vicedirettore di Wow Spazio Fumetto, il museo del fumetto di Milano, che, coinvolgendo numerosi protagonisti del mondo del fumetto, tra cui Max Bunker, Antonio Serra, Moreno Burattini, Mario Gomboli, Marco Santucci, Alberto Corradi e molti altri, narra come il fumetto ha raccontato la paura dei virus dagli anni Trenta ad oggi. Da Martin Mystère a Batman, da Asterix a Diabolik, da Nathan Never a Spider Man, un percorso lungo quasi cent’anni nel segno della paura del contagio. Nei fumetti troviamo virus reali, capaci di mettere in ginocchio il mondo, come n Crossed, dell’autore meno politically correct del fumetto americano, Garth Ennis, e in Y – L’ultimo uomo, in cui la malattia stermina tutti gli esseri umani di sesso maschile, ma anche virus che si trasformano nella scusa per raccontare la crudeltà e il cinismo presenti negli esseri umani come nel manga Eden: It’s an Endless World, o, ancora, il virus che si fa metafora della difficile condizione degli adolescenti come nel capolavoro Black Hole di Charles Burns. Ma non è finita! Comics Contagiong, in una sorta di premonizione del nostro futuro, racconta molte altre storie di infezioni. Sicuramente ad aver fatto parlare è stato Coronavirus, l'auriga mascherato che nel 2017 è stato protagonista dell'albo Asterix e la Corsa d'Italia ma questa non è la sola premonizione che ci arriva dal fumetto franco belga: nel 1963 nel primo albo della serie dei Puffi fa la comparsa, a seguito della puntura di un insetto, una terribile epidemia che colpisce il mondo dei Puffi trasformandoli nei temibili e aggressivi Puffi Neri. Va detto, a titolo di curiosità, che quando la storia divenne un cartone animato i Puffi neri vennero trasformati... in puffi viola. Tuttavia senza guardare fuori dai nostri confini c'è un fumetto che ha cristallizzato il nostro futuro recentissimo: nel raccontare l'epidemia di colera che imperversa tra le Sturmtruppen Bonvi ci racconta che viene sconfitta perchè... con rigida disciplina militare (oppure ondivaghi comportamenti ministeriali)... non esiste alcuna epidemia di colera. Il documentario di Gian Luca Margheriti spazia dal fumetto alla letteratura ed ecco allora Andrea Carlo Cappi analizzare le differenze tra la fiction del romanzo di Dean Koontz, Abisso, che oltre vent'anni fa immaginò un virus dal nome profetico Whuan 400 arrivato dalla Cina, e la realtà mentre Max Bunker ci racconterà la genesi, nel 1970, del suo racconto profetico Il Virus. Ancora tra fumetto e letteratura è la pillola che racconta come già prima che i virus venissero riconosciuti per quello che sono ci sono stati autori che su di loro hanno costruito dei best seller: l'Alessandro nazionale ha stabilito con i suoi Promessi Sposi i canoni, tra Eros e Thanatos, i canoni di ogni romanzo o fumetto con al centro un'epidemia. Quando poi i virus vennero scoperti e studiati ecco che anche solo la loro evocazione poteva essere fonte di terrore: è forse per questa ragione che Federico Pedrocchi, il primo autore italiano di storie di Paperino e sceneggiatore della saga fantascientifica Saturno contro la Terra, quando, nel 1939, scelse il nome del suo folle scienziato alla conquista del mondo protagonista di una saga all'avanguardia per il pathos, lo battezzò Virus, il mago della foresta morta. Tuttavia, per quanto micidiale e pericoloso sia, ogni Virus, può essere sconfitto, come ci ha raccontato Silver, l'autore di Lupo Alberto, che nel 1991 realizzò uno “scandaloso” opuscolo, per conto della Commissione Nazionale per la lotta contro l'AIDS e il ministero della Sanità, da distribuire nei luoghi di ritrovo giovanile, che per la prima volta spiegava come certe buone pratiche, come per esempio l'uso del preservativo, potevano contrastare la diffusione della malattia. D'altra parte anche #iorestoacasa è una sorta di preservativo: ci preserva da possibili contagi. Ecco allora che Comics Contagion, come una sorta di nuovo Decamerone, tra l'altro “trasposto” a fumetti in versione erotica da Manara e Merati negli anni '70, attraverso le sue 27 pillole realizzate da sceneggiatori e disegnatori, novelli novellatori, nel chiuso della loro personale quarantena nei loro studi dimostra che il fumetto ha tanto da dire. Non a caso per raccontare come combattere la pandemia lo strumento più utilizzato, e anche il più efficace, è stato il fumetto.

Condividi
comments

Mostre