LA VALLE D'AOSTA PRESENTA IL SISTEMA NATURA

SISTEMA VALLE D’AOSTA NATURA:

PRESENTATI IL LOGO E LE PRIME INIZIATIVE

 

AOSTA. Nel corso di una conferenza stampa, sono state presentate oggi dall’Assessore all’agricoltura e risorse naturali Giuseppe Isabellon e dall’Assessore al turismo, sport, commercio e trasporti Aurelio Marguerettaz le prime iniziative di avvio del Sistema Valle d’Aosta Natura, che prevede la valorizzazione e la promozione coordinata del patrimonio naturalistico tutelato della regione: parchi e riserve naturali, siti Natura 2000 e giardini botanici alpini. Benché scarsamente percepito, il “turismo Natura” rappresenta un elemento di alto potenziale attrattivo e una nicchia di mercato in costante crescita. L’obiettivo era quindi quello di superare l’attuale frammentazione e creare una forte immagine unitaria del prodotto naturalistico valdostano, sviluppare sinergie con gli altri settori quali l’agricoltura e la cultura ma, soprattutto, promuovere una fruizione basata su principi di eco-sostenibilità, nel rispetto delle esigenze di tutela di queste aree.

Per identificare in modo unitario il prodotto “Natura Valle d’Aosta” è stato quindi individuato il logo e il claim VIVA, Valle d’Aosta unica per natura. Nell’intento dei creativi, il nome VIVA (Vivere la Valle d’Aosta) vuole esprimere l’unicità della natura valdostana unita al coinvolgimento emotivo della sua fruizione. L’offerta sarà identificata da caratteristiche distintive di qualità, unicità e sostenibilità, che orienteranno lo sviluppo dei prodotti turistici e le attività di promozione e comunicazione. Sulla base dell’analisi delle caratteristiche delle aree e della disponibilità di strutture e operatori, sono stati individuati quali prodotti :

-   il turismo scolastico

-   l’endutainment (inteso comemodalità non convenzionale di conoscenza e fruizione dell’ambiente naturale, legata alle percezioni che la natura può trasmettere)

- il turismo attivo all’aperto, rivolto a tutti (ciaspole, sci di fondo, escursionismo, bike ed equiturismo).

I target di riferimento sono le famiglie, gli sportivi, le scuole e gli appassionati.

Nei prossimi mesi saranno predisposte le prime iniziative di comunicazione e di divulgazione e sarà elaborato il catalogo dei prodotti turistici individuati. In autunno, saranno presentati agli amministratori locali e agli stake holder i risultati delle analisi di marketing realizzate e delle azioni condivise con gli operatori presenti sul territorio, le strutture ricettive, le guide escursionistiche naturalistiche e gli enti locali.  “ L’Amministrazione regionale, negli anni, ha tutelato l’ambiente naturale salvaguardando i legami con il territorio, le tradizioni e le attività presenti – ha sottolineato l’Assessore Isabellon. - La fruizione delle aree ad elevato interesse naturalistico richiede la conciliazione di interessi spesso contrastanti ed è quindi molto importante la condivisione degli obiettivi e la concertazione di azioni comuni. Questo progetto ha una valenza strategica proprio per la definizione, a scala regionale, di modalità di fruizione ecocompatibili delle aree protette, intende cioè definire strategie e azioni insieme al territorio per arrivare allo sviluppo e all’attuazione di un turismo consapevole, rispettoso delle risorse ma, allo stesso tempo, occasione di sviluppo”.  

 “La natura è uno dei valori più forti e riconosciuti del brand Valle d’Aosta – ha aggiunto l’Assessore Marguerettaz. - Lo sviluppo, nell’ambito dei macro-prodotti turistici vacanza attiva, turismo scolastico e endutainment, di una linea di prodotto speciale, fortemente connotata dagli elementi natura ed eco sostenibilità, mira a rafforzare l’immagine e l’identità di marca della nostra destinazione e ad attrarre quel target di clientela, sempre più numeroso, che, nei consumi di vita quotidiana, ivi compreso il consumo di vacanza, predilige, tra più alternative, la soluzione a più elevato contenuto di naturalità e a minore impatto ambientale. Un’offerta di servizi e di esperienze turistiche coerenti con il rispetto e la tutela dell’ambiente – ha concluso l’Assessore - contribuisce inoltre a non tradire le aspettative di quel turista, ormai sempre più attento e consapevole, che abbiamo  attratto con la promessa promozionale di una natura non contaminata ”.

 

 

Fonte: Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali – Ufficio stampa Regione Autonoma Valle d’Aosta

Condividi
comments
  • Menabrea_2
  • Menabrea_1

Good News