Banner Mostre Milano 115x60 Banner Mostre Bologna 115x60 Banner Mostre Firenze 115x60 Banner Mostre Roma 115x60 Banner Mostre Napoli 115x60

MILANO IN MOSTRE: DA VEDERE A NOVEMBRE 2019

MILANO MOSTRE

SCELTE PER VOI - MOSTRE A MILANO

NOVEMBRE 2019

Tratto da:

Milano 24orenews               

Cover MI24 Novembre 2019

  

L'ADORAZIONE DEI MAGI DI ARTEMISIA GENTILESCHI

Museo Diocesano C. M. Martini / Piazza Sant’Eustorgio 3

Dal 29 Ottobre al 26 Gennaio 2020

Orari: mar-dom 10.00-18.00

Per la prima volta dalla sua nascita nel 2001, il Capolavoro per Milano del Museo Diocesano sarà un’opera realizzata da un’artista donna. Concessa eccezionalmente in prestito dalla Diocesi di Pozzuoli (NA), la tela di imponenti dimensioni (310x206 cm), fa parte di un ciclo decorativo realizzato per la cattedrale di Pozzuoli fra il 1636 e il 1637. Il dipinto, realizzato nel periodo napoletano dell’artista, è parte di un ciclo commissionato dal vescovo spagnolo di Pozzuoli Martìn de Lèon y Cardenas dopo il 1631, anno dell’eruzione del Vesuvio che risparmiò la città puteolana; ad Artemisia furono affidate ben tre tele (oltre all’Adorazione dei Magi, i Santi Procolo e Nicea, e San Gennaro nell’anfiteatro) che eseguì fra il 1635 e il 1637, anno della sua partenza per l’Inghilterra.

 

MILANO ANNI ’60

Palazzo Morando / Via Sant’Andrea 6

Dal 06 Novembre 2019 al 09 Febbraio 2020

Orari: mar-dom 10.00-20.00; gio fino alle 22.30

La mostra, a cura di Stefano Galli, ripercorre la storia di un decennio irripetibile che ha consacrato il capoluogo lombardo come una delle capitali mondiali della creatività. Spinta dal boom economico, Milano si trovò improvvisamente a vivere un irrefrenabile fermento culturale, caratterizzato da una forza progettuale senza precedenti e dalla voglia di lasciarsi alle spalle in maniera definitiva gli orrori della guerra. Sono anni di grande fervore artistico con l’opera di Lucio Fontana e Piero Manzoni, il design di Bruno Munari e Achille Castiglioni, di grandi esponenti della fotografia, di intensa vita notturna dei locali del jazz con Giorgio Gaber ed Enzo Jannacci… La rassegna presenta fotografie, manifesti, riviste, arredi, oggetti di design e molto altro ancora, che faranno rivivere l’atmosfera di quell’epoca.

 

PIO TARANTINI. NELL’INTERNO

Red Lab Gallery/Miele / Via Solari 46

Fino al 26 novembre 2019

Orari: lun-ven 11.00-19.00; sabato 10.00-12.30 / 15.00-19.00

Curata da Gigliola Foschi, Nell’interno apre il ciclo espositivo “Habitami” e pone l’accento sul concetto dell’abitare, dove l’uomo da sempre si definisce e si racconta. Pio Tarantini, fotografo pensatore raffinato e sapiente, presenta una decina di opere fra cui alcuni polittici, svelando sin dal titolo il suo personale racconto romantico sul senso del nostro esistere tra le cose, tra l’interno dello spazio abitativo e l’interiorità di chi lo vive e lo anima con la sua presenza. Intento che si palesa mettendo “in collisione” costante lo spazio e le figure/immagini che vi si muovono fra reale e immaginario: quasi un’espediente, o un incantesimo, da parte dell’autore per ricordare che l’abitare porta con sé costantemente frammenti di memoria, fili invisibili che anche nel fluire del tempo mantengono vive esistenze, ricordi, verità.

 

I LOVE LEGO

Palazzo della Permanente / Via Filippo Turati 34

Fino al 02 Febbraio 2020

Orari: lun-dom 9.30-19.30

Con oltre 1.000.000 di mattoncini assemblabili che compongono città moderne e monumenti antichi per decine di metri quadrati di scenari interamente realizzati con mattoncini LEGO®, l’esposizione racconta come un semplice gioco sia diventato negli anni una vera e propria forma d’arte. A fare capolino tra le diverse installazioni, 12 oli ispirati a grandi capolavori della storia dell’arte reinterpretati e trasformati in “uomini lego” dal giovane artista contemporaneo Stefano Bolcato: unendo la sua passione per i ‘Lego’ e la sua arte, attraverso una tecnica pittorica ad olio crea forme di assemblaggio ispirate in particolare modo dal “magnetismo” dei ritratti rinascimentali.

 

Condividi
comments

Mostre