Mibac 280x120banner fiere 345x120

MONZA. AL TEATRO BINARIO 7 in scena SHAKESPEARE

SHAKESPEARE APRE LA NUOVA RASSEGNA

YOUNG ADULT AL BINARIO 7 a MONZA

tragicomicheroes 272andreaguermani

Young Adult è la nuova rassegna pensata per i ragazzi dagli 11 ai 18 anni, una fascia d’età che merita una particolare attenzione e a cui si vuole e si deve parlare - attraverso linguaggi scenici specifici - di temi sensibili, delicati o addirittura scomodi.  Il primo incontro, venerdì 15 dicembre 2017 alle 21.00, vedrà in scena Tragicomic Heroes per la regia di Rita Pelusio, una brillante rivisitazione delle tragedie di Shakespeare in chiave moderna che ne dimostra l’assoluta attualità.

 

LO SPETTACOLO

Si scopre Shakespeare, si pensa, ci si emoziona e, soprattutto, si ride.

Andrea Bettaglio, Claudio Cremonesi, Rossana Mola, Alessandro Pozzetti sono rispettivamente Lepore, Fulmine, Spada e Stefano Galbiati, quattro creativi - dalla carriera tutt’altro che brillante - chiusi negli scantinati della loro ditta di entertainment perché costretti dal loro capo, la terribile Lady Macchi, a progettare un videogioco che abbia per protagonisti i personaggi shakespeariani. Tra discussioni, ripicche e battibecchi da ufficio, i quattro scoprono pian piano di avere molto più in comune con questi di quanto avrebbero mai pensato. Infatti Stefano Galbiati, come Amleto, vive in perenne dubbio sul suo futuro, all'ombra di un padre troppo bravo e famoso; Lepore vive la vita in modo basico senza mai approfondire niente ed in più, come Otello, sempre gelosissimo di ogni sua amante, rischia di essere sempre solo; Fulmine, come il matto del Lear, getta qua e là perle di saggezza, utilizzando giocoleria e clownerie, mentre Spada, sempre alla ricerca di una costante felicità sentimentale, allo stesso modo di Ofelia, soffre e si dispera anche se ambirebbe ad un amore simile a quello di Giulietta. L’opera di Shakespeare è spesso considerata, soprattutto da lettori giovani, ostica da leggere se non addirittura incomprensibile. Il linguaggio è arcaico, spesso appare pretenzioso ed è sicuramente quanto di più lontano possa esserci dall’abitudine moderna ad una comprensione immediata, spesso legata all’immagine.  Ma talvolta dimentichiamo che la sua opera nasce per essere rappresentata. Ecco perché il teatro diventa il miglior strumento per avvicinarsi ad un’opera di tale bellezza e complessità; il teatro è fatto non solo di parole ma di visi, corpi, intonazioni, intenzioni, virtuosismi che spesso sono più forti delle parole stesse. È solo quando vediamo rappresentata la sua opera a teatro che possiamo comprendere perché questa continui, anche dopo 400 anni dalla morte di Shakespeare, ad essere così popolare. 

Chi sarebbe oggi Amleto? Come si esprimerebbe la sua incapacità di decidere e prendere in mano la propria vita? Cosa succederebbe ad un ragazzo che, come lui, vive solo per soddisfare le aspettative del padre? In che modo oggi Romeo e Giulietta inseguirebbero il loro amore, con i versi di Shakespeare o con gli emoticon? E la violenza di Otello su Desdemona, nonostante siano passati 400 anni, è ancora attuale? La ribellione di Cordelia al padre Re Lear, può rappresentare i tanti conflitti tra padri e figli di oggi?

TEATRO BINARIO 7

SALA CHAPLIN

TRAGICOMIC HEROES

drammaturgia Domenico Ferrari, Rita Pelusio

con Alessandro Pozzetti, Andrea Bettaglio, Claudio Cremonesi, Rossana Mola

regia Rita Pelusio

progetto audio Luca De Marinis

progetto luci Paolo Casati

scene e costumi Ilaria Ariemme

assistente alla regia Flora Vannini

produzione PEM Habitat Teatrali

con il sostegno di Fondazione TEATRO RAGAZZI E GIOVANI Onlus e Teatribù

Data spettacolo:

venerdì 15 dicembre, ore 21.00

Biglietti:

intero € 12, under18 € 6

Per info e prenotazioni:

Teatro Binario 7

Via Filippo Turati 8, Monza

Tel. 039 2027002 | biglietteria@binario7.org

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Teatro