BITCOIN-MANIA: BOLLA O OPPORTUNITÀ?

Kooin - bitcoin

BITCOIN-MANIA

BOLLA O OPPORTUNITÀ?

A cura di Alessandro Trani

In molti pensano che la “Bitcoin-mania” non sia altro che una grande bolla speculativa, paragonandola a quella della dot-com del 2001, ma non tutti sono d’accordo, come i due giovani imprenditori trevigiani Federico Tempesta e Michele Girardi. Professionisti nel campo digitale e tecnologico, sono tra i primi in Italia ad aver compreso e sposato la rivoluzione Bitcoin e della Blockchain, la più grande invenzione dall’avvento di Internet. Per questo oggi sono l’azienda numero uno nella compravendita online, primi in Italia su localbitcoins.com.

Ma cos’è il Bitcoin?

Nata nel 2009 è la prima valuta digitale decentralizzata, ovvero non controllata e detenuta da banche o terze parti, ma solo dal proprietario. I vantaggi? Pagamenti istantanei e sicuri a costi quasi nulli, valore dipendente esclusivamente dalla domanda e dall’offerta. La quantità scarsa limitata a 21 milioni di unità lo accomunano a un bene raro considerato da sempre di estremo valore: l’oro. Da qui’ l’appellativo di “oro digitale”, essendo allo stesso tempo riserva di valore e valuta. Oggi comprare Bitcoin è ancora pratica quasi esclusivamente riservata al mercato online, con conseguenti rischi di truffe e perdite di denaro per inesperienza. Federico e Michele, ragazzi del nuovo millennio, fondatori della società Kooin, hanno sviluppato un sistema con cui è possibile convertire i propri Euro in Bitcoin, anche in contanti, in modo del tutto legale presso una sede fisica riconosciuta, godendo di tutta la sicurezza e tranquillità derivanti dal rapporto umano, al centro della loro filosofia. La reale conoscenza delle realtà Bitcoin e Blockchain è ancora patrimonio “culturale” di pochi, anche in virtù della scarsa offerta formativa. I due giovani e lo staff di professionisti di Kooin con una riconosciuta elevata competenza nel settore, offrono consulenza e corsi di formazione sull’argomento per privati, professionisti ed aziende.

«Non facciamo trading e non siamo nemmeno consulenti finanziari, ma siamo bravi e capaci nel fare la cosa più semplice, ovvero gestire il cambio, che per i bitcoin non è un mestiere semplice», afferma Michele. Per loro Bitcoin non è la bolla dei tulipani, né un mero strumento speculativo dal guadagno facile, ma una nuova rivoluzionaria tecnologia in cui credere nel medio-lungo termine, destinata ad impattare sul mercato di prodotti e servizi.

«Non può non destare interesse il fatto che ogni qualvolta il suo valore sia sceso oltre il 70%, come di recente, sia risalito superando il prezzo massimo precedente. E questo è successo ben 6 volte in 10 anni», continua Federico e conclude: «Una comunità di analisti è concorde nel credere che il trend al rialzo continuerà anche grazie ad una prossima adozione di massa di Bitcoin come mezzo accettato di pagamento, favorita dai giganti del digitale e dei pagamenti. Si calcola che attualmente solo lo 0,1% della popolazione connessa al web possegga criptovalute, da qui l’inevitabile riflessione che il futuro prossimo abbia ancora molto da riservare».

http://www.kooin.it| Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. | www.facebook.com/kooinplus

tratto da "Milano 24orenews" Marzo 2019

Cover MI24 Marzo 2019

Condividi
comments

Curiosità