radio itradiovasco 230x120

VALLE D'AOSTA CHAMOIX. FESTIVAL TUTTA UN'ALTRA MUSICA 2019

CHAMOIX

VALLE D'AOSTA CHAMOIS

10 ANNI DI ALTRA MUSICA

La storia più importante che un festival possa scrivere.

Chamoisestate 2009.

Ingresso Libero.

 Chamoix campeggio libero in area atrezzata

presso il Rifugio Ermitage

info al  0166.47140

 

MUSICA ECLETTICA

IN VALLE ED OLTRE...

DAL 5 AL 17 LUGLIO

VENERDI 5 LUGLIO | BIELLA

INNODE plays "La corazzata Potemkin"

(Stefan Németh / Bernhard Breuer)

DOMENICA 7 LUGLIO | LA MAGDELEINE

"IL VIAGGIO CHE È IN TE"

(Gian Luca Favetto / Martin Mayes / Gigi Biolcati)

GIOVEDI 11 LUGLIO | COGNE

STEFANO BLANC

(Stefano Blanc) 

VENERDI 12 LUGLIO | SAINT-VINCENT

FABIO GIACHINO TRIO

(Fabio Giachino / Davide Liberti / Ruben Bellavia)

SABATO 13 LUGLIO | VALTOURNENCHE

TENCOFAMIGLIA

(Emy Spadea / Donato Stolfi / Nicola Meloni / Simone Garino)

DOMENICA 14 LUGLIO | ETROUBLES

"LA NUOVA VITA DELLE ALPI"

(Enrico Camanni / Martin Mayes / Gigi Biolcati)

MERCOLEDI 17 LUGLIO | ANTEY-SAINT-ANDRÉ

BANDAKADABRA

(Gipo Di Napoli / Stefano Colosimo / Giulio Piola / Tiziano Di Sansa / Marco Di Giuseppe / Cecio Grano / Filippo Ruà / Giorgio Giovannini / Gabriele Luttino)

 

- CHAMOIS -

19-20-21 LUGLIO

IL GRAN FINALE

IN ALTA QUOTA*

*CON ALTRI ARTISTI DA ANNUNCIARE

10 ANNI DI ALTRA MUSICA

La storia più importante che un festival possa scrivere.

Chamoisestate 2009.

Il concerto del cantautore Carlo Pestelli è appena terminato. Nel vociare del pubblico della piazza tutto comincia con una scommessa tra Remo Ducly, Sindaco di Chamois, ed il musicista torinese Giorgio Li Calzi:

«Perché non ideare un festival che faccia

incontrare Chamois e la musica?»

Chamois è un piccolo Comune montano incastonato nella Valle del Cervino.
Per volontà dei suoi abitanti non ha automobili circolanti nelle sue strade già dai lontani anni '50. È l'unico Comune d'Italia senza autoraggiungibile solo a piedi o in funivia. Proprio perché difficilmente raggiungibile, soffre da tempo di un problema endemico di abbandono: vivere a 1815 metri di altitudine, infatti, è un atto costante di resilienza.  CHAMOISic festival, nato per gioco, è diventato negli anni una risposta concreta nel raccontare prospettive inedite per questa Perla delle Alpi
La prima ad arrivare fu la musica. Quella più inaspettata. Strana, ipnotica nel silenzio in quota, al punto di risultare intrigante anche alle orecchie meno allenate...  Poi l’apertura degli abitanti, la curiosità dei turisti di passaggio, i primi affezionati che arrivano da lontano...

Così, nel tempo, i volti di sconosciuti sono diventati sorrisi di amici che tornano  ogni estate a condividere questi luoghi magici per abbandonarsi alle vibrazioni del suono e ai suoilinguaggi più innovativi. Infine, il riconoscimento di un'identità stilistica propria e l’accoglienza di artisti entusiasti provenienti da mezzo mondo.

«After my concert at Chamoisic I was approached by an older woman with a broad and warm smile, who said: “So experimental! Lovely!” I think this tells you everything you need to know about a unique and extraordinary festival!» 

Fred Frith, 2016.

In questi 10 anni CHAMOISic festival ha risposto alla scommessa favorendo un’integrazione tra turismo, attività produttive e produzione culturale attraverso una proposta di concerti all’avanguardia tra innovazione e tradizione.  Quello che succede a Chamois testimonia un processo reale di evoluzione nella percezione della montagna attraverso un crescente interesse e coinvolgimento del contesto sociale. Questo processo anno dopo anno si evolve e crea connessioni territoriali e culturali che rappresentano la storia più importante che un festival possa scrivere.

X EDIZIONE

MUSICA ANTICA E CONTEMPORANEA, ELETTRONICA E IMPROVVISATIVA

La X edizione racconterà del dialogo che si è instaurato in questi anni: dell'interazione tra gli artisti, il pubblico, gli abitanti, i turisti, i Comuni coinvolti, le istituzioni ed i sostenitori. Un racconto al tempo presente che guarda al futuro, frutto dell'esperienza maturata sinora. Il festival a Chamois avrà letteralmente la forma di un dialogo. Nell'attesa di ascoltare il silenzio della montagna risuonare di altra musica, si potrà parlare, per esempio, di relazione tra scrittura musicale e contesto socio-ambientale con artisti, giornalisti e scrittori. Come da tradizione i concerti si svolgeranno all'aperto dal tardo pomeriggio con il fondale della Valle e alla sera nelle locande del paese.  Allo stesso modo, gli eventi immersivi delle settimane antecedenti cercheranno di stabilire un dialogo tramite proposte culturali specifiche come passeggiate musicali, sonorizzazioni di film econcerti.


Novità assoluta di questa edizione è la scelta, condivisa dal comune di Chamois e dagli operatori turistici, di anticipare il festival al mese di luglio, un periodo dell'anno dove il territorio è meno soggetto al flusso turistico. 
Dopo la tradizionale rassegna di eventi nelle splendide cornici offerte dai Comuni partecipanti diffusi in quasi tutta la Valle d’Aosta ed oltreil gran finale del festivalsi terrà a Chamois da venerdì 19 a domenica 21 luglio,con altri artisti che saranno presto annunciati. 

Di seguito il programma eventi dal 5 al 17 luglio.

MUSICA ECLETTICA

IN VALLE ED OLTRE...

PROGRAMMA EVENTI DAL 5 AL 17 LUGLIO

BIELLA (BI)

VENERDI 5 LUGLIO

h 21:00 - Spazio Hydro

in collaborazione con Piedicavallo Festival

INNODE

plays "La corazzata Potemkin"

AUSTRIA - Stefan Németh (synths, campionatore), Bernhard Breuer (batteria ed elettronica)

 

LA MAGDELEINE (AO)
DOMENICA 7 LUGLIO
h 15:30 - Strada La Magdeleine-Chamois


"IL VIAGGIO CHE È IN TE"

ITALIA - Gian Luca Favetto (voce narrante), Martin Mayes (corno, corno delle Alpi), Gigi Biolcati (percussioni)

 

GIOVEDI 11 LUGLIO

h 21:00 - La Maison Gérard Dayné

in collaborazione con MusiCogne – Musiche di Legno

STEFANO BLANC

ITALIA - Stefano Blanc (violoncello)

 

FABIO GIACHINO TRIO
ITALIA - Fabio Giachino (pianoforte), Davide Liberti (contrabbasso), Ruben Bellavia (batteria)

 

VALTOURNENCHE (AO)

SABATO 13 LUGLIO

h 21:00 - Centro Congressi

TENCOFAMIGLIA

ITALIA - Emy Spadea (voce), Donato Stolfi (batteria), Nicola Meloni (pianoforte), Simone Garino (sax)

 

"LA NUOVA VITA DELLE ALPI"

ITALIA - Enrico Camanni (scrittore, narratore di montagna), Martin Mayes (corno, corno delle Alpi), Gigi Biolcati (percussioni)

 

ANTEY-SAINT-ANDRE’ (AO)
MERCOLEDI 17 LUGLIO 
h 21:00 Sala Polivalente (c/o Centro Sportivo)

BANDAKADABRA

ITALIA - Gipo Di Napoli (grancassa e facezie), Stefano Colosimo (Tromba), Giulio Piola (Tromba), Tiziano Di Sansa (Sax alto), Marco Di Giuseppe (Sax tenore), Cecio Grano (Sax tenore), Filippo Ruà (Tuba, Susafono), Giorgio Giovannini (trombone), Gabriele Luttino (rullante)

 IDEAZIONE E REALIZZAZIONE

Direttore Artistico: Giorgio Li Calzi

Organizzazione: Silvia Guerra, Fabio Battistetti

Per Associazione Insieme a Chamois: Giorgio Bertolo, Laura e Luigi Strocchi

Segreteria: Federica Pozzi

 

 

INFORMAZIONI AL PUBBLICO

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

www.chamoisic.com

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Musica