LO STILE DI GUIDA DEGLI ITALIANI E' RESPONSABILE E ATTENTO

 

 

Lo stile di guida degli italiani secondo AutoScout24:

più responsabili e attenti, anche se il vizio di tenere una mano sul volante e l’altra sul cellulare è duro a morire

 

Milano, Novembre 2010 – Come si comportano gli automobilisti quando sono al volante della propria vettura? Dall’indagine condotta da AutoScout24[i] sullo stile di guida degli italiani emerge un quadro piuttosto rassicurante, con limiti di velocità e segnaletica tutto sommato rispettati e un discreto senso di responsabilità e attenzione alla guida per la propria ed altrui sicurezza.

Comportamenti alla guida: radio e cellulari

Dalla ricerca di AutoScout24 è emerso che il 19% degli italiani al volante si concentra solo sulla guida, ma la miglior compagnia in auto è la radio (68,9%), anche se una minoranza la ascolta a volume troppo alto (8,6%) esponendosi quindi a distrazioni rischiose per la sicurezza. Sicurezza messa a rischio anche da un vizietto che gli italiani piano piano stanno riuscendo a perdere: quello di rispondere al cellulare mentre si guida, sperando di non essere visti dalla polizia (24%) e addirittura facendo i furbi appoggiando il gomito al finestrino cercando di dissimulare (5,8%). Ancora molto basso il numero di automobilisti che si dota di apparecchiature che permettono di mantenere entrambe le mani sul volante: il 27,2% risponde con il vivavoce, il 19% con l’auricolare. Chi è sprovvisto di tali dotazioni o accosta e risponde (15,9%) oppure non risponde affatto (7,7%).

Strada o Gran Premio?

Quasi 1 italiano su 5 (18,6%) si dice prudente al volante: rispetta la segnaletica ed il codice della strada, mentre un altro 10% considera la propria guida dolce, senza scatti bruschi.  La maggioranza degli intervistati (56,3%) definisce il proprio stile agile, superando leggermente i limiti di velocità, mentre sono pochi quelli che normalmente sfrecciano con volate e accelerazioni (8,6%) e ancora meno quelli che scambiano la strada per una pista di Formula 1 (3,2%). C’è comunque un buon 18% che fermo al semaforo freme in attesa che scatti il verde, mentre di solito l’attesa al semaforo rosso è ingannata pensando ad altro: molti alle cose da fare nelle ore successive (33%), qualcuno al lavoro (7,8%) e gli ultimi dei romantici al proprio partner (2,1%). Ma la maggioranza è invece molto più pratica: aspetta e basta (39%).

 Responsabilità: limiti e segnaletica

Rimane un problema per gli italiani quello di rispettare i limiti di velocità, superati “ogni tanto” dalla stragrande maggioranza degli intervistati (87,1%) che li considera davvero difficili da rispettare. Solo il 7% si attiene sempre alla segnaletica. Per fortuna paiono invece aumentati i riguardi nei confronti dei pedoni: ben l’82,1% degli italiani si ferma sempre davanti alle strisce pedonali contro solo l’1,7% che non lo fa mai.

Paure e stereotipi

In ogni caso, gli italiani si sentono tranquilli al volante e sicuri della propria guida. Alla domanda “Come ti comporti quando per la strada incontri una pattuglia dei Carabinieri?” l’82,2% risponde che guida come sempre, come se non ci fossero, mentre c’è un 13,3% che diventa nervoso preoccupandosi di controllare se tutto è in regola. Addirittura c’è un 4,5% che cerca una strada alternativa! Infine, un dato curioso emerge dal sondaggio di AutoScout24: tra tutti gli intervistati solo il 2% pensa che a guidare meglio siano le donne. Di contro, il 42,7% sostiene che gli uomini guidano meglio delle donne mentre il 54,8% dichiara che la differenza di sesso al volante non c’entra nulla.

A proposito di AutoScout24

AutoScout24.it è sito internet leader per l’acquisto e la vendita di auto: il database di oltre 250.000 veicoli permette a 3,5 milioni di utenti di scegliere facilmente la propria vettura con un semplice click. AutoScout24 vanta una forte presenza nei mercati più importanti d’Europa. Mette a disposizione dei propri utenti più di 1,9 milioni di offerte di veicoli su 5 diversi mercati online: auto nuove e usate, veicoli commerciali, motocicli e accessori, ed è utilizzato da più di 37.000 rivenditori in tutta Europa. AutoScout24 fa parte del Gruppo Scout24 (gruppo Deutsche Telekom) a cui appartengono i marchi ElectronicScout24, FinanceScout24, FriendScout24, ImmobilienScout24, JobScout24 e TravelScout24.

 

FonteInfo:

www.autoscout24.it Ufficio stampa AutoScout24 – Hill&Knowlton Chiara Vimercati, 02/31914225, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 



[i] Sondaggio condotto in formato elettronico su un campione di 4.438 individui, ottobre 2010, Italia

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Good News