Banner Mostre Milano 115x60 Banner Mostre Bologna 115x60 Banner Mostre Firenze 115x60 Banner Mostre Roma 115x60 Banner Mostre Napoli 115x60

MILANO IN MOSTRE: OTTOBRE

OTTOBRE 2018 - MOSTRE - MILANO

SCELTE PER VOI SU "MILANO 24orenews"

MILANO MOSTRE ottobre 2018

CARRÀ A MILANO
Palazzo Reale / Piazza Duomo 12
Orari: lun 14.30-19.30; mar-mer-ven-dom 9.30-19.30; gio-sab 9.30-22.30
Dal 4 ottobre 2018 al 3 febbraio 2019
Milano rende omaggio a uno dei più importanti esponenti dell'arte italiana del ‘900, protagonista dei principali movimenti che hanno segnato la storia di quel secolo, dal Futurismo alla Metafisica fino al gruppo Novecento. Nato in provincia di Alessandria, Carrà si dedicò all'arte fin da giovane in qualità di decoratore. Dopo Londra e Parigi, Milano divenne la sua città di adozione. Insieme a Boccioni, Russolo, Balla e Severini entrò a far parte del movimento futurista. Durante il servizio militare fu ricoverato nell'ospedale psichiatrico di Ferrara. Nella città emiliana conobbe Giorgio De Chirico e Filippo De Pisis coi quali definì i principi della Metafisica. Il rientro a Milano coincise con l'adesione al cosiddetto ritorno all'ordine che caratterizzò l'arte in Italia tra le due guerre.

ROMANTICISMO
Gallerie d’Italia / Piazza della Scala 6
Orari: mar-mer-ven-sab-dom 9.30-19.30; gio 9.30-22.30
Dal 26 ottobre 2018 al 19 marzo 2019
Organizzata in collaborazione con il Museo Ermitage di San Pietroburgo, la mostra propone una vasta panoramica sul movimento artistico che si diffuse in tutta Europa nella prima metà dell'Ottocento, segnando l'affermazione dell'individualità, della soggettività e del sentimento nell'arte. Anticipato in Germania dal movimento dello Sturm und Drang, che per primo pose l'accento sull'interiorità e la libertà dell'artista e sul rapporto tra uomo e natura, il Romanticismo si distinse dal Neoclassicismo, ancora presente a inizio ‘800, per l'affermazione di temi pittorici indicatori di una nuova sensibilità che rifiutava l'idea illuministica della ragione a favore di un'esplorazione nell'irrazionale.

PAUL KLEE E IL PRIMITIVISMO
Mudec / Via Tortona 56
Orari: lun 14.30-19.30; mar-mer-ven-dom 9.30-19.30; gio-sab 9.30-22.30
Dal 31 ottobre 2018 al 3 marzo 2019
Tocca al Mudec offrire una nuova prospettiva dell'opera di uno dei più originali interpreti della pittura del ‘900. Le immagini incantate e ricche di mistero di Klee, tra colore e segno grafico, se da un lato sembrano provenire dal mondo dell'infanzia, dall'altro affondano le proprie origini nel fenomeno del Primitivismo che attraversò la cultura europea tra fine ‘800 e inizio ‘900. La mostra indaga proprio questo specifico aspetto della produzione dell'artista svizzero ponendo a confronto una significativa selezione dei suoi dipinti, acquerelli e disegni con oggetti dell'antichità classica e manufatti della collezione etnografica del Mudec, in un percorso arricchito dalla presenza di riviste e documenti d’epoca legati alla formazione di Klee.

MARGHERITA SARFATTI
Museo del Novecento / Via Guglielmo Marconi 1
Orari: lun 14-19.30; mar-mer-ven-dom 9.30-19.30; gio-sab 9.30-22.30
Sino al 24 febbraio 2019
Un omaggio alla grande protagonista della cultura italiana della prima metà del ‘900. Organizzata in collaborazione con il Mart di Rovereto, che ne conserva l'archivio, la mostra racconta la mille sfaccettature di una donna dalla personalità complessa e affascinante che con la sua attività di giornalista e di critica d'arte ha saputo farsi interprete di uno dei momenti culturali più importanti attraversati dall'Italia, contribuendo in massimo grado a dettare il gusto e lo stile del proprio tempo. Margherita Sarfatti aderì al Partito socialista giungendo più tardi a collaborare con l'organo di stampa del partito, l'Avanti! Nel 1922 fondò il gruppo Novecento a cui aderirono Anselmo Bucci, Achille Funi, Pietro Marussig, Ubaldo Oppi, Mario Sironi e altri grandi artisti.

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Mostre