banner ticketone 115x60 Banner teatro.it 115x60 

DAP FESTIVAL Pietrasanta (Lu), 16-29 giugno 2019 III edizione

DAP FESTIVAL

Pietrasanta (Lu), 16-29 giugno 2019

III edizione

COME LE ALI

lunedì 24 giugno 2019

24 - Zappala

Dap Festival

(Danza in Arte a Pietrasanta)

porta al Teatro Comunale una meditazione su Caino e Abele

ore 21.30

Seconda meditazione su Caino e Abele, è il sottotitolo di Come le Ali, lo spettacolo che la Compagnia Zappalà Danza lunedì 24 giugno alle ore 21.30 porta in scena per Dap Festival al Teatro Comunale di Pietrasanta. Ad anticipare la serata, alle 20.45 piazza Duomo verrà “invasa” dall’esibizione spontanea dei portentosi danzatori russi ospiti di Dap Festival che, come da tradizione, offriranno uno spettacolo di grande impatto.

La Compagnia Zappalà Danza è considerata dalla critica europea una delle più interessanti realtà della danza contemporanea italiana. L’ensemble siciliano si distingue per la disponibilità di un repertorio ampio e articolato, frutto del lavoro sinergico e prolifico di Roberto Zappalà e del suo drammaturgo di riferimento Nello Calabrò che negli anni hanno tracciato un percorso progettuale in continua espansione. Caratteristica delle creazioni di questa compagnia, è anche un rigoroso lavoro sul linguaggio costruito nel tempo, denominato “MoDem”.

Come le Ali” partendo dalle figure di Caino e Abele esplora un mondo apparentemente comune a tutti ma allo stesso tempo quasi assente. Un’esplorazione utopica della convivenza ottimale legata all’intesa, al legame, all’intima unità che dovrebbe esistere tra gli “organismi animali e vegetali”, alla simbiosi. Simbiosi come simbolo di legame e di fusione, non più attriti e violenze fratricide, ma parità e condivisione. E cosa c’è di più forte e più immediato per evidenziare queste prospettive se non la metafora dell’unisono, del simultaneo, del sincronico che si crea nella danza? Della simbiosi di due corpi danzanti che diventano quasi un nuovo organismo biologico? Le ali del titolo sono quelle degli uccelli e degli angeli, strumenti biologici e fantastici che evidenziano la metafora dell’unisono e della simbiosi. Ma le ali sono anche la lealtà, simbiosi morale dei rapporti umani. “Come le Ali” vuole indagare una possibile utopia a partire da un’assenza: quella del “primo” delitto.

Il Dap Festival, giunto alla terza edizione, è una manifestazione ideata da Adria Ferrali con lo scopo di fare interagire la danza contemporanea con le altre arti, dalla musica alle visive. Ma anche di avvicinarla alle persone, portandola fuori dai teatri, i luoghi canonici delle esibizioni. Ecco il perché delle “invasioni”, i momenti che precedono gli spettacoli delle 21.30 in cui le compagnie ed i coreografi giunti fino a Pietrasanta da tutto il mondo, alle 20.45 circa mostrano alla piazza piccoli assaggi di sé. Inoltre, essendo anche un progetto educativo, Dap Festival al mattino fa scuola a oltre un centinaio di allievi confluiti nella Piccola Atene della Versilia da Russia, America, nord e centro Europa.

Il Dap Festival si snoderà fra il teatro Comunale, la chiesa di Sant’Agostino e il teatro all’aperto de La Versiliana, quest’ultimo sede del grande spettacolo conclusivo di sabato 29 giugno. Fra gli artisti protagonisti di questa terza edizione: le americane Miriam Barbosa (16, 21 e 29 giugno) e Katherine Crockett, la Mn Dance Company diretta dai coreografi sloveni Michal Rynia e Nastja Bremec Rynia, il Venezia Balletto con coreografie di Sabrina Massignani, gli israeliani Vertigo con le appassionate creazioni di Noa Wertheim, un appuntamento che denuncia la violenza sulle donne in collaborazione con Doppia Difesa (la fondazione di Michelle Hunziker contro le discriminazioni, gli abusi e le violenze di genere), il Royal Danish Ballet (25 giugno) con Tim Matiakis, Tamara Fragale, il siciliano Giovanni Napoli che presenta le sue coreografie con il supporto della Michele Merola Contemporary Dance Company, la star del balletto classico Maria Kochetkova (29 giugno) accompagnata dal famosissimo danzatore Joaquin De Luz solista del New York City Ballet ed il coreografo e danzatore danese Sebastian Kloborg, il coreografo francese Bruno Pradet (29 giugno), la compagnia di Stoccolma fondata dal coreografo Sigge Modigh che colleziona danzatori solisti del Royal Swedish Ballet, Roberto Zappalà, il russo Stanislav Ponomarev, il coreografo italiano Fabio Liberti, una pole-dance all’avanguardia in stile Twyla Tharp e molto altro.

Il cartellone di Dap Festival prosegue martedì 25 giugno al Teatro Comunale di Pietrasanta con Quantum Collision e New Blood, spettacolo in cui più artisti incrociano i propri talenti da diversi Paesi. E come al solito la serata in teatro sarà preceduta in piazza Duomo da un’Invasione (gli spettacoli gratuiti che portano la danza in piazza). L’invasione delle 20.45 di martedì vedrà in azione i ragazzi della Troy University in The American Invasion.

Info e programma: www.dapfestival.com

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Teatro